Il Cinema Ritrovato 2017

Torna a Bologna, per la XXXI edizione.

robert690

La Fondazione Cineteca di Bologna presenta la 31a edizione del festival Il Cinema Ritrovato, in programma dal 24 giugno al 1° luglio 2017, a cui si aggiunge la domenica 2 luglio.

Novità di quest’anno infatti, il Festival dura nove giorni: si conclude ufficialmente come di consueto con la proiezione serale in Piazza Maggiore, sabato 1° luglio; ma l’intera domenica 2 è dedicata alle repliche, per i tanti spettatori che, come ogni anno, durante la settimana non saranno riusciti a vedere tutto quello che avrebbero voluto. Come sempre il programma è vasto, vi invitiamo pertanto a visitare il sito ufficiale della manifestazione per poter apprezzare in pieno il lavoro svolto da Farinelli e il suo gruppo di lavoro.

PIAZZA MAGGIORE

Sera dopo sera, nuovi restauri e nuove esperienze di film indimenticabili: La corazzata Potëmkin di Sergej Ejzenštejn, con musiche di Edmund Meisel eseguite dalla Filarmonica del Teatro Comunale di Bologna diretta da Helmut Imig e preceduta dal prologo de La Roue di Abel Gance; il genio Buster Keaton in Steamboat Bill, Jr., capolavoro restaurato nell’ambito del Progetto Keaton, con partitura composta e diretta da Timothy Brock ed eseguita dall’Orchestra del Teatro Comunale di Bologna; Il laureato di Mike Nichols; l’ultimo lavoro di Agnès Varda, Visages Villages.

PIAZZETTA PASOLINI

In Piazzetta Pasolini prosegue la ricerca del tempo perduto che ha incantato il pubblico delle ultime edizioni. Tre le proiezioni con lampada a carbone: un programma di film delle origini con un proiettore a manovella d’epoca, Die kleine Veronika di Robert Land e Addio giovinezza! di Augusto Genina.

CINEMA ARLECCHINO

Robert Mitchum, un attore con due volti

Un programma che ci mostrerà l’attore dietro le maschere e i personaggi dietro la star. Programma a cura di Bernard Eisenschitz e Philippe Garnier.

Alla ricerca del colore dei Film: Kinemacolor e Technicolor

Ricercati e ritrovati negli archivi di tutto il mondo, i preziosi Technicolor vintage brilleranno sullo schermo del cinema Arlecchino. Prosegue la rassegna avviata lo scorso anno sui film in Kinemacolor. Programma a cura di Gian Luca Farinelli.

Ritrovati e Restaurati

La più classica sezione del Cinema Ritrovato porta a Bologna i migliori restauri eseguiti in tutto il mondo, in 35mm e in digitale. Dal 1917 di Caligula al 1977 di Io e Annie, la selezione di quest’anno percorre sessant’anni di cinema tra film-sirena cui sarà impossibile resistere (Lubitsch e Truffaut, Ray e Laurel&Hardy…) e rarità che sarà impossibile perdere. Programma a cura di Gian Luca Farinelli.

Jean Vigo ritrovato

La Gaumont porta a Bologna il restauro che attendevamo da sempre, quello dell’opera di Jean Vigo. Dal restauro de L’Atalante, al primo montaggio di  Zero in condotta. Programma a cura di Bernard Eisenschitz.

CINEMA JOLLY

Una domenica a Bologna

Tutti i film di questa sezione raccontano storie che si svolgono di domenica. Dal grande film sperimentale del primo sonoro, From Saturday to Sunday di Gustav Machatý, al cupo thriller postbellico britannico, It Always Rains on Sunday di Robert Hamer, fino all’incantevole documento sull’Italia popolare del dopoguerra, Domenica d’agosto di Luciano Emmer. Programma a cura di Neil McGlone e Alexander Payne.

Universal Pictures: gli anni di Laemmle Junior (seconda parte)

Una nuova selezione di film Universal prodotti durante la gestione di Carl Laemmle Junior e recentemente riscoperti e restaurati. Tra i nuovi restauri il poliziesco di Tod Browning  Outside the Law Sensation Seekers di Lois Weber. Programma a cura di Dave Kehr, in collaborazione con The Museum of Modern Art, New York e Universal Pictures.

William K. Howard: Alla riscoperta di un maestro dello stile

La carriera di William K. Howard fu interrotta da problemi con l’alcol e con gli studios, tanto che di lui oggi ci si ricorda appena; ma il leggendario direttore della fotografia James Wong Howe disse che Howard era “il regista più creativo” con cui avesse mai lavorato, e il giudizio è confermato dai film tecnicamente all’avanguardia che Howard firmò tra la fine degli anni Venti e l’inizio dei Trenta per la Fox Film Corporation. Programma a cura di Dave Kehr, in collaborazione con The Museum of Modern Art, New York.

Il Film storico nel Giappone degli anni bui

Sul finire degli anni Trenta del Novecento, in pieno periodo militarista, fu nel film storico (jidai-geki) che i registi progressisti giapponesi si rifugiarono per commentare criticamente i problemi del loro tempo. Programma a cura di Alexander Jacoby e Johan Nordström, in collaborazione con il National Film Center di Tokyo

Teheran noir: i thriller di Samuel Khachikian

Il Cinema Ritrovato concentra la sua attenzione sul periodo d’oro del cinema di genere, riportando alla luce quattro film diretti da una delle figure più popolari della cinema-tografia iraniana, Samuel Khachikian. Programma a cura di Ehsan Khoshbakht e Behdad Amini, in collaborazione con il National Film Archive of Iran.

Rivoluzione e avventura: il cinema messicano nell’epoca d’oro

È il 1933, circa dieci anni dopo la Rivoluzione, quando Fernando de Fuentes, uno dei maggiori cineasti messicani, gira El compadre Mendoza. Il film stabilisce il tono di una rassegna che esplora il diffuso disincanto politico, economico e sociale lasciato in eredità dalla Rivoluzione, nonché le risposte artistiche che ne risultarono. Programma a cura di Daniela Michel e Chlöe Roddick.

SALA AUDITORIUM: LABORATORI DELLE ARTI UNIBO

Documenti e Documentari

La sezione più giovane del festival, dove convivono recentissimi documentari sul cinema e documenti del passato, dimenticati. Tra questi Salesman, classico della storia del documentario e del cinema diretto, che segue un gruppo di venditori porta a porta di bibbie. Tra i nuovi documentari Becoming Cary Grant, affascinante ricostruzione della vita privata e professionale del divo con più charme che la storia del cinema. Programma a cura di Gian Luca Farinelli.

Lezioni di cinema / Incontri sul restauro / Otto libri Sotto le Stelle

Numerosi incontri con registi come Bernardo Bertolucci, Marco Bellocchio, Dario Argento, Bruce Weber, Agnès Varda, Nanni Moretti, Macha Méril, il direttore del Festival di Cannes Thierry Frémaux…

SALA MASTROIANNI

Cento anni fa: 50 Film del 1917

Tra film di finzione, documentari, frammenti e film d’animazione scoprirete capolavori come Ne nado krovi di Jakov Protazanov con Ivan Mosjoukine, straordinarie attrici quali Maria Orska, Pola Negri e Pauline Starke e divi amatissimi come Gunnar Tolnæs. Programma a cura di Karl Wratschko e Mariann Lewinsky.

1897. Cinema anno due

Tra i punti salienti della sezione, copie inedite delle vedute di Alexandre Promio stampate dal leggendario Laboratorio Boyer, un programma originale di film Joly-Normandin proiettato nel 1897 e un’anteprima dei più recenti restauri di pellicole grande formato. Programma a cura di Mariann Lewinsky.

Colette e il cinema

Figura monumentale della letteratura francese, Colette fu scrittrice, mima e attrice e intrattenne un rapporto intenso con la settima arte. Alla scoperta di un cinema francese scritto, diretto o prodotto da donne. Programma a cura di Mariann Lewinsky e Emilie Cauquy.

Progetto Keaton

Tre nuovi restauri del progetto Keaton: la personale, incantevole rivisitazione keatoniana di Romeo e Giulietta, Neighbors; l’irresistibile tour de force di equivoci, scambi di persona e fughe di The Goat e lo strepitoso Keaton-boxeur di Battling Butler.Un programma speciale sarà dedicato alla pionieristica presenza di Keaton in televisione tra la fine degli anni Quaranta e l’inizio dei Cinquanta. Programma a cura di Cecilia Cenciarelli in collaborazione con Elena Correra.

SALA SCORSESE

The Film Foundation’s Word Cinema Project

Compie dieci anni il progetto promosso da Martin Scorsese a sostegno delle cinematografie più fragili: voci libere di cineasti resistenti, opere dimenticate, rimaste ai margini della distribuzione o a rischio di distruzione.

Augusto Genina: un italiano in Europa

Uno dei registi più cosmopoliti del cinema italiano. Nel cinema dai primi anni Dieci, attivo tra Francia e Germania, autore di maliziosi ritratti femminili e di un film fondamentale nel passaggio dal muto a sonoro (Prix de beauté, con Louise Brooks), gira film di guerra fascisti che portano il gusto dell’esotico all’astrazione. Programma a cura di Emiliano Morreale

Cauto sognatore:la malinconia sovversiva di Helmut Käutner

Negli anni Cinquanta Helmut Käutner (1908-1980) era il regista tedesco del dopoguerra più ammirato a livello internazionale. Programma a cura di Olaf Möller.

SALA CERVI

Il Cinema Ritrovato Kids

Una speciale programmazione per i piccoli cinefili. Il focus principale di quest’anno sarà un omaggio a Giulio Gianini ed Emanuele Luzzati: maestri del cinema d’animazione italiano, hanno realizzato alcuni capolavori ispirandosi a celebri opere liriche e fiabe della tradizione. Dopo le proiezioni, i piccoli spettatori potranno partecipare a laboratori e giochi ispirati ai film visti in sala

Il Cinema Ritrovato Young

Alcuni studenti bolognesi parteciperanno al Festival in veste di ‘ambasciatori’ della storia del cinema: re-alizzeranno materiali promozionali, intervisteranno i protagonisti del festival e il pubblico, gireranno clip di presentazione delle principali rassegne e promuoveranno le proiezioni e gli eventi speciali in programma.

Commenti

Altri contenuti Cinema / Visioni
Anteprima:Thelma_al cinema dal 21 giugno

Thelma

A Paranormal Queer Love story

Dal regista di "Reprise" e "Segreti di famiglia" il 21 giugno arriva in Italia "Thelma", quarta...
mucchio_Carrie_still

Carrie: horror rosso sangue

Un altro classico del cinema torna rimasterizzato in Home Video.

Dopo il super cofanetto dedicato a L’armata delle tenebre, Koch Media e Midnight Classics propongono in gran...
2aea98c2-9e8f-4462-8f2c-c4fbcd961704

Sicilia Queer Filmfest 2018

31 maggio - 6 giugno 2018

SICILIA QUEER 2018 Palermo, Cantieri Culturali alla Zisa / Cinema Rouge et Noir 31 maggio – 6...
orlandohd18

Orlando 2018

Il festival dedicato a identità, generi e rappresentazioni del corpo

Bergamo, dal 15 al 20 maggio più di 30 proposte in 11 diversi spazi della città.
coverlg

AKIRA | 30° Anniversario

Solo il 18 aprile al cinema

In sala il 18 aprile torna il capolavoro distopico di Katsuhiro Otomo con un nuovo doppiaggio, fedele...
Mandatory Credit: Photo by Shizuo Kambayashi/AP/REX/Shutterstock (6738377d)
Isao Takahata Japanese animated film director Isao Takahata speaks about his latest film "The Tale of The Princess Kaguya" with its poster during an interview at his office, Studio Ghibli, in suburban Tokyo. The princess laughs and floats in sumie-brush sketches of faint pastel, a lush landscape that animated film director Isao Takahata has painstakingly depicted to relay his gentle message of faith in this world. But his Oscar-nominated work stands as a stylistic challenge to Hollywood's computer-graphics cartoons, where 3D and other digital finesse dominate. Takahata says those terms with a little sarcastic cough. The 79-year-old co-founder of Japan's prestigious animator, Studio Ghibli, instead stuck to a hand-drawn look
Japan Oscars Overseas Princess Animation, Tokyo, Japan

Il cinema di Isao Takahata

Storia di un uomo molto innamorato

All'età di 82 anni è scomparso Isao Takahata, regista noto per aver fondato insieme a Hayao Miyazaki...
66596_26815408_10156096207857277_4670907796239682441_n (828x315)

Bergamo Film Meeting 2018

36° Bergamo Film Meeting (10-18 marzo 2018)

Con la proiezione del capolavoro L’ultima risata di F.W. Murnau, musicato dal vivo dal Maestro Gerardo Chimini...
luca-guadagnino-conferma-remake-suspiria-con-protagoniste-dakota-johnson-tilda-swinton-254641

Luca Guadagnino

Intervista al regista

Il nuovo cinema italiano, la famiglia Agnelli, Renzi e la forza rivoluzionaria dell’eros. In attesa che "Chiamami...
sommario-besto_of_20172

Cinema: best of 2017 (pt.2)

Top ten: gli ultimi cinque

Un anno di cinema da racchiudere nell’abituale classifica di fine anno: già pubblicata in versione ridotta sulla...
sommario-besto_of_20172

Cinema: best of 2017 (pt.3)

I film da recuperare

Poco visti, forse incompresi, a volte equivocati, senz’altro da noi molto amati. Più che i nostri film...
LoveIsAllMovie-fb

Love is all: Piergiorgio Welby

Intervista agli autori del documentario

Non è vero che la sofferenza porta alla salvezza. Lo testimonia l’esistenza dinamica, ironica, curiosa, persino psichedelica...
2127142_14011444

Pino Donaggio

Intervista al compositore, vincitore del Gran Premio Torino

Dopo l'intervista a Cliff Martinez, continuiamo a esplorare il mondo della musica da film intervistando il compositore...