Arcipelago 2015

Street Art e Sperimentazione

Si è da poco conclusa la 2.3a edizione di ARCIPELAGO - Festival Internazionale di Cortometraggi e Nuove Immagini.
Arcipelago

Come ogni anno, da tanti a questa parte, il festival Arcipelago rimane un’occasione imperdibile per scoprire quello che accade nel mondo del cortometraggio internazionale, rivedere classici dimenticati e sbirciare nel futuro dell’audiovisivo. Il 10 novembre è calato il sipario sulla 2.3a edizione della manifestazione romana, ospitata dal Teatro Palladium, e numerosi sono stati gli eventi meritevoli: senz’altro la presentazione di 87 ore, il nuovo film di Costanza Quatriglio, così come la prima personale integrale dei Manetti Bros. l’incontro Reality Reboot, dedicato al rapporto tra cinema e videogame e l’omaggio a Pier Paolo Pasolini, Welles e Fassbinder. Ma se Arcipelago ha il grande merito di sapere cogliere lo spirito del presente guardando con attenzione alla sperimentazione visiva, si deve soprattutto a occasioni come l’anteprima italiana di Visitors, l’ultimo film di Godfrey Reggio, e il focus sul mondo della street art che ha visto il suo apice con la presentazione del documentario Banksy Does New York.

025
Visitors di Godfrey Reggio

 

Visitors, prodotto da Steven Soderbergh, segue la scia della trilogia Qatsi composta da Kaoyanisqatsi, Powaqqatsi e Naqoyqatsi – che ha reso celebre il regista Godfrey Reggio; si tratta di un viaggio sensoriale che “rivela il rapporto di trance tra umanità e tecnologia”, secondo le parole del produttore. La pellicola, supportata dalla colonna sonora composta da Philip Glass, ha richiesto nove anni di lavoro, interamente dedicati alla creazione di immagini che dessero la bizzarra sensazione allo spettatore di sentirsi osservato. Non è un caso che lo stesso Reggio sostenga che stavolta non siamo noi che guardiamo il film, è il film che sta guardando noi”. Immerso in un magico bianco e nero, il film propone trenta volti di “ospiti”, ossia rappresentati della razza umana, che per circa un minuto a testa guardano l’obiettivo della cinepresa. Influenzato dal lavoro di Bill Viola, Visitors è il classico film definibile come “esperienza visiva”, per questo più vicino al mondo della video arte che alla cinematografia tradizionale. La pellicola uscirà agli inizi del 2016 distribuita da Wanted, nuova distribuzione specializzata in documentari di qualità.

banksy-does-new-york-spottagging
Banksy Does New York

E proprio Wanted si occupa della distribuzione di Banksy Does New York, nuovo documentario sullo street artist più famoso del mondo. Cosa accade nella pellicola? Banksy annuncia una visita nella Grande Mela, segue dibattito e folle caccia all’uomo. Prodotto dalla Hbo e diretto da Chris Moukarbel, il film racconta i 31 giorni passati da Banksy a New York, interamente trascorsi disseminando sue opere nei luoghi più impensabili e mettendo in scena performance provocatorie. Tutto questo dopo aver lanciato indizi sul web, così da scatenare un folle inseguimento al bottino più prezioso da parte dei fan. Presente nella sezione Street (He)art. Anche i muri raccontano storie del festival, ricca di opere legate al mondo della Street Art e dell’Hip Hop (come il cult  Wild Style presentato qui in anteprima italiana),  il film di Moukarbel è soprattutto una riflessione sul ruolo dei social media, utilizzati come strumento per un esperimento sociale atto a indagare il tema della proprietà artistica; così si assiste al furto di sculture, graffiti fotografati dietro il pagamento di una tariffa, murales venduti all’asta. Insomma, un giro di denaro che conduce alla domanda centrale del documentario: l’arte pubblica può avere un prezzo?

 

Commenti

Altri contenuti Cinema / Visioni
Lou-Castel-set-A-pugni-chiusi-2827

I pugni chiusi di Lou Castel

Intervista all’attore, protagonista del documentario di Pierpaolo De Sanctis - 34° Torino Film Festival

Attore icona di una generazione isterica e disperata per Bellocchio. Attivista maoista dentro e fuori dall’industria cinematografica....
551491794

Sono Guido e non Guido

Alla scoperta di Guido Catalano. E di Armando - 34° Torino Film Festival

Un poeta ai tempi di Facebook e YouTube. Una figura ibrida tra cabarettista e poeta. Un performer...
1280x720-J60

Nessuno ci può giudicare

I musicarelli secondo Steve Della Casa - 34° Torino Film Festival

Ha impiegato 10 anni per poter realizzare il film: Steve Della Casa, critico cinematografico e storico del...
11

RomaFF 2016

Il meglio della 11esima Festa del cinema di Roma

Un anno di transizione oppure l'ennesimo segno di confusione di una manifestazione, nata sotto il segno di...
larrain

Pablo Larraìn

"Il cinema è un atto di compassione"

Incontro con il regista cileno Pablo Larraìn. Il suo "Neruda" uscirà il 13 ottobre e oggi scopriamo...
UN FILM PER L'ESTATE
Cosa guardare su Sky, Netflix e Infinity

Un film per l’estate

Pescato su Sky, Netflix e Infinity

Se qualcosa vi è sfuggito, ora è il momento di recuperare. 15 titoli per trascorrere l'estate in...
13-SEDOTTA E ABBANDONATA - 1963

Prato Film Festival 2016

Lungometraggi, corti e un omaggio a Pietro Germi

Quinta edizione del Prato Film Festival: al tradizionale concorso per cortometraggi, si aggiunge uno spazio competitivo dedicato...
Far East 2016

Far East 2016

Tempo di maturità

Giunta alla diciottesima edizione, la kermesse udinese conferma i pregi di una formula che consente all'appassionato di...
Morricone e il Western

Ennio Morricone e il western

Una lunghissima storia d'amore

“Ennio Morricone è come Mozart e Beethoven”. Lo ha detto Quentin Tarantino premiando il maestro con il...
Arcipelago

Arcipelago 2015

Street Art e Sperimentazione

Si è da poco conclusa la 2.3a edizione di ARCIPELAGO - Festival Internazionale di Cortometraggi e Nuove...
Straight Outta Compton/
Il film sugli N.W.A. al cinema dal 1 Ottobre

Straight Outta Compton

Il film sugli N.W.A. al cinema in Italia dal 1 ottobre

"Straight Outta Compton", il film sugli N.W.A. già campione di incassi negli USA e al cinema in...
Mad Max: Fury Road
Un ostinato attaccamento alla vita

Mad Max

Un ostinato attaccamento alla vita

Un film che doveva essere sulla crisi petrolifera e invece parla di chirurgia estetica d’avanguardia.
Il racconto dei racconti
La metamorfosi nel cinema di Matteo Garrone

Il racconto dei racconti

La metamorfosi nel cinema di Matteo Garrone

La fascinazione per il corpo era chiara fin dai suoi trascorsi nella pittura, un’attenzione mai voyeuristica né...
Paul Thomas Anderson
Il regista che girava film impossibili

Vizio di forma

Al cinema dal 26 febbraio

Paul Thomas Anderson, l’uomo che girava film impossibili.
Chris Kyle

American Sniper

La nostra intervista al cecchino (era il 2012)

Chris Kyle è il cecchino più letale nella storia militare americana. Per 160 volte ha preso la...