Horror indipendente

Germi di cambiamento o tentativi d'imitazione?

In questi mesi in Italia, specialmente a Roma, sembrano essersi svolti, in modo del tutto autonomo e involontario nelle interazioni, una sorta di stati generali dell'horror indipendente italiano
187177

La coincidenza ha voluto che registi e teorici del cinema di genere si incontrassero o presentassero i propri lavori in modo quasi contemporaneo, tanto da permettere una piccola – e sicuramente parziale – riflessione sullo stato di salute della paura cinematografica in Italia specialmente nell’ambito delle produzioni a basso costo.

Un evento del settore è l’uscita grazie a Distribuzione Indipendente di P.O.E. (Poetry Of Eerie), una raccolta di cortometraggi – più che un film a episodi – in cui i racconti e i temi di Edgar Allan Poe vengono declinati secondo differenti tecniche da tredici autori attivi nel campo dell’horror indipendente e a basso costo (otto nella versione cinematografica, quella integrale è disponibile on line) con nomi già di un certo richiamo come Angelo e Giuseppe Capasso, Edo Tagliavini o Domiziano Cristopharo. Il risultato è ovviamente un pot-pourri e proprio per questo diventa un’interessante cartina di tornasole per cercare di capire dove va e dove vuole andare l’Italia dell’orrore: in P.O.E., il materiale di partenza su cui mettere alla prova esordienti, emergenti e registi più espertraccoglie, riguarda le atmosfere archetipiche di uno scrittore che ha creato l’horror e un certo modo di intenderlo.

E in P.O.E., come in uno specchio, si può notare come l’Italia oscilli sempre tra una reinvenzione radicale e un’imitazione più o meno pedissequa degli stilemi americani o comunque mainstream: già il primo episodio, Il silenzio dei Capasso è indicativo, atmosfere classiche e previste si scontrano con allucinazioni oniriche a cui non servono le parola. È uno scontro che genera uno dei corti migliori della raccolta in cui si attraversano le diverse forme della paura, come il kammerspiel di La sfinge di Alessandro Giordani, l’umorismo grottesco di Tagliavini in Valdemar, l’esplicito gore di Giovanni Pianigiani e Bruno Di Marcello in Gordon Pym fino alla pregevole animazione in stop-motion di Paolo Gaudio ne Il gatto nero. In P.O.E. però si notano anche i limiti non solo del progetto, ma anche in filigrana dell’intero sistema produttivo alternativo in Italia: l’abuso di voci over per comodità narrativa e non per necessità artistiche, la poca creatività nel trovare vie espressivi potenti sfruttando proprio i pochi mezzi, le difficoltà tecniche, la banalità. Eccolo il vero grande male che affligge parte del cinema d’orrore italiano, la rara capacità di uscire dalle secche del già visto: e dispiace che a farne le spese sia proprio uno dei promotori del progetto, Cristopharo con il suo Il giocatore di scacchi di Maelzel.

maelzel
Il giocatore di scacchi di Maelzel di Domiziano Cristopharo

 

 

Quello che invece non manca a un prodotto del genere è l’attenzione del resto del mondo: P.O.E. è stato distribuito in dvd negli States circa un anno prima dell’arrivo nelle sale italiane. Il segno che almeno sul mercato l’orrore tricolore gode di buona salute: ne sono esempi Ivan Zuccon (di cui Distribuzione Indipendente ha distribuito il pregevole Colour From The Dark, in attesa del nuovo Wrath Of The Crows) e Lorenzo Bianchini, che dal Friuli è arrivato fino alla platea internazionale di Taormina per presentare Oltre il guado. O Jonathan Zarantonello che dalle goliardie di Medley e Uncut è andato in America, a formarsi per davvero, e a girare in modo notevole il bel The Butterfly Room, storia di formazioni al femminile che raccoglie un piccolo gineceo dell’horror mondiale, capeggiato dalla stupenda Barbara Steele che il gotico italiano ha reso icona.

Ma una piccola segnalazione finale vogliamo lasciarla per il cortometraggio di un giovane esordiente, partito dalla critica – come si faceva negli anni 60 e 70 – e che rilegge il cinema d’autore mondiale in pochi minuti attraverso un impianto che costeggia l’horror e il mistery: Germano Boldorini con Tanith, film breve già presentato in numerose rassegne anche internazionali e benedetto dalla presenza di una delle nuove regine dell’orrore italiano, Marta Gastini (Il rito, Dracula), ha realizzato una piccola sinfonia visionaria e atmosferica che promette benissimo. Non a caso, il film è stato presentato a Roma, al Cineclub Detour, in una serata dedicata alla videoarte e al cinema elettronico: come a dire, il futuro del cinema – e non solo quello di paura – passa necessariamente dalla reinvenzione dei linguaggi.

poe-poetry-of-eerie-06
Il gatto nero di Paolo Gaudio

 

Altri contenuti Cinema / Visioni
coverlg

AKIRA | 30° Anniversario

Solo il 18 aprile al cinema

In sala il 18 aprile torna il capolavoro distopico di Katsuhiro Otomo con un nuovo doppiaggio, fedele...
Mandatory Credit: Photo by Shizuo Kambayashi/AP/REX/Shutterstock (6738377d)
Isao Takahata Japanese animated film director Isao Takahata speaks about his latest film "The Tale of The Princess Kaguya" with its poster during an interview at his office, Studio Ghibli, in suburban Tokyo. The princess laughs and floats in sumie-brush sketches of faint pastel, a lush landscape that animated film director Isao Takahata has painstakingly depicted to relay his gentle message of faith in this world. But his Oscar-nominated work stands as a stylistic challenge to Hollywood's computer-graphics cartoons, where 3D and other digital finesse dominate. Takahata says those terms with a little sarcastic cough. The 79-year-old co-founder of Japan's prestigious animator, Studio Ghibli, instead stuck to a hand-drawn look
Japan Oscars Overseas Princess Animation, Tokyo, Japan

Il cinema di Isao Takahata

Storia di un uomo molto innamorato

All'età di 82 anni è scomparso Isao Takahata, regista noto per aver fondato insieme a Hayao Miyazaki...
66596_26815408_10156096207857277_4670907796239682441_n (828x315)

Bergamo Film Meeting 2018

36° Bergamo Film Meeting (10-18 marzo 2018)

Con la proiezione del capolavoro L’ultima risata di F.W. Murnau, musicato dal vivo dal Maestro Gerardo Chimini...
luca-guadagnino-conferma-remake-suspiria-con-protagoniste-dakota-johnson-tilda-swinton-254641

Luca Guadagnino

Intervista al regista

Il nuovo cinema italiano, la famiglia Agnelli, Renzi e la forza rivoluzionaria dell’eros. In attesa che "Chiamami...
sommario-besto_of_20172

Cinema: best of 2017 (pt.2)

Top ten: gli ultimi cinque

Un anno di cinema da racchiudere nell’abituale classifica di fine anno: già pubblicata in versione ridotta sulla...
sommario-besto_of_20172

Cinema: best of 2017 (pt.3)

I film da recuperare

Poco visti, forse incompresi, a volte equivocati, senz’altro da noi molto amati. Più che i nostri film...
LoveIsAllMovie-fb

Love is all: Piergiorgio Welby

Intervista agli autori del documentario

Non è vero che la sofferenza porta alla salvezza. Lo testimonia l’esistenza dinamica, ironica, curiosa, persino psichedelica...
2127142_14011444

Pino Donaggio

Intervista al compositore, vincitore del Gran Premio Torino

Dopo l'intervista a Cliff Martinez, continuiamo a esplorare il mondo della musica da film intervistando il compositore...
p9-fazio-martinez-a-20170112

Cliff Martinez

Dal rock ai synth: intervista al compositore statunitense

Nel 1989 ha iniziato la sua longeva collaborazione con Steven Soderbergh lavorando a Sesso, bugie e videotape,...
Grace-810x400

Sophie Fiennes

Incontro con la regista di "Grace Jones: Bloodlight and Bami"

La costruzione dell’icona, la narrazione spettacolare di un corpo e di una voce e il suo retroterra...
halloween

Halloween: il buio oltre la siepe

Di nuovo in sala il cult movie di John Carpenter.

Come tutti i film dell’orrore che si sono fatti strada nella vita, anche Halloween (1978) di John...
wearex

Yoshiki

Il leader degli X-Japan presenta il film "We Are X"

Sembra fragilissimo, efebico, sul punto di rompersi da un momento all’altro. Nel corpo (il polso ben fasciato),...
Poster-Lucca-Comics-2017

Lucca Comics & Games 2017

Lucca | 1-5 novembre

Lucca Comics & Games  HEROES 1-5 novembre 2017 Torna anche quest’anno l’Area Movie di Lucca Comics & Games,...