The Chi

Black dramedy again

Raccontare una città come Chicago, raccontarla bene. Ci riesce Lena Waithe – per inciso: la prima donna afroamericana a vincere un Emmy - con The Chi, black dramedy perfetto, che continua il movimento creato da serie tv come "Atlanta" e "Dear White People".
1032815_0_0_97_1280x640

Raccontare una delle più complesse, difficili, pericolose città d’America non è un compito facile. Specialmente quando, per farlo, devi impegnarti in uno slalom gigante tra cliché, cose già dette o già viste, temi sociali di una certa rilevanza e paura di tradire il sentimento cittadino.
D’altronde, su uno di quegli slalom si era schiantato addirittura Spike Lee (con Chi-raq, primo prodotto Amazon Studios rivelatosi un discreto fiasco). Lena Waithe invece non solo non si schianta, ma disegna il più veritiero e autentico ritratto di Chicago nella sua versione 2.0, quando il confine cioè tra il progresso economico, possibilità, e fine si è assottigliato così tanto da rassomigliare a una pistola.
The Chi parte da qui, dalla volontà cioè di rappresentare onestamente (“è questa l’unica cosa che mi interessa”, ha detto la Waithe al “Times”) la vita degli abitanti della Southside di Chicago, il quartiere più difficile della città con il più alto tasso di omicidi da arma da fuoco d’America.

Una serie di delitti sconvolgono le vite dei quattro protagonisti, Ronnie, Emmet, Kevin e Boogie (a cui si aggiunge una galassia di personaggi minori, con un interessante e rilevante impatto dell’universo femminile). Vite che inizialmente restano parallele, non si toccano, per poi andarsi a incrociare nei momenti più catartici. Una scelta, quella di Lena Waithe, che si rivela vincente anche dopo un inizio confusionario: la morte di Jason – un giovane e promettente cestista del quartiere – innesca delle reazioni a catena che parlano di quanta differenza facciano le singole scelte che compiamo ogni giorno, ma pure di come molto spesso quelle scelte siano troppopiù grandi di noi. La vita di tutti infatti sembra procedere, se non per il meglio, ma quantomeno procedere: Boogie è pronto a ricevere una promozione nel ristorante in cui lavora, una promozione che gli permetterà di accelerare i tempi per l’apertura di un locale tutto suo; Kevin invece si preoccupa di far colpo sulla sua cotta scolastica, e per farlo arriva addirittura a partecipare alle audizioni per la recita annuale. La vita di Emmet scorre tra sneaker e ragazze, mentre Ronnie – il cui personaggio assomiglia a una rielaborazione post-moderna di Omar Little – ha qualche problema in più, che sta provando a risolvere.

C’è un forte sotto-testo politico nel lavoro di Lena Waithe – per inciso: la prima donna afroamericana a vincere un Emmy per la co-scrittura dell’episodio Thanksgiving in Master Of None – e una altrettanto importante critica al modo in cui Chicago e la sua comunità vengono lasciate sole, alla scarsa protezione per le vite e il futuro dei suoi cittadini. Al lavoro approssimativo della polizia e alla facilità con cui ci si può procurare un’arma. Eppure la serie – prodotta da Showtime con il rapper Common a fare da produttore esecutivo – non corre mai il rischio di ingessarsi in uno sterile muro contro muro con l’establishment.
The Chi è piuttosto una serie ironica e amara, un black dramedy perfetto, che continua il movimento creato da Atlanta o Dear White People e ripesca dall’infinita filmografia di quartiere anni 90 (un esempio: il corner shop di Habib). Si lascia accompagnare da una valanga di citazioni pop – nella primissima scena Coogie pedala davanti a un murales di Obama – e da una colonna sonora perfetta, messa insieme da Barry Cole (che già aveva lavorato a Brown Sugar e Belly). Un prodotto pensato bene, realizzato meglio e confezionato alla perfezione.

 

Pubblicato sul Mucchio Selvaggio n. 764

Commenti

Altri contenuti TV / Visioni
il-miracolo-ammaniti-serie-tv-sky

Il Miracolo

Il mondo musicale della serie tv

La colonna sonora della serie tv di Niccolò Ammaniti raccontata dal music supervisor Roberto Corsi
1032815_0_0_97_1280x640

The Chi

Black dramedy again

Raccontare una città come Chicago, raccontarla bene. Ci riesce Lena Waithe – per inciso: la prima donna...
la-casa-di-carta

La casa di carta

La serie tv che viene dalla Spagna

La serie tv del momento ce l'avete sotto gli occhi, ma non l'avete ancora vista. Si chiama...
Stephen Guarino as Sully, Brianne Howey as Kay, Jon Daly as Arnie, Michael Angarano as Eddie, RJ Cyler as Adam, Ari Graynor as Cassie, Andrew Santino as Bill, Melissa Leo as Goldie, Clark Duke as Ron and Erik Griffin as Ralph.

I’m Dying Up Here

La comicità è una cosa seria

Tra le serie che si propongono di raccontare il backstage dello showbiz, "I'm Dying Up Here" sulla...
st

Stranger Things 2

Cose molto strane (e molto vendicative)

Hawkins, un anno dopo. I kids più in gamba della televisione sono tornati. Ognuno con i suoi...
twinpeaks2

Twin Peaks

Episodi 3x17-18

Lynch e Frost dicono che è il passato che determina il futuro, così il doppio episodio finale...
Sherilyn Fenn in a still from Twin Peaks. Photo: Suzanne Tenner/SHOWTIME

Twin Peaks

Episodio 3X16

Dopo una delle scene chiave dell’episodio, David Lynch sembra guardare in camera, impassibile eppure ironicamente consapevole, come...
Twin-Peaks-Ceppo

Twin Peaks 3

Episodio 3X15

Uno dei fondamenti del surrealismo è quello di giustapporre gli opposti: un esempio a portata di occhi...
cq5dam.web.738.462

Twin Peaks 3

Episodio 3X14

Un episodio centrale, oltre che bellissimo, che prepara a un finale fibrillante. SPOILER ALERT
twin-peaks-ep-13-2017-david-lynch-cov932-932x460

Twin Peaks 3

Episodio 3X13

L’universo sonoro di "Twin Peaks" e dell’arte di David Lynch in generale. SPOILER ALERT
Curb-Your-Enthusiasm-promo-image

Curb Your Enthusiasm

L'entusiasmo di Larry David

Per anni HBO si è rifiutata di escluderlo e, dopo un’attesa lunga un lustro, Larry David è...
twin-peaks-the-return-season-3-episode-12-review-lets-rock

Twin Peaks 3

Episodio 3X12

In un episodio da più parti criticato per la sua mancanza di eventi o momenti significativi si...
tpp2_jpg_750x400_crop_q85

Twin Peaks 3

Episodio 3x11

Nell’universo lynchiano la violenza sembra nascere da due cause: l’ipocrisia o l’idiozia. SPOILER ALERT
Twin-Peaks-Il-ritorno-

Twin Peaks 3

Episodio 3x10

Twin Peaks - Il ritorno è un thriller oscuro e visionario che farcisce un involucro da sitcom...
twin-peaks-3-ferrer-lynch-copertina

Twin Peaks 3

Episodio 3x09

Nella puntata che serve a tirare il fiato dopo l’Apocalisse di due settimane fa, Lynch e Frost...
1494589284011_twin-peaks-3-teaser-trailer_videostill_1

Twin Peaks 3

Episodio 3X08

Molti hanno parlato del finale di "2001: Odissea nello spazio" o della parentesi di "The Tree of...