Riapre l’Ostaria delle dame

A Bologna con Francesco Guccini

La storica osteria bolognese riapre con l'intento di diventare la casa della canzone d'autore. Inaugura Francesco Guccini che proprio lì, negli anni Ottanta, registrò i tre concerti che stanno per essere pubblicati da Universal.
foto di Paolo De Francesco

Incontrarci in tanti come una volta, ma senza essere a un funerale”, così Francesco Guccini
commenta la riapertura dello storico locale bolognese L’Osteria delle Dame, reinaugurato
venerdì 27 ottobre, dopo 30 anni di “chiusura per turno”.
La riapertura delle porte è stata fortemente voluta dall’avvocato Andrea Bolognini che dal 10
novembre prossimo ne farà la sede dell’associazione culturale con l’intento di essere, non solo
nella dicitura ma anche nella pratica, la “casa della canzone d’autore”, storica e attuale.
L’osteria sarà culla di incontri, dibattiti, presentazioni e serate, darà spazio a qualsiasi forma,
insomma, di condivisione a carattere artistico. “Non mancheranno certo un pezzo di
formaggio e un bicchiere di vino” sottolinea e rassicura Bolognini, “la natura del luogo, in
quanto osteria non verrà intaccata”.

Ma per presentare quello che sarà un luogo calpestato dalla storia, lo spazio della parola viene
lasciato a chi la storia del posto ha contribuita a scriverla. Francesco Guccini, fondatore
dell’osteria nel 1970 insieme a Padre Michele Casali, riceve il tesseramento onorario con la
tessera numero 1. “Ci riunivamo qui dentro e la bella Bologna rimaneva fuori. Facevamo
canzoni pensando che erano canzonette”. L’album L’ostaria delle dame uscirà il 3 novembre
per la Universal Music e raccoglierà i nastri originali con le registrazioni di tre concerti
acustici (fatti nel 1982, 1984 e 1985), conservati in tutti questi anni dal tecnico del suono
Grassilli. Saranno due le versioni in commercio: una composta da due Cd con una selezione dei
tre concerti e una deluxe formata da 6 Cd con le registrazioni originali, compresi gli interventi
parlati tra un brano e l’altro e un libro di 80 pagine con foto, testimonianze dei protagonisti
dell’epoca e la storia dell’osteria con un’introduzione di Guccini stesso.

Guai ad appellare “politicizzato” il cantautore emiliano. A chi prova a chiedergli: “Che fine ha
fatto il Guccini politico?”, lui risponde: “Mi citi qualche mia canzone politica? È colpa di voi
giornalisti che dovete etichettare tutto. Se canzoni come Auschwitz o Dio è morto sono ancora
attuali significa che hanno ancora cose da dire”. E ancora, a chi gli chiede se ascolta musica e
se tornerà a suonare in pubblico, risponde: “Cantare in pubblico è una fatica morale anche se è
bello, ma sembra ogni volta un esame da superare. E poi c’è la fatica fisica. Non suono più, non
ho più i calli alle dita”.

Commenti

Altri contenuti Argomenti / Società
foto di Paolo De Francesco

Riapre l’Ostaria delle dame

A Bologna con Francesco Guccini

La storica osteria bolognese riapre con l'intento di diventare la casa della canzone d'autore. Inaugura Francesco Guccini...
03. The_Smiths_Where Famous Bands Played their First Gig_HomeToGo

Il debutto di 7 famosissimi gruppi

Dove e quando rivelato da HomeToGo

Alcuni dei gruppi più famosi di sempre hanno debuttato in circostanze e luoghi davvero curiosi. Gli esperti...
Ibiza (pt.2)

Ibiza (pt.2)

No more parties

Sentirsi alternativi, controculturali, underground, in vacanza, ma senza fare troppo sforzo.
Ibiza (pt.1)

Ibiza (pt.1)

Piccola storia maledetta

Ibiza è stata per decenni l’icona dell’edonismo di massa, di una club culture estatica e oltraggiosa. Mentre...
MDSLX_©Simone Stanislai-96

Silvia Calderoni

MDLSX

Qualcuno l’avrà scoperta con "La leggenda di Kaspar Hauser" di Davide Manuli, altri avranno tentato di contare...
IMG_0934

Sotto il cielo di Bari

Il Medimex, Iggy Pop e la città

Dopo un anno di stop, il Medimex torna a Bari e chiama sul palco, tra gli altri,...
b5396d004f5df7d26bc5b84b2c821b54-k7cD-U10301949045600QUD-568x320@LaStampa.it

Etica della ricerca responsabile

Un estratto da "Bioetica per perplessi"

In libreria per Mondadori una guida ragionata alla bioetica realizzata da Gilberto Corbellini e Chiara Lalli. In...
170414-coldplay-ghost-stories-tour_0

Secondary Ticketing

Nacque tutto dai Coldplay (ogni tanto servono ancora, via): biglietti ufficiali esauriti in un amen e ricomparsi...
14713661_1139728562782737_7520649380801516156_n-1-620x350

Contro gli sgomberi

Gli spazi sociali sono luoghi istituzionali

Legalità dovrebbe voler dire tutelare i diritti fondamentali - mangiare, abitare, riunirsi, leggere, educarsi, divertirsi assieme. Non...
arancio

Quanto manca al futuro?

Diritti per tutti

“C’è stato un tempo in cui le persone avevano davvero paura di dire che preferivano la montagna...
Un matrimonio è per sempre
Divorzio all'italiana

Un matrimonio è per sempre

Divorzio all'italiana

Perché lo Stato dovrebbe impicciarsi delle scelte personali e della nostra vita privata? Perché dovrebbe venirci a...
Monthy Phyton
Nei negozi il dvd della reunion dello scorso luglio

Monty Phyton

La reunion (perché, se ne erano andati?)

Quando sei stato il migliore di tutti è praticamente impossibile scomparire, non solo dalla scena. Nonostante il...
Visioni stellari
Il punto sulla fantascienza

Visioni stellari

La fantascienza torna a entusiasmare al cinema e nei libri. Perché il nostro mondo sta cambiando rapidamente,...
mantellini

Internet Italia. Anno Zero.

Intervista a Massimo Mantellini

Massimo Mantellini è uno dei più attenti osservatori del fenomeno "Internet" in Italia, nonché uno dei pionieri...
19gzsx6dtbbyqjpg

Normcore

Non c'è gusto ad essere normali

È da un po’ che li vedo gironzolare nel mio quartiere. Sono vestiti come i nostri parenti...
334637_10150377225959580_23402039579_8569946_1520980128_o

They Will Survive

Chi salverà i piccoli club inglesi

Tra i locali che abbassano la saracinesca e quelli a rischio chiusura, il circuito musicale indipendente inglese...