Live: Beach House

9 marzo 2013 - Bologna, Estragon

Prima delle tre nuove, attese tappe nel nostro paese, l’esibizione bolognese conferma la solidità di un progetto ormai fiorito appieno. Non vi sarà originalità tout court nel dream pop del duo di Baltimora, ma al momento in territori affini nessuno uguaglia i loro standard qualitativi.
BEACH-HOUSE-3-e1368570224336

Alle tantissime persone che hanno affrontato le intemperie climatiche per recarsi all’Estragon, i Beach House, che da un punto di vista stilistico anziché nella scuderia della Sub Pop sarebbero stati perfettamente a loro agio in quella della 4AD, hanno fornito non poche risposte. Sì, innanzitutto perché chi continua a cianciare in giro che l’attuale resa live dei pezzi non regge il paragone con le incisioni su disco deve probabilmente essere abbastanza in malafede. Il paragone, infatti, regge molto bene. Anzi, a tratti sin troppo, dato che le interpretazioni si mantengono sostanzialmente identiche alle originali. Dopodiché va detto che, sì, Victoria Legrand e Alex Scally, affiancati dall’ottimo batterista Daniel Franz, sono senza dubbio di poche parole, alquanto statici e almeno all’apparenza distaccati, ma in realtà la prima – in piedi alle tastiere – vanta classe e carisma non indifferenti, abbandonandosi ogni tanto a un’attitudine vagamente Sixties, con i lunghi capelli ad accompagnare le repentine movenze, mentre il secondo suona le sue chitarre rimanendo perlopiù seduto su uno sgabello, guidato da una concentrazione assorta, filo-shoegaze.

A ben vedere, e ovviamente a ben sentire, sul palco va insomma in circolo parecchio trasporto. La scenografia, semplice e al contempo di grande effetto, e la perfetta calibrazione dei giochi di luce, con tanto di proiezioni a creare l’illusione di un cielo stellato e stacchi di buio assoluto, contribuiscono nel creare la giusta atmosfera, ma il merito principale va semplicemente a una scaletta prodiga di belle canzoni, scelte in netta prevalenza dall’ultimo album Bloom dello scorso anno (Wild, Lazuli, Other People, The Hours, Troublemaker, Wishes, tra l’altro lanciata da poco con uno strepitoso videoclip che ammicca a Twin Peaks, oppure Irene, relegata in chiusura di bis) e in parte dai precedenti Teen Dream e Devotion (su tutte, Zebra, Walk In The Park e Gila). Gli intrecci strumentali, essenziali e ben definiti, e la voce della Legrand, che si dispiega in sciamanica purezza, avvolgono e coinvolgono dal primo all’ultimo minuto, per circa un’ora e un quarto di spettacolo serrato, culminando talvolta in crescendo dal rapimento estatico, quasi mistico (Myth). In breve, un raro incantesimo di suggestione e minimalismo.

Photocredit: Stefano Masselli. Pubblicato sul Mucchio 705

Altri contenuti Concerti / Musica
20171118_214233(0)

The War On Drugs

@ Fabrique, Milano (16/11/17)

È un Fabrique gremito quello che accoglie i War On Drugs, reduci da tre album entusiasmanti a...
20171116_214218

Father John Misty

@Fabrique, Milano (16/11/2017)

La valigia di Josh Tillman è andata persa durante il viaggio aereo verso Milano. “Sembro vestito perfettamente...
shabazz_palaces_01

Shabazz Palaces

Oval Space, Londra - 06/11/2017

Quazarz atterra a Londra: i Shabazz Palaces portano in concerto il loro idiosincratico mix di free jazz...
20171110_215423

Fleet Foxes

@Fabrique, Milano (10/11/2017)

L’ultima incursione dei Fleet Foxes a Milano risale ad un altro novembre, quello del 2011. Nella location...
_MG_0573

Massimo Zamboni

1917-2017: i Soviet + L'elettricità

A Bologna per I Soviet + L'elettricità: lo spettacolo multimediale sui cento anni di rivoluzione russa, un...
dream-syndicate

Dream Syndicate

Dalle 22 alle 24, minuto più minuto meno. Due ore di carica esplosiva. Con gli strumenti caricati...
© stefano masselli

Arcade Fire live

Ippodromo del Galoppo (Milano), 17/07/2017

Sette minuti. Tanto ha atteso invano la platea dell’Ippodromo del Galoppo per un secondo bis degli Arcade...
M.I.A-2544

M.I.A.

Royal Festival Hall, Londra - 18/06/2017

Quindici anni dopo i suoi primi passi nel mondo di musica e multimedia, M.I.A. diventa curatrice del...
BillCallahan_byInigoAmescua

Bill Callahan

Hoxton Hall, Londra - 07/05/2017

Mr. Callahan è tornato a Londra per un’intima residenza di quattro giorni, tra concerti serali e pomeridiani....
Gorillaz perform their new Album; Humanz live at the Print Works in London on Friday 24 March 2017.
Photo by Mark Allan

Gorillaz

Printworks, Londra – 24/03/2017

La nostra recensione del concerto segreto a Londra, in cui i Gorillaz hanno lanciato il nuovo album...
The Can Project in the Barbican Hall on Saturday 8 April 2017.
Photo by Mark Allan

The Can Project

Barbican Centre, Londra - 08/04/2017

Il Barbican Centre di Londra ospita una lunga serata per celebrare i 50 anni di attività dei...
Senni

Lorenzo Senni

Oslo Hackney, Londra - 29/03/2017

Resoconto del set londinese tenuto dal musicista elettronico italiano ormai di casa Warp. Clean trance ed euforia...
misty1440

Father John Misty

Rio Cinema, Londra - 24/03/2017

Sul Mucchio di aprile troverete la nostra intervista a Father John Misty. L’abbiamo visto a Londra, dove...
17157472_1359727164087978_3672625944240950680_o

Baustelle

Teatro dell'Opera, Firenze - 06/03/2017

In splendida forma, il trio toscano inanella un sold out dopo l’altro nel suo tour più completo...
KLIMT2

Klimt 1918

Freakout, Bologna - 14/12/2016

Dense sonorità da tempesta elettrica per il ritorno della band capitanata da Marco Soellner, in concerto per...
foto di Francesca Sara Cauli

Preoccupations

Locomotiv Club, Bologna, 27/11/2016

È il Locomotiv Club di Bologna a ospitare la terza e ultima data italiana dei Preoccupations, dopo...