dEUS

Villa Ada, 25 luglio 2015

deus

Ho sempre pensato che se mai il Belgio dovesse cambiare inno nazionale – quello attualmente in vigore è La Brabançonne, La canzone del BrabanteSuds & Soda sarebbe perfetta, e dopodiché potrei persino chiedere la nazionalità belga. Penso anche che se prima di ogni sessione della Commissione europea sempre lì a Bruxelles mandassero in filodiffusione Instant Street, i nostri cari grigi burocrati ne ricaverebbero un animo maggiormente predisposto alle cose belle della vita, il che non sarebbe male.

Che poi i dEUS non sono neanche di Bruxelles, ma di Anversa, Fiandre, zona “olandese” del Belgio, e quando sabato sera hanno suonato a villa Ada di facce vagamente istituzionali che potessero improvvisare un balletto sulla coda di Instant street, come nel videoclip, non c’era neanche l’ombra. Anche perché poi a ben vedere quelle romane (le istituzioni) non se la passano benissimo. Quindi c’eravamo solo noi, i membri di un club ristretto ma non troppo, gli orgogliosi, un pochetto snob e via via sempre più attempati seguaci di una band in tour per festeggiare vent’anni, vent’anni strani e obliqui come la loro musica. Basta pensare che dal 1994 al ’99 i dEUS hanno pubblicato tre dischi, e che dischi: poi una pausa di sei anni, prima di riprendere a sfornare album, meno irruenti e sperimentali rispetto a quelli degli anni novanta, avendo virato su un pop per così dire adulto, senza tralasciare escursioni nella psichedelia e nell’art-rock delle origini.

Lì a villa Ada i dEUS avevano già suonato nel 2006, sempre luglio, sempre di fronte al laghetto, quasi dieci anni passati lasciando per strada scorie complicate da smaltire per tutti quanti. Da quell’anno sono usciti Vantage Point, Keep You Close e Following Sea, più un sacrosanto best of, pubblicato giusto l’anno scorso; la scaletta è dunque celebrativa, e a noi del club va benone, compresi i ripescaggi dagli ultimi dischi: Constant Now, con quell’andatura da piano bar sottosopra, proprio come deve essere un bar sotto il mare, e l’elettro funk di Girsl Keep Drinkin e Quatre Mains.

C’è da dire che Tom Barman è, come si suol dire, in forma, così come i suoi compari Klaas Janzoons, in perenne canottiera e al suo fianco dagli esordi, e poi Stéphane Misseghers, lo slanciato Mauro Pawloki e Alan Gevaert; è c’è da anche da dire che i cinque sanno come catturare l’attenzione di una platea già ben predisposta – visto che la seconda canzone in programma è Via, un’altra da inno nazionale, più regolare rispetto a Suds & Soda ma non meno energica. Tra un brano tirato e un altro, tra una Fell of the Floor, Man e una Sun Ra, i dEUS infilano ballate capaci di far commuovere appieno il nostro club: Little Arithmetics, Serpentine – con Barman che si concede ora una sigaretta, ora un sorso di birra – e persino Hotellounge, e il cielo sopra villa Ada sembra più chiaro, malgrado qualche nuvola.

Quando poi alla fine del concerto parte il violino impazzito che segna l’attacco di Suds & Soda, preceduta dalle contorsioni chitarristiche di Bad Timing e dalla cavalcata romantico-disperata di Roses, abbiamo già abbondantemente concordato di rinnovare la tessera del club – in attesa che il governo belga si decida a cambiare inno.

 

 

 

 

 

 

Commenti

Altri contenuti Concerti / Musica
040916_2144

L7

Live Club (Trezzo sull'Adda, MI) - 04 settembre 2016

Questo è uno di quegli eventi che non possono passare inosservati.
Credits_Giorgio_Manzato

Kamasi Washington

Locus Festival

L’onda lunga del caso "The Epic", disco dalla durata monstre (circa tre ore) di Kamasi Washington, non...
13731805_10154351218814402_3019691915445494693_o

Festa della musica

Chianciano Terme (SI), 20 – 24 luglio

A Chianciano non si suona un genere preciso. Allo stesso tempo nessun genere viene escluso. Può capitare...
Jessy_Promo

Jessy Lanza

Corsica Studios, Londra - 19 maggio 2016

Il nuovo disco della canadese Jessy Lanza, uno dei nomi di punta della storica etichetta Hyperdub, si...
DIIV

DIIV

18 marzo 2016 - Londra, Heaven

“You ain’t the first / You ain’t the first”, sussurra Zachary Cole Smith durante "Is The Is...
JF-hi-res-promo-foto-by-M-Borthwick-color-lores

Josephine Foster

25/26 Febbraio, Londra

Nel 2000 la cantautrice e polistrumentista del Colorado Josephine Foster pubblicava There Are Eyes Above, un’autoproduzione in...
FatWhiteFamily12

Fat White Family

2 marzo 2016, Parigi

Non è mica da poco il dilemma che si trovano a fronteggiare Lias Saoudi e i Fat...
1401x788-Grimes---Kill-V.-Maim

Grimes

10 MARZO 2015 - O2 BRIXTON ACADEMY, LONDRA

Il tour di Artangels riporta Grimes a Londra dopo quattro anni. La Brixton Academy non potrebbe essere...
mum2

múm

4 marzo 2016, Bergamo

La 34a edizione di Bergamo Film Meeting è stata inaugurata dall’anteprima italiana della performance della band islandese...
11826022_881445975276903_4379589732803519447_n

Ypsigrock Festival

Castelbuono (Palermo) – 06-09/08/2015

Come a ogni edizione, Giulia Sarno/unePassante ci racconta il festival siciliano che quest'anno porta nelle sue terre...
deus

dEUS

Villa Ada, 25 luglio 2015

Ho sempre pensato che se mai il Belgio dovesse cambiare inno nazionale – quello attualmente in vigore...
IMG_1752

Ryley Walker

Paradiso, Amsterdam - 02/05/2015

Trasferta olandese per ascoltare dal vivo il cantautore americano, da poco al suo secondo album con "Primrose...
10918993_966678046698254_8783892567178930641_n

Giovanni Lindo Ferretti

Sonar, Colle Val d'Elsa, Siena - 28/02/2015

Un concentrato di accordi, canzoni e sentimenti per due ore di spettacolo che di sicuro non hanno...
MY BRIGHTEST DIAMOND 30 © stefano masselli

My Brightest Diamond

Milano, Salumeria della Musica - 17/02/2015

Salumeria della Musica di Milano non gremita, ma più piena di quanto mi aspettassi: stasera a Milano...