Fat White Family

2 marzo 2016, Parigi

FatWhiteFamily12

Non è mica da poco il dilemma che si trovano a fronteggiare Lias Saoudi e i Fat White Family. Cosa succede a un manipolo di dissidenti e sabotatori quando lo choc della provocazione iniziale è riassorbito dal sistema e il loro profilo collettivo subisce la graticola mediatica che si accompagna all’inevitabile riflusso? In altre parole: c’è un limite alla possibilità di cavalcare l’onda della cattiva reputazione: prima o poi, la tua arte verrà giudicata per se stessa. Questo per sua fortuna l’ha capito in tempo la band di Peckham, sobborgo (sempre meno) squallido e popolare di Londra sud. Basta fare il confronto fra le loro esibizioni live dei due anni passati e quelle di questo giovane 2016 per rendersi conto che i Fat White Family non si faranno cogliere di sorpresa. Non che siano diventati improvvisamente ragazzi perbene come i Tame Impala: no, Saoudi e soci continuano a fare vagamente paura quando te li ritrovi a un paio di metri dal naso. Ma anche senza aver perso per strada la rabbia, quando si presenta nel piccolo spazio parigino della Maroquinerie di fronte alla ormai celebre bandiera rossa con testa di maiale, falce e martello, la band ha cambiato registro: l’ora e mezzo di concerto (dopo l’interessante mezz’oretta in apertura degli punk svedesi FEWS) è un affare serio, tenuto insieme da una coesione e da una concentrazione che non ti aspetti.

L’attacco è affidato a Tinfoil Deathstar, felice matrimonio di post-punk e motorik dal nuovo album Songs For Our Mothers. Il quale riprende la formula di commistione psichedelica, punk, folk e blues del suo predecessore Champagne Holocaust spingendo l’alienazione ancora più in là se possibile. E se all’ascolto questo secondo lavoro aveva lasciato qualche dubbio, dal vivo i pezzi trovano l’energia e il nerbo che non hanno saputo esprimere altrettanto bene in studio. L’album d’esordio avrà naturalmente ampio spazio nella serata, con le immancabili Auto Neutron e Is It Raining in Your Mouth; e più tardi con una stralunatissima Cream Of The Young, più oltremondana che mai. Certo, il cattivo gusto e la voglia di far saltare i nervi un po’ a tutti sono ancora onnipresenti, soprattutto nelle gesta da patetico teppistello di periferia di Nathan Saoudi (fratello del leader), che dà sollievo alla vescica sul palco di fronte a tutti. E quando Adam Harmer spacca una bottiglia di birra per terra, alla fine della performance, è difficile immaginare una reazione più forte dello sbuffo annoiato del roadie che dovrà prendere scopa e paletta. Ma questi capricci sono specchi per le allodole. Lias e il suo braccio destro Saul Adaczewski hanno lo spettacolo in pugno anche quando sembrano (sono?) in piena trance. Il volume è quello di sempre (da far sanguinare i timpani), il consumo alcolico sul palco è tale da svuotare un’enoteca, e dopo il furore di Bomb Disneyland la band sparisce senza concedere bis, come sempre. Ma i Fat White Family hanno probabilmente intuito la necessità di un’evoluzione prima che l’ennesimo denudamento in scena di Lias Saoudi faccia sbadigliare anche le proverbiali educande. Tifiamo per loro.

Commenti

Altri contenuti Concerti / Musica
GettyImages-885676404_gorillaz_1000-920x584

Gorillaz

Lucca, 12 luglio 2018

Al Lucca Summer Festival l'unica tappa in Italia dei Gorillaz.
Medimex 2018_Cartolina da Taranto

Medimex 2018

Cartolina da Taranto

Da giovedì 7 giugno a domenica 10 giugno siamo volati al Medimex, evento Puglia Sounds,...
breeders 1

The Breeders

@Cortile Castello Estense, Ferrara (05/06/2018)

Prima data italiana, in assoluto, per la celebre band delle sorelle Deal, a inaugurare la 23esima edizione...
Yorke Firenze

Thom Yorke (+ Oliver Coates)

@Teatro Verdi, Firenze (28/05/2018)

Prima data del nuovo tour europeo da solista, per il leader dei Radiohead, con il violoncellista Oliver...
wolf alice

Wolf Alice

@Santeria Social Club, Milano (13/01/2018)

Un uragano si abbatte su Milano e il suo nome è Wolf Alice. La band nord-londinese, reduce...
20171118_214233(0)

The War On Drugs

@ Fabrique, Milano (16/11/17)

È un Fabrique gremito quello che accoglie i War On Drugs, reduci da tre album entusiasmanti a...
20171116_214218

Father John Misty

@Fabrique, Milano (16/11/2017)

La valigia di Josh Tillman è andata persa durante il viaggio aereo verso Milano. “Sembro vestito perfettamente...
shabazz_palaces_01

Shabazz Palaces

Oval Space, Londra - 06/11/2017

Quazarz atterra a Londra: i Shabazz Palaces portano in concerto il loro idiosincratico mix di free jazz...
20171110_215423

Fleet Foxes

@Fabrique, Milano (10/11/2017)

L’ultima incursione dei Fleet Foxes a Milano risale ad un altro novembre, quello del 2011. Nella location...
_MG_0573

Massimo Zamboni

1917-2017: i Soviet + L'elettricità

A Bologna per I Soviet + L'elettricità: lo spettacolo multimediale sui cento anni di rivoluzione russa, un...
dream-syndicate

Dream Syndicate

Dalle 22 alle 24, minuto più minuto meno. Due ore di carica esplosiva. Con gli strumenti caricati...
© stefano masselli

Arcade Fire live

Ippodromo del Galoppo (Milano), 17/07/2017

Sette minuti. Tanto ha atteso invano la platea dell’Ippodromo del Galoppo per un secondo bis degli Arcade...
M.I.A-2544

M.I.A.

Royal Festival Hall, Londra - 18/06/2017

Quindici anni dopo i suoi primi passi nel mondo di musica e multimedia, M.I.A. diventa curatrice del...
BillCallahan_byInigoAmescua

Bill Callahan

Hoxton Hall, Londra - 07/05/2017

Mr. Callahan è tornato a Londra per un’intima residenza di quattro giorni, tra concerti serali e pomeridiani....
Gorillaz perform their new Album; Humanz live at the Print Works in London on Friday 24 March 2017.
Photo by Mark Allan

Gorillaz

Printworks, Londra – 24/03/2017

La nostra recensione del concerto segreto a Londra, in cui i Gorillaz hanno lanciato il nuovo album...
The Can Project in the Barbican Hall on Saturday 8 April 2017.
Photo by Mark Allan

The Can Project

Barbican Centre, Londra - 08/04/2017

Il Barbican Centre di Londra ospita una lunga serata per celebrare i 50 anni di attività dei...