Grimes

10 MARZO 2015 - O2 BRIXTON ACADEMY, LONDRA

1401x788-Grimes---Kill-V.-Maim

Il tour di Artangels riporta Grimes a Londra dopo quattro anni. La Brixton Academy non potrebbe essere più sold out, il bagarinaggio all’uscita della metro di Brixton più invasivo. La trasformazione del progetto Grimes da syhtnpop in chiave DIY a pop-rock ‘sopra le righe’ è andata di pari passo con l’ascesa di Claire Boucher allo status di pop star. L’intero set, poco più di 60 minuti, incarna alla perfezione l’universo multicolor di Grimes e la perenne battaglia interiore fra la Claire timida e approssimativa dei live del periodo Visions e l’esplosiva teatralità della Claire 2.0. Rispetto al passato Claire spende molto meno tempo dietro a tastiere, sintetizzatori e controller, lanciandosi ad ogni occasione nella mischia (due ballerine e una corista-chitarrista) in danze, sketch e schizofreniche interpretazioni.

Come ci aveva detto nella nostra intervista, la sua voce è senza dubbio migliorata e l’incremento della componente face-to-face nella performance sembra dimostrarlo. Il punto di forza di Claire rimangono senza dubbio le sue qualità di produttrice, più che di cantante, eppure una volta messo da parte il sovraddosaggio di riverberi e cori preregistrati dei suoi primi tour, oggi Grimes è a tutti gli effetti lo show di una performer, in bilico tra pop, dance e rock, tra perfezionismo e una buona dose di trasandatezza vecchio stile. Tra un brano e l’altro, il pubblico in delirio, Claire annuncia i brani con un contagioso entusiasmo: “Questa è la mia canzone preferita”, dice prima di World Princess II, che, ci dice, suona dal vivo solo per la seconda volta. Al pubblico non importa che Claire si dimentichi parte del testo: tra luci abbaglianti, salti e geometriche coreografie, la leggerezza di Art Angels viene ricreata alla perfezione, con quel pasticcio di troppo che rende Grimes il personaggio in cui è così facile identificarsi. Flesh Without Blood vede la comparsa di una timida Claire chitarrista. SCREAM, interpretata da sola senza la rapper Aristophanes, è una roboante esplosione metallara, un autentico tributo alla Claire teenager fan di Marilyn Manson e System Of A Down. Venus Fly, con i versi cantati da Janelle Monáe, sembra persino velocizzata e sguazzare in territorio industrial.

Un po’ un peccato che per la voglia di allucinarci e lasciare il segno Claire perda per strada il lato intimistico di Artangels: niente Easily, nessuna traccia di Belly Of The Beat o California. Nonostante lo show non smetta mai di divertire (e di fatto voli in un fiato) Claire stessa sembra un po’ sopraffatta da cotanta esuberanza, divisa tra urla, salti e una corsa last minute dalle tastiere al microfono: “Mi sono entrati dei capelli in bocca. Posso cantare coi miei capelli in gola secondo voi? Vabbè continuo”. Go, il pezzo über-pop che le costò la fiducia della compagine hip affezionata a Visions, le viene particolarmente bene. A suo agio tra i laser e i pugnali roteati dalle ballerine, Claire sfodera il momento più trashy del set, quello del brano più controverso, “e di conseguenza, dice, “quello che mi diverte di più fare dal vivo. Tra un pezzo e l’altro Claire reagisce alle ovazioni coprendosi il viso con i capelli (l’ennesima transizione tra tinta rosa e verde), tirandosi la sua felpa Moschino fin sotto le ginocchia per enfatizzare l’imbarazzo. Si vergogna troppo per uscire dal palco e tornare con il suo encore, per cui ci chiede se può suonare Kill V. Maim e svignarsela senza l’ansia di doversi palesare di nuovo di fronte a un’audience così adorante. La ragazza ha messo due piccole perle minimal nel set probabilmente anche per accontentare gli scettici e i fan del suo primo periodo (una nuova versione di Be A Body e la malinconica Symphonia IX), ma a giudicare dalla reazione del pubblico all’esplosiva Kill V. Maim, la Grimes di Artangels sembra aver vinto il cuore di tutti. Per quanto? Chi può dirlo. Intervistata di recente da Stella McCartney per “Teen Vogue”, Claire ha ‘minacciato’ un disco noise per il futuro prossimo. Non vediamo l’ora, Claire.

Commenti

Altri contenuti Concerti / Musica
© stefano masselli

Arcade Fire live

Ippodromo del Galoppo (Milano), 17/07/2017

Sette minuti. Tanto ha atteso invano la platea dell’Ippodromo del Galoppo per un secondo bis degli Arcade...
M.I.A-2544

M.I.A.

Royal Festival Hall, Londra - 18/06/2017

Quindici anni dopo i suoi primi passi nel mondo di musica e multimedia, M.I.A. diventa curatrice del...
BillCallahan_byInigoAmescua

Bill Callahan

Hoxton Hall, Londra - 07/05/2017

Mr. Callahan è tornato a Londra per un’intima residenza di quattro giorni, tra concerti serali e pomeridiani....
Gorillaz perform their new Album; Humanz live at the Print Works in London on Friday 24 March 2017.
Photo by Mark Allan

Gorillaz

Printworks, Londra – 24/03/2017

La nostra recensione del concerto segreto a Londra, in cui i Gorillaz hanno lanciato il nuovo album...
The Can Project in the Barbican Hall on Saturday 8 April 2017.
Photo by Mark Allan

The Can Project

Barbican Centre, Londra - 08/04/2017

Il Barbican Centre di Londra ospita una lunga serata per celebrare i 50 anni di attività dei...
Senni

Lorenzo Senni

Oslo Hackney, Londra - 29/03/2017

Resoconto del set londinese tenuto dal musicista elettronico italiano ormai di casa Warp. Clean trance ed euforia...
misty1440

Father John Misty

Rio Cinema, Londra - 24/03/2017

Sul Mucchio di aprile troverete la nostra intervista a Father John Misty. L’abbiamo visto a Londra, dove...
17157472_1359727164087978_3672625944240950680_o

Baustelle

Teatro dell'Opera, Firenze - 06/03/2017

In splendida forma, il trio toscano inanella un sold out dopo l’altro nel suo tour più completo...
KLIMT2

Klimt 1918

Freakout, Bologna - 14/12/2016

Dense sonorità da tempesta elettrica per il ritorno della band capitanata da Marco Soellner, in concerto per...
foto di Francesca Sara Cauli

Preoccupations

Locomotiv Club, Bologna, 27/11/2016

È il Locomotiv Club di Bologna a ospitare la terza e ultima data italiana dei Preoccupations, dopo...
IMG_20161024_224102

Minor Victories

Santeria Social Club, Milano - 24 Ottobre

L’esordio omonimo dei Minor Victories, uscito a Giugno, si è ritagliato un seguito di culto anche nel...
PJ HARVEY
Per chi l'ha vista a Firenze e anche per chi non c'era

PJ Harvey

OBIHall, Firenze – 24 ottobre 2016

Seconda delle due date italiane per la songwriter inglese, in strepitoso stato di grazia.
040916_2144

L7

Live Club (Trezzo sull'Adda, MI) - 04 settembre 2016

Questo è uno di quegli eventi che non possono passare inosservati.
Credits_Giorgio_Manzato

Kamasi Washington

Locus Festival

L’onda lunga del caso "The Epic", disco dalla durata monstre (circa tre ore) di Kamasi Washington, non...
13731805_10154351218814402_3019691915445494693_o

Festa della musica

Chianciano Terme (SI), 20 – 24 luglio

A Chianciano non si suona un genere preciso. Allo stesso tempo nessun genere viene escluso. Può capitare...
Jessy_Promo

Jessy Lanza

Corsica Studios, Londra - 19 maggio 2016

Il nuovo disco della canadese Jessy Lanza, uno dei nomi di punta della storica etichetta Hyperdub, si...