I Blue Willa si sciolgono

(fine di una) storia di cover

Sul Mucchio di gennaio 2013 c’erano i Blue Willa in copertina: molti vi avevano visto una scommessa, ma per noi si trattava già di una certezza.
bw

pdf_mucchio 702 (trascinato)L’occasione per l’esteso articolo relativo era infatti l’uscita del bellissimo album omonimo, prodotto da un’estimatrice d’eccezione: Carla Bozulich. Il percorso della band di Prato, però, era in realtà cominciato molto tempo prima, sotto la sigla sociale Baby Blue, con un ep e due dischi all’attivo. Nell’insieme, l’emblema ideale della rinascita della scena toscana e, più ad ampio raggio, dell’indie rock autoctono capace di alzare la testa e farsi apprezzare anche all’estero.

Vogliamo ricordare in sintesi perché i Blue Willa erano e rimangono una splendida anomalia? Come non dire dell’unione fra asperità elettriche e melodie deviate, dei riferimenti arty e dell’attitudine puramente punk, dei continui cambi di passo che hanno reso ogni brano una scoperta avventurosa e indimenticabile. Come non dire, soprattutto, dell’alchimia innescata dalla somma di quattro semplici elementi: la voce incredibile di Serena Altavilla, la chitarra di Mirko Maddaleno, il basso di Lorenzo Maffucci, la batteria di Graziano Ridolfo.

Per chi scrive, che ha visto in loro la miglior formazione rock della sua generazione, è poi impossibile non fare riferimento a concerti di una potenza più unica che rara, vere e proprie esplosioni di euforizzante, catartica adrenalina. Sfilano flashback di club, piazze e festival. Di esibizioni riprese dalle telecamere, set acustici al freddo che congela le dita, bagni di sudore nei pochi centimetri che dividono palcoscenico e prime file. Di musica alla luce del giorno e a notte fonda. Di corde rotte e urla negli amplificatori, salti e danze a piedi nudi, volti coperti e provocazioni. Di una personalità dirompente.

Mancheranno, i Blue Willa. Non solo per la musica, ma anche per il loro modo schivo e naïf di viverla questa musica. Per il loro essere sempre fuori dalle righe. Adesso queste righe le hanno definitivamente rotte. It’s a cruel chain, baby, come in un perfetto copione rock.

I Blue Willa si sciolgono, lunga vita ai Blue Willa.

foto di Angelica Gallorini

Commenti

Altri contenuti Musica
jeff-buckley

Tutto per una canzone

Musicista per Casio

Ho un ricordo di me che ascolto questa canzone e la amo nel 1994; ho un ricordo...
GettyImages-885676404_gorillaz_1000-920x584

Gorillaz

Lucca, 12 luglio 2018

Al Lucca Summer Festival l'unica tappa in Italia dei Gorillaz.
Yakamoto Kotzuga_intervista

Yakamoto Kotzuga

Il fascino della dissolvenza

Il secondo album "Slowly Fading", la partecipazione alla prossima Red Bull Music Academy: parliamo con il giovane...
Pink Floyd_accadeva 50 anni fa

Pink Floyd

L'esercito della Salvezza racconta

Nell’estate di 50 anni fa Syd Barrett si congedava dai Pink Floyd con una canzone folle nata...
Efrim Manuel Menuck_intervista

Efrim Manuel Menuck

Il fondatore dei Godspeed You! Black Emperor affronta la sua carriera a cerchi concentrici: dalla solitudine del...
Eleanor Friedberger_intervista

Eleanor Friedberger

In viaggio con l’ex Fiery Furnaces, inconfondibile songwriter al quarto album con "Rebound". Dagli U.S.A. alla Grecia,...
Cat Power_Ode a Chan Marshall

Cat Power

Ode a Chan Marshall


“A volte ricordo che il pubblico è lì davanti e vado nel panico. Allora mi dico: forza,...
100x140-PRINT-CONTORNO.indd

TRI-P

Musica indisciplinata

Dalla rivelazione Moses Sumney ad un veterano come Mark Lanegan, ce n’è per tutti i gusti in...
Medimex 2018_Cartolina da Taranto

Medimex 2018

Cartolina da Taranto

Da giovedì 7 giugno a domenica 10 giugno siamo volati al Medimex, evento Puglia Sounds,...
breeders 1

The Breeders

@Cortile Castello Estense, Ferrara (05/06/2018)

Prima data italiana, in assoluto, per la celebre band delle sorelle Deal, a inaugurare la 23esima edizione...
Yorke Firenze

Thom Yorke (+ Oliver Coates)

@Teatro Verdi, Firenze (28/05/2018)

Prima data del nuovo tour europeo da solista, per il leader dei Radiohead, con il violoncellista Oliver...
Bruno Belissimo_intervista

Bruno Belissimo

Il party del musicista italo-canadese entra nel vivo con il secondo album “Ghetto Falsetto”, all’insegna della disco...
The Breeders_intervista

The Breeders

Icona indie rock, assente di lusso nel nuovo corso discografico dei Pixies, Kim Deal ritorna alla sua...
Greil Marcus racconta Lester Bangs

Lester Bangs

Greil Marcus ricorda l'amico e collega

35 anni fa moriva Lester Bangs. Ce lo racconta il critico rock Greil Marcus, suo amico e...
Downtown Boys_intervista

Downtown Boys

Lottare per la libertà

Spirito DIY, dinamismo a mille, ritornelli killer sparati a pieni polmoni, contenuti di protesta per un mix...