Live: Matt Elliott

Roma, Init, 5 marzo 2014

Nuovo tour in Italia per il cantautore di Bristol.
DSC_8308

È la solita vecchia storia. Ogni maledetta volta speri che sia diverso, che faccia meno male, invece finisci sempre per cascarci con tutte le scarpe. Ciascun spettatore, quando Matt Elliott sale sul palco, sa già che ogni arpeggio sarà un pugno allo stomaco, ogni pennata una coltellata in petto, ma si trova lì proprio per quella ragione: stupirsi di come la malinconia sappia trovare sempre una nuova strada per raggiungerci. La data romana del tour del musicista di Bristol, quindi, sembra essere l’occasione perfetta per testare la veridicità del titolo del suo ultimo lavoro, nell’illusione di scoprire se realmente only myocardial infarction can break your heart.

Elliott, stretto alla sua chitarra e supportato solo da una loop station, cerca subito il conforto del suo pubblico, già pronto a stringerlo in un caldo abbraccio, quando l’aria vibra con la prima nota di The Right To Cry. L’atmosfera del locale è accogliente ma disturbata dai soliti lanzichenecchi della vita notturna, ci pensa però il crescendo emotivo del brano (quel “again, again, again” che suona come un mantra disperato) a richiamare all’ordine. La scaletta non regala particolari sorprese, si susseguono perle di tristezza come Dust, Flesh And Bones e The Kursk, appuntamenti immancabili per chi segue l’artista, fino al richiamo della prima cover: una I Put A Spell On You che tracima disperazione da ogni nota. A quel punto siamo tutti stregati. Arriva allora il momento di trasformare il locale nel più fumoso e poco raccomandabile bar del porto. Nessuno, infatti, si stupirebbe se all’improvviso entrasse un barbone ubriaco o un vecchio pirata. Tra un flamenco e la personale versione di Bang Bang (My Baby Shot Me Down), passano in rassegna le varie influenze europee che hanno influenzato i suoi album solistici. Con grande padronanza delle sue abilità, il musicista, pian piano, orchestra un climax emotivo che raggiunge il suo apice con Il galeone, brano anarchico cantato in un italiano stentoreo ma intenso. Chiude le danze il folk greco-turco di Misirlou, qualcuno accenna un ritmo sbilenco a suon di mani che battono, ma è già ora di tornare a casa. Ci dirigiamo verso l’uscita, come ogni volta scossi nell’umore, desiderosi, però, di ricadere nuovamente nella stessa trappola emotiva.

Foto di Valentino Mochi

Commenti

Altri contenuti Concerti / Musica
foto di Francesca Sara Cauli

Preoccupations

Locomotiv Club, Bologna, 27/11/2016

È il Locomotiv Club di Bologna a ospitare la terza e ultima data italiana dei Preoccupations, dopo...
IMG_20161024_224102

Minor Victories

Santeria Social Club, Milano - 24 Ottobre

L’esordio omonimo dei Minor Victories, uscito a Giugno, si è ritagliato un seguito di culto anche nel...
PJ HARVEY
Per chi l'ha vista a Firenze e anche per chi non c'era

PJ Harvey

OBIHall, Firenze – 24 ottobre 2016

Seconda delle due date italiane per la songwriter inglese, in strepitoso stato di grazia.
040916_2144

L7

Live Club (Trezzo sull'Adda, MI) - 04 settembre 2016

Questo è uno di quegli eventi che non possono passare inosservati.
Credits_Giorgio_Manzato

Kamasi Washington

Locus Festival

L’onda lunga del caso "The Epic", disco dalla durata monstre (circa tre ore) di Kamasi Washington, non...
13731805_10154351218814402_3019691915445494693_o

Festa della musica

Chianciano Terme (SI), 20 – 24 luglio

A Chianciano non si suona un genere preciso. Allo stesso tempo nessun genere viene escluso. Può capitare...
Jessy_Promo

Jessy Lanza

Corsica Studios, Londra - 19 maggio 2016

Il nuovo disco della canadese Jessy Lanza, uno dei nomi di punta della storica etichetta Hyperdub, si...
DIIV

DIIV

18 marzo 2016 - Londra, Heaven

“You ain’t the first / You ain’t the first”, sussurra Zachary Cole Smith durante "Is The Is...
JF-hi-res-promo-foto-by-M-Borthwick-color-lores

Josephine Foster

25/26 Febbraio, Londra

Nel 2000 la cantautrice e polistrumentista del Colorado Josephine Foster pubblicava There Are Eyes Above, un’autoproduzione in...
FatWhiteFamily12

Fat White Family

2 marzo 2016, Parigi

Non è mica da poco il dilemma che si trovano a fronteggiare Lias Saoudi e i Fat...
1401x788-Grimes---Kill-V.-Maim

Grimes

10 MARZO 2015 - O2 BRIXTON ACADEMY, LONDRA

Il tour di Artangels riporta Grimes a Londra dopo quattro anni. La Brixton Academy non potrebbe essere...
mum2

múm

4 marzo 2016, Bergamo

La 34a edizione di Bergamo Film Meeting è stata inaugurata dall’anteprima italiana della performance della band islandese...
11826022_881445975276903_4379589732803519447_n

Ypsigrock Festival

Castelbuono (Palermo) – 06-09/08/2015

Come a ogni edizione, Giulia Sarno/unePassante ci racconta il festival siciliano che quest'anno porta nelle sue terre...
deus

dEUS

Villa Ada, 25 luglio 2015

Ho sempre pensato che se mai il Belgio dovesse cambiare inno nazionale – quello attualmente in vigore...