Prog Rock Italiano

La stagione d’oro del nostro progressive in vinile

Arriva Prog Rock Italiano, la nuova collana di De Agostini Publishing: sessanta album in vinile per rivivere la stagione d’oro del nostro progressive
PROG ROCK ITALIANO - La serie in vinile di De Agostini Publishing

Quando intuiscono che Impressioni di settembre sarebbe stata un capolavoro solo a patto di lasciare l’inciso senza parole, Franco Mussida e Franz Di Cioccio si mettono alla ricerca dello strumento più adatto per riprodurre quella melodia sognante e magnifica. Provano con il flauto, ma lo abbandonano in fretta perché ha un suono troppo lieve. Fanno un breve passaggio con la chitarra, subito scartata per la sua scarsa originalità. A un certo punto pensano anche di affidarsi al sax. Ma poi gli capita di ascoltare Lucky Man, il brano di chiusura del primo disco degli Emerson Lake & Palmer, e hanno un’illuminazione. In quei cinque minuti scarsi di canzone, infatti, i fondatori della Premiata Forneria Marconi ascoltano qualcosa di inaspettato: il moog.

Ricorda Di Cioccio: “Il moog esprimeva sonorità nuove. Sapeva di terra, di cielo, di mare e di tutte queste cose insieme”. Trovato lo strumento, però, restava un problema: i soldi. All’inizio degli anni Settanta il moog non era affatto a buon mercato e, per di più, in Italia era distribuito solo dalla Monzino di Milano. “Non potevamo permettercelo – racconta oggi sempre Di Cioccio -, ma per fortuna, quando lo facemmo presente al distributore, lui pensò bene di prestarcelo, convinto che saremmo stati un’ottima pubblicità”. Monzino aveva ragione. Pubblicata nell’ottobre del 1971 come lato B de La carrozza di Hans, Impressioni di settembre diventa presto un classico della PFM e uno dei brani più amati di Storia di un minuto, l’album di esordio che la band pubblica nel 1972, dimostrando come, anche in Italia, si poteva suonare una musica “capace di parlare il linguaggio del mondo”.

05223d78-87fb-4a96-bd1d-8206276b0bd6

Ed è proprio con questo disco che prende inizio Prog Rock Italiano, la nuova iniziativa editoriale della De Agostini Publishing, che con uscite quindicinali e ben sessanta dischi (tutti in vinile di 180 grammi e tutti corredati da un fascicolo curato da Guido Bellachioma) racconterà la stagione d’oro del nostro progressive. Si comincia, per l’appunto, con Storia di un minuto (a 7,99 euro) e si prosegue, il 7 ottobre, con un altro capolavoro, l’esordio omonimo del Banco del Mutuo Soccorso, venduto a 16,99 euro come tutte le altre uscite della serie, acquistabili anche sul sito deagostini.it/progvinile. Da Pollution di Franco Battiato a Concerto grosso dei New Trolls, da Arbeit Macht Frei degli Area ad Azimut dei Perigeo, la collana farà (ri) scoprire – anche attraverso la community online De Agostini Vinyl – musicisti, album e canzoni, accomunati da un unico imperativo: sperimentare mischiando il nuovo con l’antico, i King Crimson e gli Yes con la tradizione rinascimentale o la musica classica. Senza aver paura delle classifiche. Anzi, anche a costo, come ha detto una volta Vittorio Nocenzi, “di non curarsi della costrizione del cronometro”, secondo la quale una canzone, per passare in radio ed essere amata, doveva rispettare minutaggi precisi. Perché oltre a consegnarci pagine di rock indimenticabili, il progressive scardina le regole e insegna che, con la musica, bisogna sempre praticare la libertà di andare oltre.

Informazione pubblicitaria

Commenti

Altri contenuti Musica
Downtown Boys

Downtown Boys

Lottare per la libertà

Spirito DIY, dinamismo a mille, ritornelli killer sparati a pieni polmoni, contenuti di protesta per un mix...
Nils_Frahm_18-10-17_-_Photo_by_Mathew_Parri_Thomas-01_1290_726

Indieclassica

Una piccola rivoluzione in atto

L'unica data di Nils Frahm il 2 maggio 2018 al Fabrique di Milano, ci suggerisce di ripubblicare...
Motta, jan 2018

Motta

Quattro appuntamenti dal vivo alla fine di maggio anticipano il tour di Francesco Motta che con il...
JOHN PARISH_intervista

John Parish

Atteso al festival di ricerca Fabbrica Europa, a Firenze dal 4 maggio al 10 giugno, e in...
TOBJAH_intervista

Tobjah

Dall'avventura nei C+C Maxigross al debutto da solista, in italiano, per un folk libero, spirituale. Tobia Poltronieri...
PETER KERNEL_intervista

Peter Kernel

Un esorcismo a colori

Al quarto album, "The Size Of The Night", il duo svizzero-canadese si conferma una delle band più...
Mamuthones_Bags ok

Mamuthones

Italo-disco-occult-psychedelia

Dal misticismo dei primi dischi alla dance straniante del nuovo "Fear On The Corner": il ritorno dei...
GENERIC ANIMAL_intervista

Generic Animal

Equilibrista pop

In Generic Animal, Luca Galizia fa pop. Ma atipico. Una "nuova" realtà nel panorama italiano.
L I M_intervista

L I M

Come colla

Sofia Gallotti ci parla di tutto ciò che scorre attorno al suo progetto elettronico da solista, giunto...
_DSC3099

Cosmo

Tutta la libertà possibile

Oltre il tormentone dell’estate scorsa, il creatore di canzoni pop, il producer di elettronica, l’ex prof. di...
gdm-1

Jukka Reverberi

Post rock, una definizione

Cos’è il post rock? Cos’è stato? Esiste ancora? Proviamo a definirlo con Jukka Reverberi dei Giardini di...
INSECURE MEN_intervista

Insecure Men

La vita è piena di sorprese

Alla scoperta del curioso esordio omonimo, su Fat Possum, del nuovo duo formato dall'ex Fat White Family...
starcontrol 2017 - 02_preview

Starcontrol

Un quadro nerobluastro

Il trio lombardo approda finalmente al primo album "Fragments", per una "spleen wave” cupamente emotiva dalla quale...
1507251989-billy_corgan_tickets

Billy Corgan

Intervista a Mr Smashing Pumpkins

Di giorno in giorno aumentano gli indizi che fanno pensare ad un imminente ritorno degli Smashing Pumpikins....
maxresdefault

Roger Eno

Una promessa che ho mantenuto

Questa intervista è un estratto da "L'algebra delle lampade" di Paolo Tarsi, libro dedicato all’influenza esercitata dalle...
170415_JoanAsPoliceWoman

Joan As Police Woman

Giovanna Dark

"Damned Devotion", il nuovo album di Joan Wasser in uscita il 9 febbraio, si presenta, innanzitutto, come...