Steve Earle + Howe Gelb

Feanza, Festival Strade Blu Piazza Nenni - 31/07/2014

Emozionante set di quasi due ore di Steve Earle, da solo alla chitarra, nell’ambito del Festival Strade Blu. In apertura, il fuori programma di Howe Gelb in trio, in recupero della data annullata il giorno precedente per maltempo.
P1030120

Il già interessante e atteso appuntamento con Steve Earle al Fesival Strade Blu si è trasformato in un inaspettato doppio concerto. Dopo la data saltata per maltempo il giorno precedente a Cusercoli e grazie alla disponibilità di entrambi i protagonisti, ad aprire la serata è stato infatti Howe Gelb con un set in trio accompagnato da Steve Shelley, già batterista dei Sonic Youth, e dalla danese Maggie Björklund alla pedal steel. Oltre alla solidità di Shelley, è proprio la presenza della Björklund a dare al set una marcia in più. Si pesca a piene mani nell’alternative-country di cui Gelb, fondatore dei Giant Sand, è tra gli alfieri. Gelb spazia dalla chitarra alle tastiere, in un live dominato dalla sua voce calda e inconfondibile e dal suo gusto elegante per la sperimentazione, con qualche estratto dall’ultimo album The Coincidentalist e picchi di intensità alla Leonard Cohen.

Tutt’altra atmosfera per Steve Earle, con cui il viaggio continua sul filo della tradizione e del miglior cantautorato americano. Earle tiene la piazza con il fiato sospeso per quasi due ore, armato solo di una chitarra e di un’armonica, arte della quale non tutti sono capaci. Apre il concerto con il brano che dà il titolo al suo disco più recente, The Low Highway, seguita da 21st Century Blues, sempre dall’ultimo lavoro. Earle è un cantautore che si muove su un’affascinante linea di equilibrio tra  la sfera pubblica e quella privata, tra la sensibilità che serve per raccontare i sentimenti e l’impegno civile. La scaletta riassume bene entrambi i mondi, con un repertorio che attinge spesso e volentieri alla lunga discografia dell’artista. Una toccante versione di Goodbye, che lascia il pubblico qualche secondo in silenzio prima di esplodere nell’applauso, convive così con una Billy Austin in cui il musicista sottolinea tutto il suo impegno contro la pena di morte. Trovano poi spazio My Old Friend The Blues, I Ain’t Never Satisfied, una Taneytown in cui Earle fa cantare l’audience, South Nashville Blues (a cui fa seguire Cocaine Cannot Kill My Pain e commenta dicendo “Non voglio che abbiate un’impressione troppo positiva di quel periodo, per cui suono anche questa”), la cover di Townes Van Zandt Rex’s Blues e un’emozionante Ft. Worth Blues. In conclusione, con gli spettatori raccolti sotto il palco per il bis, intona Christmas In Washington e invoca il ritorno di Woody Guthrie sulla terra. È il trait d’union perfetto tra passato e presente e il suggello a una serata di cantautorato di prim’ordine.

Foto di Michele Manzotti

 

Commenti

Altri contenuti Concerti / Musica
foto di Francesca Sara Cauli

Preoccupations

Locomotiv Club, Bologna, 27/11/2016

È il Locomotiv Club di Bologna a ospitare la terza e ultima data italiana dei Preoccupations, dopo...
IMG_20161024_224102

Minor Victories

Santeria Social Club, Milano - 24 Ottobre

L’esordio omonimo dei Minor Victories, uscito a Giugno, si è ritagliato un seguito di culto anche nel...
PJ HARVEY
Per chi l'ha vista a Firenze e anche per chi non c'era

PJ Harvey

OBIHall, Firenze – 24 ottobre 2016

Seconda delle due date italiane per la songwriter inglese, in strepitoso stato di grazia.
040916_2144

L7

Live Club (Trezzo sull'Adda, MI) - 04 settembre 2016

Questo è uno di quegli eventi che non possono passare inosservati.
Credits_Giorgio_Manzato

Kamasi Washington

Locus Festival

L’onda lunga del caso "The Epic", disco dalla durata monstre (circa tre ore) di Kamasi Washington, non...
13731805_10154351218814402_3019691915445494693_o

Festa della musica

Chianciano Terme (SI), 20 – 24 luglio

A Chianciano non si suona un genere preciso. Allo stesso tempo nessun genere viene escluso. Può capitare...
Jessy_Promo

Jessy Lanza

Corsica Studios, Londra - 19 maggio 2016

Il nuovo disco della canadese Jessy Lanza, uno dei nomi di punta della storica etichetta Hyperdub, si...
DIIV

DIIV

18 marzo 2016 - Londra, Heaven

“You ain’t the first / You ain’t the first”, sussurra Zachary Cole Smith durante "Is The Is...
JF-hi-res-promo-foto-by-M-Borthwick-color-lores

Josephine Foster

25/26 Febbraio, Londra

Nel 2000 la cantautrice e polistrumentista del Colorado Josephine Foster pubblicava There Are Eyes Above, un’autoproduzione in...
FatWhiteFamily12

Fat White Family

2 marzo 2016, Parigi

Non è mica da poco il dilemma che si trovano a fronteggiare Lias Saoudi e i Fat...
1401x788-Grimes---Kill-V.-Maim

Grimes

10 MARZO 2015 - O2 BRIXTON ACADEMY, LONDRA

Il tour di Artangels riporta Grimes a Londra dopo quattro anni. La Brixton Academy non potrebbe essere...
mum2

múm

4 marzo 2016, Bergamo

La 34a edizione di Bergamo Film Meeting è stata inaugurata dall’anteprima italiana della performance della band islandese...
11826022_881445975276903_4379589732803519447_n

Ypsigrock Festival

Castelbuono (Palermo) – 06-09/08/2015

Come a ogni edizione, Giulia Sarno/unePassante ci racconta il festival siciliano che quest'anno porta nelle sue terre...
deus

dEUS

Villa Ada, 25 luglio 2015

Ho sempre pensato che se mai il Belgio dovesse cambiare inno nazionale – quello attualmente in vigore...