Unknown Mortal Orchestra

23 novembre 2013, Black Out, Roma

Dopo aver zigzagato tra le pozzanghere di un via Casilina alluvionata, arriviamo al Black Out per la Rassegna Ausgang zuppi di pioggia e anche un poco depressi, che il grigio imperante di questi giorni è difficile strapparselo di dosso. E invece... ne usciamo col sorriso sulle labbra con la sensazione che il sole brilli alto nel cielo, nonostante sia notte fonda.
Unknown-Mortal-Orchestra-larson-3-1024x682

Una sensazione di tristezza mista a disappunto ci invade anche non appena entriamo nella sala concerti: mancano pochi minuti all’inizio del live degli Unknown Mortal Orchestra e il pubblico non è così numeroso come invece ci saremmo aspettati (alla fine arriveranno non più di trecento persone). Sarà colpa della pioggia. Perché sì, II – il secondo loro album uscito nel febbraio scorso – per chi scrive è al primo posto incontrastato nella classifica di fine anno. Per fortuna che quando si abbassano le luci la gente si avvicina e si stringe sottopalco facendo intuire il nostro stesso entusiasmo nell’omaggiare l’ingresso di questi tre “mortali sconosciuti”.

L’apertura è affidata a From The Sun ed è subito la stessa sensazione di sgangherata psichedelia in bassa fedeltà che emerge anche dai loro album a invaderci le pupille e i timpani e a rassicurarci immediatamente sulla qualità dei circa novanta minuti che seguiranno. Anche perché la band dà l’impressione soprattutto di divertirsi e voler fare bella figura, sprigionando da subito un’energia tale da contagiare gli astanti tutti. Il neozelandese trapiantato in America Ruban Nielson, cantante-chitarrista e fondatore degli UMO, sembra addirittura emozionato: le sue sette corde gracchiano che è una meraviglia dando l’impressione di proiettare prisma multicolori tutt’intorno sui quali plana con linee vocali ora leggere e scanzonate ma in grado di slanci pop goduriosi (è il caso di Haw Can You Luv Me). E poi si muove un po’ ovunque sul palco imbracciando la chitarra a la Tom Morello, lanciandosi in code acide e fragorose, ben sorrette da una sezione ritmica impeccabile. Se il bassista sembra uscito direttamente da un fumetto di Chester Brown per abbigliamento e flemma apatica, il batterista invece evoca ben due personaggi di Wes Anderson: Richie Tenenbaum che indossa il colbacco idel ragazzino scout di Moonrise Kingdom. La scaletta pesca da entrambi i dischi. Da menzionare Ffunny Ffriends e Strangers Are Strange dall’esordio omonimo, ma soprattutto Swim And Sleep (Like A Shark) e So Good At Being In Trouble da II: la prima, bellissima, interpretata voce e chitarra acustica dal solo Nielson, la seconda malinconicamente ipnotizzante richiesta più volte dal pubblico e posta a chiusura del concerto. E siamo sicuri che proprio in quel momento fuori ha smesso di piovere.

Altri contenuti Concerti / Musica
040916_2144

L7

Live Club (Trezzo sull'Adda, MI) - 04 settembre 2016

Questo è uno di quegli eventi che non possono passare inosservati.
Credits_Giorgio_Manzato

Kamasi Washington

Locus Festival

L’onda lunga del caso "The Epic", disco dalla durata monstre (circa tre ore) di Kamasi Washington, non...
13731805_10154351218814402_3019691915445494693_o

Festa della musica

Chianciano Terme (SI), 20 – 24 luglio

A Chianciano non si suona un genere preciso. Allo stesso tempo nessun genere viene escluso. Può capitare...
Jessy_Promo

Jessy Lanza

Corsica Studios, Londra - 19 maggio 2016

Il nuovo disco della canadese Jessy Lanza, uno dei nomi di punta della storica etichetta Hyperdub, si...
DIIV

DIIV

18 marzo 2016 - Londra, Heaven

“You ain’t the first / You ain’t the first”, sussurra Zachary Cole Smith durante "Is The Is...
JF-hi-res-promo-foto-by-M-Borthwick-color-lores

Josephine Foster

25/26 Febbraio, Londra

Nel 2000 la cantautrice e polistrumentista del Colorado Josephine Foster pubblicava There Are Eyes Above, un’autoproduzione in...
FatWhiteFamily12

Fat White Family

2 marzo 2016, Parigi

Non è mica da poco il dilemma che si trovano a fronteggiare Lias Saoudi e i Fat...
1401x788-Grimes---Kill-V.-Maim

Grimes

10 MARZO 2015 - O2 BRIXTON ACADEMY, LONDRA

Il tour di Artangels riporta Grimes a Londra dopo quattro anni. La Brixton Academy non potrebbe essere...
mum2

múm

4 marzo 2016, Bergamo

La 34a edizione di Bergamo Film Meeting è stata inaugurata dall’anteprima italiana della performance della band islandese...
11826022_881445975276903_4379589732803519447_n

Ypsigrock Festival

Castelbuono (Palermo) – 06-09/08/2015

Come a ogni edizione, Giulia Sarno/unePassante ci racconta il festival siciliano che quest'anno porta nelle sue terre...
deus

dEUS

Villa Ada, 25 luglio 2015

Ho sempre pensato che se mai il Belgio dovesse cambiare inno nazionale – quello attualmente in vigore...
IMG_1752

Ryley Walker

Paradiso, Amsterdam - 02/05/2015

Trasferta olandese per ascoltare dal vivo il cantautore americano, da poco al suo secondo album con "Primrose...
10918993_966678046698254_8783892567178930641_n

Giovanni Lindo Ferretti

Sonar, Colle Val d'Elsa, Siena - 28/02/2015

Un concentrato di accordi, canzoni e sentimenti per due ore di spettacolo che di sicuro non hanno...
MY BRIGHTEST DIAMOND 30 © stefano masselli

My Brightest Diamond

Milano, Salumeria della Musica - 17/02/2015

Salumeria della Musica di Milano non gremita, ma più piena di quanto mi aspettassi: stasera a Milano...