Il Mucchio 755 – giugno 2017

Mucchio755_low

Un giorno nella vita
A cinquant’anni dalla sua pubblicazione Sgt. Pepper’s Lonely Hearts Club Band è divenuto il monumento di se stesso, più citato che ascoltato: cosa rimane di un disco che si è mutato nel clichè di un’epoca confusa che cambiava velocemente il proprio DNA ideologico. di Andrea Mecacci

Dall’estate dell’amore all’inverno del malcontento
A poche settimane dall’uscita di Sgt. Pepper… i Beatles annunciano in mondovisione l’avvento
della Summer Of Love, che nel 1967 colloca San Francisco al centro delle mappe giovanili: a Haight- Ashbury fiorisce un sogno destinato ad appassire nel volgere di un paio d’anni. di Alberto Campo

Populous
Dall’acclamato Night Safari del 2014 al Sud America e al Portogallo, alla “cumbia digitale” e ai flauti psichedelici di AZULEJOS. Viaggiamo, e parliamo con Andrea Mangia del Populous pubblico e privato. di Damir Ivic

Algiers
Il secondo album della band americana, THE UNDERSIDE OF POWER, è un disco a suo modo “importante”, destinato a segnare l’anno in corso perché aderisce alla contemporaneità e farà discutere. di Fernando Rennis

The Black Angels
Il quinto album, DEATH SONG, scritto durante la corsa alla Casa Bianca, è il lavoro più oscuro e politicizzato dei texani. Come ci spiega il frontman della formazione psych-rock americana, Alex Maas. di Fabio Guastalla

Ulrika Spacek
MODERN ENGLISH DECORATION è il secondo album della band operativa a Londra, ad appena un anno di distanza dal suo stuzzicante esordio. Affondiamo le dita in un barattolo di indie rock, shoegaze e psichedelia tutto da gustare. di Fernando Rennis

Esordi: Cigarettes After Sex e Pumarosa
Un’intimista band americana e un’energica band inglese con due esordi destinati ad attirare attenzioni anche nei rispettivi passaggi sui palchi d’Italia quest’estate. Ne parliamo con i leader, Greg Gonzalez e Isabel Munoz-Newsome. di Giulio Bartolomei e Elena Raugei

Rocket Recordings
Siamo solo a giugno, eppure nel 2017 Rocket Recordings ha già sparato in orbita varie uscite di ottimo livello, sempre nel segno di un’attitudine trasversale impossibile da incasellare in mera nostalgia “neolisergica”. Ennesima conferma di come l’etichetta resti un riferimento assoluto nel circuito underground internazionale e pretesto per tornare a parlare, su queste pagine, con le sue band (Flowers must die, Gnod e Gnoomes). di Chiara Colli

KO Computer
Il tributo italiano nato da un’idea di Silvia Boschero con la collaborazione di Timisoara Pinto per King Kong, la trasmissione di Radio1 in onda dal lunedì al venerdì alle 16.35 e alle 5.05, il venerdì anche alle 23.05. di Elena Raugei

(Che importa) Chi è Liberato
Due brani, due video e un’eco enorme per il misterioso Liberato: ecco perché non ti viene da derubricare tutto in fastidiosa faccenda di hype e marketing furbetto, ovvero una delle cose che più ti infastidiscono in musica. di Damir Ivic

Bill Morrison
Dopo aver portato in sala il meraviglioso Dawson City – Il tempo tra i ghiacci, la Cineteca di Bologna omaggia il regista Bill Morrison con una retrospettiva che sarà presentata durante la 31esima edizione del festival Il Cinema Ritrovato. di Rosario Sparti

Prospettive dal palcoscenico
Da Il cliente a Birdman fino a risalire a Eva contro Eva, la parentela tra teatro e cinema è sempre più evidente grazie ai giochi di ambiguità che può dare una telecamera sul palcoscenico, con gli attori che recitano nella parte di altri attori. di Mattia Palma

Graphic Novel: Malloy – La fantascienza spietata di Taddei & Angelini
Dalla provincia alle stelle: i “padri” di Anubi sono riusciti a creare un’avventura spaziale tanto avvincente senza perdere un grammo di quella loro intelligente satira sprezzante verso la mediocrità umana. di Andrea Provinciali

E molto altro ancora…

Il Mucchio 755 – dal 30 maggio in edicola e in digitale*

*Per scaricare il pdf sul computer tutti gli abbonati possono far riferimento alla MyPage o a questo link di servizio shop.ilmucchio.it/abb_download.php utilizzando le solite credenziali.

Per info: beatricemele@ilmucchio.it

Commenti

Altri contenuti
LoveIsAllMovie-fb

Love is all: Piergiorgio Welby

Intervista agli autori del documentario

Non è vero che la sofferenza porta alla salvezza. Lo testimonia l’esistenza dinamica, ironica, curiosa, persino psichedelica...
locandina

La ruota delle meraviglie

La recensione del film

“Ho qualche guaio tra fantasia e realtà”: lo diceva Alvy/Allen in Io e Annie. Era il 1977...
barnes

Prima di me

La recensione del libro

“La prima volta che Graham Hendrick sorprese la moglie con un altro, non ne fece una malattia....
2127142_14011444

Pino Donaggio

Intervista al compositore, vincitore del Gran Premio Torino

Dopo l'intervista a Cliff Martinez, continuiamo a esplorare il mondo della musica da film intervistando il compositore...
CONTEST SACRED BONES
- Regala un abbonamento al Mucchio Selvaggio e ricevu due cd in omaggio

Contest Sacred Bones

Regala un abbonamento al Mucchio Selvaggio e ricevi due cd

L'etichetta, sinonimo di “oscurità”, sperimentazione e grafica impeccabile è nata dieci anni fa nel sotterraneo del negozio...
p9-fazio-martinez-a-20170112

Cliff Martinez

Dal rock ai synth: intervista al compositore statunitense

Nel 1989 ha iniziato la sua longeva collaborazione con Steven Soderbergh lavorando a Sesso, bugie e videotape,...
Grace-810x400

Sophie Fiennes

Incontro con la regista di "Grace Jones: Bloodlight and Bami"

La costruzione dell’icona, la narrazione spettacolare di un corpo e di una voce e il suo retroterra...
locandina

My Life Story

35° Torino Film Festival

Più che un film, My Life Story è una testimonianza di cosa sia un entertainer, di cosa...
piscine

Enrico Gabrielli

La recensione del libro

La stessa fantasia superiore palesata nell’arrangiamento e/o nell’esecuzione di “circa 200 dischi in 14 anni di attività”,...
CRISTIANO GODANO - Italrock anni 90

Cristiano Godano

A tutti mancano gli anni 90. Tutti li citano. Li omaggiano. In Italia la scena rock di...
four

Four Tet

La recensione del disco

Ah, quanto sarebbe bello se New Energy uscisse come semplice white label: niente nome dell’autore, e stop....
maus

John Maus

La recensione del disco

Quando Maus comunicò, al termine della dissertazione per il dottorato in filosofia politica, che la carriera di...
mariam

Mariam The Believer

La recensione del disco

“This could be the end of all the ends”, la prima spiazzante frase di Opening, traccia d’apertura...
colapesce

Colapesce

La recensione del disco

Ricordo bene il momento in cui uscì il primo disco: Un meraviglioso declino. Era fine gennaio, cinque...