Mucchio 717 aprile 2014

sommario

Cover 717

Le rubriche
Open – Lettere aperte, Il Pasto Nudo di Claudia DurastantiLamette di Chiara Lalli, Valis di Gianluca Didino, Circolo Chiuso di Stefano SolventiCrampi a cura di Capitan TsubasaSecond Hand di Gabriele Pescatore, Helter Skelter di The Raven

In primo piano

EMA
Erika M. Anderson che è cresciuta in un vuoto ed è esplosa in due dischi uno più bello dell’altro. Erika M. Anderson che tira cazzotti sui denti e poi vi abbraccia. Storia della ragazza che ha contratto il suo nome per diventare una sigla che non potete togliervi dalla pelle. Perché EMA non è una cantante: è un marchio. di Claudia Durastanti

Cloud Nothings
Reduci da un lavoro importante e angolare come Attack On Memory, i Cloud Nothings di Dylan Baldi tornano con Here And Nowhere Else. Nuovo produttore, da Steve Albini a John Congleton, perché volevano qualcuno che dicesse loro come fare le cose al meglio e non li lasciasse sfogare e basta. Stesso sound. Stessa rabbia. Stessa sensazione di possedere la musica come unica arma per far sentire la propria voce e disperazione. di Hamilton Santià

The Afghan Whigs
C’è un modo per uscire di scena e un modo per tornarci. La reunion degli Afghan Whigs è diventata realtà passo dopo passo fino a concretizzarsi in un nuovo album di inediti, Do To The Beast. Lo presenta un Greg Dulli versione unchained, a metà strada fra la resa dei conti di un western crepuscolare e le solite voglie blaxploitation. di Simone Dotto

Neil Halstead
La reunion degli Slowdive, i Black Hearted Brother, la carriera da solista: se è vero che dalla fine degli anni 80 Neil Halstead non ha mai smesso di fare musica, questo è uno dei suoi periodi più attivi. di Chiara Colli

Nada
Nada Malanima rompe le regole e manda al tappeto chi ascolta. Raffinato e impetuoso, il suo Occupo poco spazio è uno dei migliori album italiani degli ultimi mesi. di Elena Raugei

Sohn
In occasione dell’uscita di Tremors, Sohn racconta il suo cantautorato nottambulo e spiega come sopravvivere al proprio hype nell’era di Internet. di Giuseppe Zevolli

Ramona Lisa
Debutta da solista con un alias bizzarro, ma Caroline Polacheck è già nota per essere voce e songwriter dei Chairlift. Ancestrale e futuristico, Arcadia è un capolavoro in miniatura, un microcosmo racchiuso in una bolla atemporale. di Elena Raugei

Cinema italiano
È facile parlarne male, fa più colto e meno servo del potere: eppure il cinema italiano, indubbiamente in difficoltà, non è in coma né morto, ma vive di una crisi produttiva e soprattutto distributiva che rende difficile coglierne i frutti migliori. Noi cerchiamo di presentarveli, attraverso i film e le parole dei loro registi. Passando dal cinema d’impegno alle sperimentazioni, dalla commedia alle realtà meno globali. di Emanuele Rauco + Rosario Sparti

Sex Und Drang
Dopo aver visto Nymphomaniac di Lars Von Trier ci siamo chiesti se davvero siamo diventati adulti rispetto al sesso. Per rispondere abbiamo partecipato a una serata fetish a Londra e siamo entrati in un club per scambisti a Roma. E sia di là che di qua della Manica abbiamo avuto conferma che l’emancipazione dal disagio e da un immaginario di degrado è ormai compiuta. di Claudia Durastanti, Beatrice Mele, Federico Sardo, Emiliano Coraretti, Georgina Threadgoode

Memoir
Ti parte un rene: scrivi un memoir. Vomiti tutto quello che c’è da vomitare: scrivi un memoir. Muore tua madre, muore tuo padre, muori tu: scrivi un memoir. Ma cosa ce ne facciamo, di tutto questo dolore? E la storia di un collasso, dev’essere per forza triste? Ne abbiamo parlato con Violetta Bellocchio che ha appena pubblicato Il corpo non dimentica.  di Claudia Durastanti + Beatrice Mele

Pro Bono?
Esce anche in Italia per Edizioni Alegre The Frontman. Bono (Nel nome del potere), il saggio politico di Harry Browne che mette l’attività benefica del cantante degli U2 dietro il banco degli imputati. di Simone Dotto

Crimea
Che siano i prodromi della terza guerra mondiale o un gioco delle parti destinato ad esaurirsi i gruppi neofascisti in Crimea guadagnano il favore della piazza. di Mauro Mondello

Le recensioni

Musica: Damon Albarn, Ema, Ramona Lisa, Cloud Nothings, Woods, The Afghan Wings, Freddie Gibbs & Madlib, Sisyphus, The Baseball Project, Eels, Mac DeMarco, Pharrell Williams, Sohn, Avey Tare’s Slasher Flicks, Damaged Bug, Wovenhand, Ought, Flor, Management del dolore post-operatorio, Havah, Tiromancino, Riccardo Sinigallia, Nicolò Carnesi, Moostroo, Peppe Voltarelli, Giancarlo Frigieri, Johann Sebastian Punk, Godblesscomputers, The Vickers, Planningtorock, Todd Terje, Thievery Corporation, Christian Loffler, Detroit Swindle, Skrillex, Ratking, Tycho, Chet Faker, Wallis Bird, Kelis, Polar Bear, Dan Sartain, Eagulls, The Amazing Snakeheads, Protomartyr, Owls, The Skull Defekts, Band Of Skulls, Hurray For The Riff Raff, Holy Mountain, Kaiser Chiefs, Malachai, The Hold Steady, We Are Catchers, Lucius, Lake Street Dive, Saintseneca, Horse Thief, Smoke Fairies, Melanie De Biasio, Lyla Foy, Timber Timbre, S. Carey, Mike Gordon, Chad Vangaalen, Orcas, School Of Language, Foster The People, Jamaica, Wye Oak, Ben Watt + Decanter King Krule + Sul palco + Soundlab a cura di Damir Ivic Storie di Rock’n’Roll di Alberto Crespi + Rewind a cura di Alberto Campo: Slint, Shellac, Lonnie Holley…

Cineplex: The Grand Budapest Hotel, Captain America, Quando c’era Berlinguer, Jimmy P., Il ritratto, The Special Need, Piccola patria, Leonardo DiCaprio vs Matthew McConaughey

Cult tv: Brooklyn Nine-Nine e i polizieschi

Re:Books: Donna Tartt, Fabio Deotto, Alan Poloni, Amélie Nothomb, Bernard Malamud, Florian Illies, Chiara Apicella, Tim Grierson, Giorgio Falco, Lavanya Sankran…

Balloons: Gipi, Marco Rizzo e Lelio Bonaccorso, Juan Diaz Canales e Juanjo Guarnido, Gianni Barbaceto, Manuela D’Alessandro e Luca Ferrara, Michel Kichka…

Il Mucchio 717 da lunedì 31 marzo in edicola, su tablet (Apple+Android) e in pdf*

*Dal 31marzo la versione digitale del Mucchio 717 sia per Apple sia per Android sarà disponibile su tablet e smartphone. Invece, per scaricare il pdf sul computer tutti gli abbonati possono far riferimento come sempre alla MyPage o a questo link shop.ilmucchio.it/abb_download.php utilizzando le solite credenziali.
Per info potete scrivere a beatricemele@ilmucchio.it

Commenti

Altri contenuti
locandina

La terra dell’abbastanza

68° Berlinale

Sembra uno spin-off di Gomorra, La terra dell’abbastanza, l’esordio dei gemelli D’Innocenzo presentato con un notevole riscontro all’ultimo...
locandina

Il filo nascosto

La recensione del film

Reynolds Woodcock è un abile sarto che veste l’aristocrazia della Londra degli anni Cinquanta. I suoi abiti...
locandina

Unsane

68° Berlinale

Ci pensava già da un paio d’anni, Steven Soderbergh, a girare un film con l’iPhone e l’occasione...
locandina

7 Days in Entebbe

68° Berlinale

La vicenda è nota: nel 1976 il Fronte per la liberazione della Palestina dirotta un aereo francese...
locandina-ver

Figlia mia

68° Berlinale

“E perché la devi curare? É malata?” Ecco, Figlia mia sta tutto qui, in questo confronto tra due donne...
awol

Awolnation

La recensione del disco

“Volevo fare un album pop-rock, alla maniera di quello dei Dire Straits o Born In The USA”,...
1507251989-billy_corgan_tickets

Billy Corgan

Intervista a Mr Smashing Pumpkins

Di giorno in giorno aumentano gli indizi che fanno pensare ad un imminente ritorno degli Smashing Pumpikins....
maxresdefault

Roger Eno

Una promessa che ho mantenuto

Questa intervista è un estratto da "L'algebra delle lampade" di Paolo Tarsi, libro dedicato all’influenza esercitata dalle...
la-casa-di-carta

La casa di carta

La serie tv che viene dalla Spagna

La serie tv del momento ce l'avete sotto gli occhi, ma non l'avete ancora vista. Si chiama...
starcrawler

Starcrawler

La recensione del disco

Si sono incontrati appena maggiorenni, al liceo, nel 2015. Oggi pubblicano il loro primo album su Rough...
maisie_maledette-rockstar-e1515853361535

Maisie

La recensione del disco

Sono otto anni che aspetto il nuovo album dei Maisie, band messinese composta da Alberto Scotti e...
COSMOTRONIC-COVER-RGB-14401

Cosmo

La recensione del disco

Si dà subito il Bentornato, disegnando un autoritratto e definendo gli obiettivi, prima che parta un ritmo...
600x600bf

N.E.R.D.

La recensione del disco

La leggerezza. Il sense of humour, perfino. In anni in cui la musica black di matrice urban...
songsofpraise_shame

Shame

La recensione del disco

Gli Shame, dall’Inghilterra, Brixton, sono cinque compagni di classe che iniziano a suonare nella sala prove dei...