Mucchio 739 – Febbraio 2016

sommario_febb

cover_739

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

In primo piano sul Mucchio 739

DAVID BOWIE
Fateci caso: non pensiamo mai davvero a Bowie, quando pensiamo a Bowie, ma ad una delle sue sfaccettature. Una delle centinaia solidificate in scatti che testimoniano il trapasso proteiforme di fasi, situazioni, atteggiamenti, stati emotivi/espressivi/chimici/geografici che ci riguardano da vicino. di Stefano Solventi + artwork e infografica di Valerio Pellegrini

ANIMAL COLLECTIVE
Da quindici anni il sound della band statunitense è sinonimo di psichedelia. GEOLOGIST ci spiega perché PAINTING WITH, il nuovo album realizzato a sei mani, è un po’ il “manifesto Dada” che contiene tutta la loro carriera. di Giuseppe Zevolli

CHAIRLIFT
Terzo album per il duo composto da Caroline Polachek e Patrick Wimberly, MOTH si libra in volo dallo skyline di New York per dirigersi alla volta di un pop contaminato da R’n’B ed elettronica. Volando verso il successo. di Elena Raugei

MATMOS
Sperimentale e concettuale, il duo elettronico americano torna con un album, ULTIMATE CARE II, basato esclusivamente sui suoni prodotti da una lavatrice. Sì, avete capito bene. Lavaggio, risciacquo, centrifuga!. di Damir Ivic

DIIV
IS THE IS ARE è il ritorno dei DIIV di Zachary Cole Smith. Determinato a rianimare l’indie rock made in USA, Cole ci racconta perché “dobbiamo amare” il suo disco. di Giuseppe Zevolli

ELEANOR FRIEDBERGER
Già metà dei geniali The Fiery Furnaces e icona di stile indie, la songwriter americana ribadisce la sua personalità con il nuovo album da solista, NEW VIEW. Guardiamo assieme a lei canzoni pop in cristallina chiave vintage, previsioni meteo e paesaggi rurali. di Elena Raugei

SORGE
Il pianoforte in salotto, i nomi degli amici, le voci delle bambine, storie e ricordi che crediamo di esserci lasciati alle spalle. Nel loro nuovo progetto, EMIDIO CLEMENTI e MARCO CALDERA scompongono la quotidianità un pezzo dietro l’altro. LA GUERRA DI DOMANI è un disco affollato da presenze, famigliari in modo inquietante. di Simone Dotto

MARLON E LUCINDA WILLIAMS
Portano lo stesso cognome, ma non hanno vincoli di parentela. Tra i due corrono quasi quarant’anni di differenza anagrafica, ma entrambi hanno reso più eclettica la musica al polveroso confine tra folk e country. Quasi in contemporanea il promettente giovane esordisce con MARLON WILLIAMS e l’indiscussa veterana pubblica THE GHOSTS OF HIGHWAY 20. di Giulia Nuti

DAN SARTAIN
Con CENTURY PLAZA il rocker dell’Alabama cambia nuovamente direzione: benvenuti, quindi, nella sua avventura tra dark wave ed elettronica. di Nicolò Arpinati

Il Mucchio 739 dal 1 Febbraio in edicola, tablet e pdf*

*Per scaricare il pdf sul computer tutti gli abbonati possono far riferimento alla MyPage o a questo link shop.ilmucchio.it/abb_download.php utilizzando le solite credenziali. Per info: beatricemele@ilmucchio.it

AVVISO N.1: Sei un insegnante? Utilizza il bonus di 500 euro per entrare nel Mucchio. La carta del docente, come previsto dal Ministero dell’istruzione, prevede che il bonus di 500 euro garantito a tutti i docenti per l’autoformazione possa essere utilizzato per abbonarsi alle riviste, dunque anche al Mucchio. “La rivista non deve essere necessariamente attinente alla disciplina insegnata, così come previsto dalla legge 107/2015 (art. 1, comma 7), che riconosce fondamentale la formazione professionale del docente nel quadro degli obiettivi formativi, che riguardano competenze disciplinari e trasversali, scelte educative e metodologie laboratoriali, non riconducibili a una sola e specifica professionalità.” Per usufruire del bonus basta effettuare il pagamento con carta di credito o bonifico bancario e presentare la ricevuta alla segreteria didattica di riferimento.

AVVISO N.3: Con il numero 43, Estate 2015, il Mucchio Extra si prende una pausa dalle pubblicazioni. A tutti gli abbonati alla formula Deluxe, verrà prolungato l’abbonamento per compensare il mancato ricevimento del supplemento. Per info: abbonamenti@ilmucchio.it

Commenti

Altri contenuti
2287_4ef9d454e539e1.23589375-big

Timothy Leary

Dalla psichedelia al cyberspazio

A 75 anni dalla scoperta dell'Lsd, ripercorriamo la vicenda di uno dei maggiori protagonisti della controcultura statunitense...
coverlg

AKIRA | 30° Anniversario

Solo il 18 aprile al cinema

In sala il 18 aprile torna il capolavoro distopico di Katsuhiro Otomo con un nuovo doppiaggio, fedele...
rs-198724-TheRoll_StickyF_Publici_3000DPI300RGB1000162369

Il 1971, l’anno d’oro del rock

Intervista al critico David Hepworth

Il racconto di un periodo cruciale nella storia della musica, featuring David Bowie, Nick Drake e tanti...
Luca_Quarin_Il_battito_oscuro_del_mondo

Il battito oscuro del mondo

La recensione del libro

“E così la mia vita si ritrovò al punto di partenza, com’è tipico della vita, mi sembra”....
Mandatory Credit: Photo by Shizuo Kambayashi/AP/REX/Shutterstock (6738377d)
Isao Takahata Japanese animated film director Isao Takahata speaks about his latest film "The Tale of The Princess Kaguya" with its poster during an interview at his office, Studio Ghibli, in suburban Tokyo. The princess laughs and floats in sumie-brush sketches of faint pastel, a lush landscape that animated film director Isao Takahata has painstakingly depicted to relay his gentle message of faith in this world. But his Oscar-nominated work stands as a stylistic challenge to Hollywood's computer-graphics cartoons, where 3D and other digital finesse dominate. Takahata says those terms with a little sarcastic cough. The 79-year-old co-founder of Japan's prestigious animator, Studio Ghibli, instead stuck to a hand-drawn look
Japan Oscars Overseas Princess Animation, Tokyo, Japan

Il cinema di Isao Takahata

Storia di un uomo molto innamorato

All'età di 82 anni è scomparso Isao Takahata, regista noto per aver fondato insieme a Hayao Miyazaki...
Tonya-poster

Tonya

La recensione del film

Questa è la storia di Tonya Harding, pattinatrice americana, e del suo tonfo professionale avvenuto nel 1994...
Massimo Padalino_il gioco

Il gioco

La recensione del libro

Ne Il gioco fa da scenario la provincia veneta, ed è da lì che il romanzo parte...
1poore

Reincarnation Blues

La recensione del libro

  Alcuni libri sembrano nascere per essere delle bellissime quarte di copertina. Poi, dopo l’entusiasmo iniziale, l’ultima...
arcana

1977. Gioia e rivoluzione

La recensione del libro

Nell’accerchiamento, coinvolto, sebbene… Libro in libertà, multikulti, esistenziale a/traverso una Rosa al maschile (Alberto Asor), due società,...
locandina

Ready Player One

La recensione del film

Sembra voler rispondere a una precisa domanda Ready Player One, il nuovo film di Steven Spielberg che...
1032815_0_0_97_1280x640

The Chi

Black dramedy again

Raccontare una città come Chicago, raccontarla bene. Ci riesce Lena Waithe – per inciso: la prima donna...
CS672934-01A-BIG

Jonathan Wilson

La recensione del disco

Che cosa non funziona in questo album di Jonathan Wilson? Formalmente, nulla.Alla sua nuova uscita, il songwriter...
Mount Eerie- Now Only

Mount Eerie

La recensione del disco

A un anno esatto dallo splendido A Crow Looked At Me, Phil Elverum costruisceintorno alla scomparsa, all’eredità...
preocupations

Preoccupations

La recensione del disco

Nonostante qualche intoppo presentatosi subito sul cammino (il cambio di nome da Viet Cong a Preoccupations, a...
PETER KERNEL_intervista

Peter Kernel

Un esorcismo a colori

Al quarto album, "The Size Of The Night", il duo svizzero-canadese si conferma una delle band più...
Mamuthones_Bags ok

Mamuthones

Italo-disco-occult-psychedelia

Dal misticismo dei primi dischi alla dance straniante del nuovo "Fear On The Corner": il ritorno dei...