Crocodiles

Gli alligatori del weird-rock

Dopo aver dato alle stampe il quinto album, il recentissimo "Boys", il duo californiano - formato da Brandon Welchez e Charles Rowell - ha iniziato un tour mondiale che da poco ha toccato anche l’Italia. Una buona occasione per scambiare quattro chiacchiere con Charles, e fotografare entrambi in un servizio esclusivo.
1bis

Boys è stato registrato a Città del Messico: perché avete scelto questo luogo, e in che modo esso ha influenzato lo spirito dell’album?
I nostri concerti a Città del Messico sono sempre stati divertenti e pieni di caldissimi fan ad accoglierci. Anche il promoter è ormai un buon amico. Brandon e io stavamo facendo festa a casa sua quando lui ha messo su l’album solistico di Martin Thulins. Era grandioso. Suonava come The Idiot di Iggy Pop. Ci siamo messi in contatto con Martin e lui sembrava eccitato alla prospettiva di lavorare insieme. Discutendo delle canzoni via email, è venuto fuori che era la persona più adatta per ciò che volevamo realizzare. Voleva sperimentare e creare un album molto sporco che contenesse l’anima di Città del Messico. Qualcosa che fosse diverso rispetto ai nostri ultimi dischi. Abbiamo scritto Cockroach laggiù. La città ha un’influenza molto creativa su di noi. E questo è il motivo per cui volevamo trovare qualcuno proprio là che potesse produrci.

6

Boys è anche il quinto lavoro nell’arco degli ultimi sei anni. Come componete le canzoni? E a cosa si riferisce il titolo del disco?
Componiamo sia separatamente che insieme. Durante l’anno siamo molto impegnati, perciò cerchiamo di mandarci a vicenda le canzoni. Poi, quando ci prendiamo un periodo di quiete, cominciamo a sognare insieme e a pianificare il prossimo album. Dopo che abbiamo messo a punto i brani, di solito facciamo un demo nella casa di Brandon a New York. Dopodiché, le inviamo al produttore. In pratica, questo è diventato il sistema. Per quanto riguarda Boys, dopo un po’ di tempo che eravamo immersi nelle registrazioni, abbiamo percepito che c’era un tema ricorrente non intenzionale. Una relazione approssimativa verso la vita, come quella di un ragazzo: avere a che fare con essa, celebrarla, cose così. E in questo modo è venuto fuori il titolo.

3

8b

La mia canzone preferita è The Boy Is A Tramp. Mi dici qualcosa al riguardo?
The Boy Is A Tramp è stata composta in Danimarca, mentre eravamo in tour. Il misterioso e cinematografico cambiamento a metà brano è stato scritto da Martin. Come ti dicevo, ci sono molti riferimenti a ragazzi nell’album. In questo caso specifico, è a proposito di un ragazzo le cui emozioni sono spericolate e sconnesse.

La vostra musica è ricca di stili: shoegaze, pop, garage e probabilmente molti altri ancora. Se potessi descriverla in una sola frase, come sarebbe?
Futuristic garage punk weirdo pop dall’anno 2065.

Siete stati recentemente in tour nel nostro Paese: qual è il vostro rapporto con il pubblico italiano?
L’Italia è uno dei nostri posti preferiti al mondo dove suonare. Ne parliamo con grande entusiasmo ogni volta che si pianifica di suonare qui.

7

4

Tutte le foto sono di Sara Mautone

Si ringraziano Glue Alternative Concept Space e Le Aspen Club

Commenti

Altri contenuti Musica
1507251989-billy_corgan_tickets

Billy Corgan

Intervista a Mr Smashing Pumpkins

Di giorno in giorno aumentano gli indizi che fanno pensare ad un imminente ritorno degli Smashing Pumpikins....
maxresdefault

Roger Eno

Una promessa che ho mantenuto

Questa intervista è un estratto da "L'algebra delle lampade" di Paolo Tarsi, libro dedicato all’influenza esercitata dalle...
L I M

L I M

Come colla

Sofia Gallotti ci parla di tutto ciò che scorre attorno al suo progetto elettronico da solista, giunto...
170415_JoanAsPoliceWoman

Joan As Police Woman

Giovanna Dark

"Damned Devotion", il nuovo album di Joan Wasser in uscita il 9 febbraio, si presenta, innanzitutto, come...
OUGHT

Ought

Oggi, più di ogni altro giorno

La band canadese è al terzo album, “Room Inside The World”, contraddistinto da una forte componente umana,...
wolf alice

Wolf Alice

@Santeria Social Club, Milano (13/01/2018)

Un uragano si abbatte su Milano e il suo nome è Wolf Alice. La band nord-londinese, reduce...
David Bowie
- Accadde un anno fa

David Bowie

David Bowie ha lasciato un'impronta indelebile sul nostro tempo. Nei suoni, nello stile, nel modo di pensare,...
throbbing-gristle

Throbbing Gristle

Distruttori di civiltà

Continua l'opera di ristampa della discografia dei Throbbing Gristle via Mute. A gennaio è il turno di...
SUICIDE_Visti da Massimo Zamboni

Suicide

Massimo Zamboni racconta

40 anni fa esatti il debutto dei Suicide: il duo newyorkese che anticipò il punk. Ce li...
RICHARD HELL_La Generazione Vuota ha compiuto 40 anni

Richard Hell

Memorie della Generazione Vuota

A 40 anni dalla pubblicazione, torna ristampato "Blank Generation": manifesto del punk newyorkese redatto da Richard Hell...
BEE BEE SEA_Suona Garage

Bee Bee Sea

Vibrazioni

Il trio mantovano arriva al secondo album con "Sonic Boomerang", garage rock in ogni senso internazionale. Noi...
sommario-besto_of_2017

Suoni: best of 2017 (pt.1)

Mentre sul numero di dicembre del Mucchio Selvaggio, attualmente in edicola, abbiamo messo in fila i migliori...
CONTEST SACRED BONES
- Regala un abbonamento al Mucchio Selvaggio e ricevu due cd in omaggio

Contest Sacred Bones

Regala un abbonamento al Mucchio Selvaggio e ricevi due cd

L'etichetta, sinonimo di “oscurità”, sperimentazione e grafica impeccabile è nata dieci anni fa nel sotterraneo del negozio...
CRISTIANO GODANO - Italrock anni 90

Cristiano Godano

A tutti mancano gli anni 90. Tutti li citano. Li omaggiano. In Italia la scena rock di...
YOMBE - Il dono del new soul

Yombe

Il dono del new soul

Il duo campano, operativo a Milano, arriva al primo album con "GOOOD", un oggetto synthsoul di pregio...