Il Fratello – Far Away

Ghost Track

Il Fratello: Far Away
Ascolta la ghost track

Quella che vi mostriamo è l’anteprima di Far Away, cover di José Gonzàlez inserita come bonus track nell’omonimo album di debutto de Il Fratello, ovvero il cantautore Andrea Romano. Vi lasciamo alle parole di presentazione dello stesso Andrea.

Io gioco alla Playstation.Gioco da sempre alla Playstation. Adesso siamo alla terza consolle e non vedo l’ora che esca la quarta.
Non è una di quelle cose psicanalizzabili, del tipo sentirsi bambini etc etc.
Assolutamente no.
Io sono semplicemente innamorato da sempre dei videogiochi, da sempre.
Sono abbonato a riviste (cosa che mai farei per quelle musicali ad esempio), compro giochi, seguo la critica e soprattutto gioco.
Ormai, data l’età e gli impegni, gioco sempre meno, ma continuo a riservarmi fettine delle settimana da dedicare solo ed esclusivamente a questo.
Nella misurabilità delle passioni, dopo la donna, la musica e il cibo, ci sta sicuramente il Videogioco.
È accaduto che qualche mese fa, un caro amico, anche lui musicista e appassionato di videogiochi, mi invitò a partecipare ad una compilation di cover di brani contenuti in videogiochi. Questa compilation, ancora non pubblicata, doveva appunto avere come matrice comune la provenienza da un videogioco.
In quel periodo stavo ri-giocando a Red Dead Redemption, un clamoroso Western della Rock Star Games (gli stessi della saga di Grand Theft Auto) che ha una straordinaria colonna sonora.
Mi venne quindi quasi naturale scegliere Far Away di José Gonzàlez, titoli di coda di questo meraviglioso gioco.
Tornai un weekend a Siracusa, chiamai l’amico Carlo Barbagallo che vive a Torino e gli dissi che il giorno dopo avrebbe avuto una base elettronica con chitarra e voce di questo brano, sulla quale avrebbe dovuto mettere delle parti. Registrai le mie parti (tastiera, synth, chitarra e voce) con Il Maestro Gabriele “il nonno” Cappellani e Valerio Valentino Vittoria e le mandai a Barbagallo.
Barbagallo fece il suo lavoro (e lo fece molto bene) e dopo tre giorni circa avevamo la rilettura de Il Fratello + Barbagallo di questa bellissima ed evocativa canzone.
Fatto ciò, Barbagallo che si è occupato di parte del master del disco de Il Fratello, mi propose di inserire Far Away come ghost track dell’album.
Accettai, subito.
Quasi parallelamente, Gabriele Galanti, Jody Mauceri e Valentina Formica (Tunafishbanda), affrontavano la Salerno- Reggio Calabria in direzione Roma per venire a girare il videoclip del primo singolo del disco, Vai Via.
Affrontavano la Salerno-Reggio, quasi come gli eroi fanno.
Sotto la neve, rischiando la morte e con i viveri in tasca (nello specifico le mitiche bufale di Battipaglia e le scacciate di Bellomìa).
L’affrontavano anche con un iPhone che mandava musica e riprendeva a tratti fiocchi di neve, tunnel mai completati e automobili slittanti.
Quasi come John Marston, il protagonista di Red Dead Redemption.
Anche se a lui mancava l’automobile, le mozzarelle e l’iPhone.
Sinceramente non credo ci sia moltissima differenza tra la Salerno – Reggio Calabria e i territori del Texas e del Nuovo Messico che si affacciano sul Rio Grande.
Oppure quelli subito dopo il confine con il Messico come Coahuila, Durango, Nuevo León e Tamaulipas, i territori appunto descritti nel gioco.
Le macchine e i tunnel sono rispettivamente i nostri cavalli e i fiumi d’attraversare.
La neve è la stessa delle alture.
Gli orsi ci stanno in entrambi i posti.
E pensare che il gioco è ambientato nel 1911.
Non vorrei risolvere tutto questo in un solipsistico parallelismo fondato sulla reazione emotiva ad una minchiata.
So solo che quando vidi a Roma le immagini girate da Gabriele, Jody e Valentina le pensai immediatamente con Far Away sotto. E così fu.

Andrea Romano (Il Fratello)

Altri contenuti
locandina

Mission: Impossible – Fallout

La recensione del film

Giungono fondamentali conferme dall’ultimo episodio di Mission: Impossible. Una, neanche tanto sorprendente, riguarda il sempre gagliardo Tom...
jeff-buckley

Tutto per una canzone

Musicista per Casio

Ho un ricordo di me che ascolto questa canzone e la amo nel 1994; ho un ricordo...
locandina

Hereditary

La recensione del film

Meno male che l’hanno intuito tutti che Hereditary – Le radici del male marcia a un altro...
locandina

Ocean’s 8

La recensione del film

Pace all’anima di Danny Ocean. In tutti i sensi. Più che giusto quindi che a ereditare il...
locandina

Dark Hall

La recensione del film

Il nuovo film di Rodrigo Cortés (Buried) ha un sottotitolo. Non immediatamente visibile: a volte ritornano. Un...
arthur-buck-cover-2018

Arthur Buck

Pop rock regolare. Regolare quando invece ti aspetti la genialata. Diciamo subito, per quelli magari che si...
Mark-Lanegan-and-Duke-Garwood-With-Animals

Mark Lanegan & Duke Garwood

“Suppongo sia sempre mezzanotte da qualche parte” ipotizza Duke Garwood, a commento dell’ultimo disco scritto e suonato...
GettyImages-885676404_gorillaz_1000-920x584

Gorillaz

Lucca, 12 luglio 2018

Al Lucca Summer Festival l'unica tappa in Italia dei Gorillaz.
ali_smith_ritratto-795x497

Ali Smith

Stagioni diverse

Il primo volume della tetralogia della scrittrice scozzese si chiama "Autunno", l'ultimo, vien da sé: "Estate". ...
jon hassell

Jon Hassell

Nella critica delle arti figurative il pentimento è ogni variazione che l’artista apporta al suo lavoro e che talora...
letseatgrandma

Let’s Eat Grandma

Sono “tutt’orecchi” anch’io. La volta scorsa, all’esordio in I, Gemini, le nipotine terribili – che di nome...