Air + Public Service Broadcasting

06/09/2016 – Prato, Piazza Duomo

Una serata a tema spaziale: dalle stelle alle stelle.
SMN_1159-Modifica

Nella geografia degli spettacoli toscani, Prato assurge ormai a piccolo punto di riferimento. Ne è palese dimostrazione le seconda edizione del festival “Settembre / Prato è Spettacolo”, organizzato da Fonderia Cultart e sviluppatosi nel corso di ben diciassette giorni. Tra i numerosi eventi, la musica ha rivestito un ruolo da protagonista, nel cuore del centro storico della città. Eclettica, la proposta: Gianna Nannini, l’abbinamento di Verdena e Marlene Kuntz nella stessa elettricissima serata, Goran Bregovic, Carmen Consoli, Elio e le Storie tese.

SMN_1030-Modifica
Foto di Simone Ridi

Dopo quella dell’anno scorso con gli Interpol, la grande chiusura ha visto l’accoppiata – azzeccatissima e non scelta, come spesso avviene, alla rinfusa – formata da Public Service Broadcasting, in apertura, e Air, in data unica italiana. Il duo inglese ha confermato quanto di buono fatto ascoltare durante i precedenti concerti a supporto del secondo album The Race For Space: dunque, una intrigante miscela nerd di elettronica, post-rock krauto ed echi di libray music, condita dai soliti riferimenti al mondo della tecnologia e dello spazio ripresi ad hoc su un piccolo schermo posizionato alle spalle dei musicisti e dedicato a proiezioni vintage. La voce filtrata di J. Willgoose Esq., che ringrazia un pubblico non numerosissimo (perché?, il costante rischio di pioggia ha forse influito…), è in perfetta sintonia con i garbati viaggi cosmici del duo francese, comparso in scena dopo un lungo cambio palco.

SMN_1260-Modifica
Foto di Simone Ridi

Nicolas Godin e Jean-Benoît Dunckel sono interamente vestiti di bianco, accompagnati da un batterista dal tiro bizzarramente muscolare e da un quarto elemento posizionato a ulteriori synth/tastiere. La musica è piacevolmente suonata, senza ricorrere a eccessivi artifici: questo rende forse ancora più efficaci i pezzi strumentali, senza vocoderate. Il tempo passa e il french touch viene nominato ormai di rado, ma il downtempo tra pop ed eterea psichedelia degli Air non sembra essere invecchiato. È sempre lì, aggraziato ed esteticamente impeccabile, a tratti sin troppo pulito e perfettino – qualcuno affermerà più a ragione che a torto. Tre ampi pannelli utilizzati come superfici riflettenti amplificano i contrasti armonici fra algidità robotica e calore umano, fra le figure delle band e quelle delle luci in prevalenza rossobluastre. Il repertorio segue il recente, programmatico best of Twentyears. Le hit di sempre, insomma, non mancano: Cherry Blossom Girl, How Does It Make You Feel?, Kelly Watch The Stars… La scaletta si apre con Venus e i bis sono inaugurati da Sexy Boy: tutti, di tutti i gusti, possono così dirsi sedotti. E tornarsene a casa seguendo rotte per una volta tanto interstellari.

Commenti

Altri contenuti
sottodiciotto2017_immagine-guida

Sottodiciotto Film Festival

Tutti gli appuntamenti della 18° edizione

  SOTTODICIOTTO FILM FESTIVAL & CAMPUS 31 marzo – 7 aprile 2017 Torino, vari luoghi  Le proiezioni...
misty1440

Father John Misty

Rio Cinema, Londra - 24/03/2017

Sul Mucchio di aprile troverete la nostra intervista a Father John Misty. L’abbiamo visto a Londra, dove...
locandina

Elle

La recensione del film

Schermo nero e il suono della rottura di un vetro, poi gli occhi di un gatto che...
locandina

Les Sauteurs

La recensione del film

Se c’è un argomento che ci parla  dello spirito del tempo è il muro, il confine, la...
sleaford_mods_english_tapas_grande

Sleaford Mods

La recensione del disco

Premessa: devo dire che li adoro. Più della musica in sé, la formula: due mosche da pub...
d166aff3-ccc5-45fd-8422-947a77c8b156

Grandaddy

La recensione del disco

“Why would we ever move? / Damned if we do / Dumb if we don’t / End...
17157472_1359727164087978_3672625944240950680_o

Baustelle

Teatro dell'Opera, Firenze - 06/03/2017

In splendida forma, il trio toscano inanella un sold out dopo l’altro nel suo tour più completo...
Noveller-A-Pink-Sunset-For-No-One

Noveller

Che il progetto da solista dietro cui si cela Sarah Lipstate sia figlio tanto di Glenn Branca...
JULIE'S HAIRCUT
- "Il" gruppo psichedelico italiano per eccellenza in tour

Julie’s Haircut

Eterno movimento

A fine febbraio i Julie's Haircut sono tornati con un settimo album, “Invocation and Ritual Dance of...
locandina

Phantom Boy

La recensione del film

Un ragazzino leucemico viene ricoverato in ospedale per ricevere adeguate cure, conosce uno sbirro finito sulla sedia...
OvO
- Freak power!

OvO

Freak power!

L'album che ha visto la luce negli ultimi mesi del 2016, "Creatura". L'esteso tour europeo da poco...
julie's

Julie’s Haircut

Che gli piaccia o no, i Julie’s Haircut sono “il” gruppo psichedelico italiano per eccellenza (o quantomeno...
16406832_10154974528777277_5155378342824301449_n

Bergamo Film Meeting 2017

35° BFM| Marzo 11-19 2017

Giunto alla 35° edizione, lo storico Bergamo Film Meeting si avvia a celebrare il 2017 con un...
locandina

Maren Ade

Intervista alla regista di "Vi presento Toni Erdmann", in sala dal 2 marzo.

Magari la sbronza di premi sarà un po’ passata, dopo la sconfitta agli Oscar a favore di...
Piers Faccini

Piers Faccini

Guerra e pace

L'imminente manciata di date italiane ci offre l'assist per parlare con il songwriter del suo ultimo album...
locandina

Jackie

La recensione del film

Il volto in primo piano è quello che tutti conosciamo. Quello di un’icona del ventesimo secolo, una...