Air + Public Service Broadcasting

06/09/2016 – Prato, Piazza Duomo

Una serata a tema spaziale: dalle stelle alle stelle.
SMN_1159-Modifica

Nella geografia degli spettacoli toscani, Prato assurge ormai a piccolo punto di riferimento. Ne è palese dimostrazione le seconda edizione del festival “Settembre / Prato è Spettacolo”, organizzato da Fonderia Cultart e sviluppatosi nel corso di ben diciassette giorni. Tra i numerosi eventi, la musica ha rivestito un ruolo da protagonista, nel cuore del centro storico della città. Eclettica, la proposta: Gianna Nannini, l’abbinamento di Verdena e Marlene Kuntz nella stessa elettricissima serata, Goran Bregovic, Carmen Consoli, Elio e le Storie tese.

SMN_1030-Modifica
Foto di Simone Ridi

Dopo quella dell’anno scorso con gli Interpol, la grande chiusura ha visto l’accoppiata – azzeccatissima e non scelta, come spesso avviene, alla rinfusa – formata da Public Service Broadcasting, in apertura, e Air, in data unica italiana. Il duo inglese ha confermato quanto di buono fatto ascoltare durante i precedenti concerti a supporto del secondo album The Race For Space: dunque, una intrigante miscela nerd di elettronica, post-rock krauto ed echi di libray music, condita dai soliti riferimenti al mondo della tecnologia e dello spazio ripresi ad hoc su un piccolo schermo posizionato alle spalle dei musicisti e dedicato a proiezioni vintage. La voce filtrata di J. Willgoose Esq., che ringrazia un pubblico non numerosissimo (perché?, il costante rischio di pioggia ha forse influito…), è in perfetta sintonia con i garbati viaggi cosmici del duo francese, comparso in scena dopo un lungo cambio palco.

SMN_1260-Modifica
Foto di Simone Ridi

Nicolas Godin e Jean-Benoît Dunckel sono interamente vestiti di bianco, accompagnati da un batterista dal tiro bizzarramente muscolare e da un quarto elemento posizionato a ulteriori synth/tastiere. La musica è piacevolmente suonata, senza ricorrere a eccessivi artifici: questo rende forse ancora più efficaci i pezzi strumentali, senza vocoderate. Il tempo passa e il french touch viene nominato ormai di rado, ma il downtempo tra pop ed eterea psichedelia degli Air non sembra essere invecchiato. È sempre lì, aggraziato ed esteticamente impeccabile, a tratti sin troppo pulito e perfettino – qualcuno affermerà più a ragione che a torto. Tre ampi pannelli utilizzati come superfici riflettenti amplificano i contrasti armonici fra algidità robotica e calore umano, fra le figure delle band e quelle delle luci in prevalenza rossobluastre. Il repertorio segue il recente, programmatico best of Twentyears. Le hit di sempre, insomma, non mancano: Cherry Blossom Girl, How Does It Make You Feel?, Kelly Watch The Stars… La scaletta si apre con Venus e i bis sono inaugurati da Sexy Boy: tutti, di tutti i gusti, possono così dirsi sedotti. E tornarsene a casa seguendo rotte per una volta tanto interstellari.

Commenti

Altri contenuti
Piers Faccini

Piers Faccini

Guerra e pace

L'imminente manciata di date italiane ci offre l'assiste per parlare con il songwriter del suo ultimo album...
locandina

Jackie

La recensione del film

Il volto in primo piano è quello che tutti conosciamo. Quello di un’icona del ventesimo secolo, una...
37239-the-king-il-magazine-cover

A tutto King

Il 2017 sarà l’anno di Stephen King

Non è un mistero che il 2017 sarà l’anno di Stephen King, in chiave cinematografica e...
THE XX
- Una nuova generazione

The xx

Una nuova generazione

In occasione della data italiana al Mediolanum Forum (MI), pubblichiamo un estratto dell'intervista di copertina del...
b5396d004f5df7d26bc5b84b2c821b54-k7cD-U10301949045600QUD-568x320@LaStampa.it

Etica della ricerca responsabile

Un estratto da "Bioetica per perplessi"

In libreria per Mondadori una guida ragionata alla bioetica realizzata da Gilberto Corbellini e Chiara Lalli. In...
SAMPHA
- In tutta onestà

Sampha

In tutta onestà

Collaboratore tra gli altri di Kanye West, Solange e FKA twigs, il cantautore R’n’B Sampha ci racconta...
6a00d8341ca4f953ef01b7c89f2730970b-pi

The Affair

La recesione della serie

È facile, dopotutto, continuare a scaricarsi addosso responsabilità a vicenda; non far mai i conti con le...
la-la-land-poster-festival

La La Land

La recensione del film

A un certo punto di Io e Annie Woody Allen, alla proposta di trasferirsi a Los Angeles,...
locandina

Our War

La recensione del film

Presentato Fuori Concorso alla 73° Mostra del Cinema di Venezia, Our War nasce dall’incontro tra i giornalisti...
trainspotting

Verso Trainspotting 2

La colonna sonora

Per avvicinarci al secondo capitolo in uscita il 23 febbraio 2017, celebriamo una delle colonne sonore più...
trainspottin

Verso Trainspotting 2

La sottocultura che ha segnato il cinema mainstream

"Trainspotting", il film uscito vent'anni fa che ha segnato per sempre il rapporto tra cinema, droga e...
1hadelman

Merenda da Hadelman

La recensione del libro

Si legge questo: “«Amo i cani. È la vita a essere dura». Più tardi imparai che questo...
locandina

Austerlitz

La recensione del film

Una macchina da presa fissa riprende il passaggio dei tanti turisti in visita nel campo di concentramento...
Tenco

Luigi Tenco

Ieri, oggi e forse domani

In che modo, a 50 anni dalla morte, l’eco delle sue canzoni si riverbera ancora nell’attualità?
o-DOPO-AMORE-1-570

Dopo l’amore

La recensione del film

La sequenza chiave di Dopo l’amore – nelle sale dopo i successi riscossi a Cannes e a...