Benjamin Clementine

Festival Ferré, San Benedetto del Tronto – 12/06/2015

Standing ovation per una delle rivelazioni dell'anno, che riceve la speciale Targa Ferré del ventennale e regala un'esibizione memorabile.
IMG_0256-

Al Festival Ferré, che quest’anno festeggia il ventennale, brilla la stella di Benjamin Clementine, artista prodigioso passato, nel volgere di pochi mesi, dai concerti come busker sul metrò parigino alla pubblicazione del primo album lo scorso gennaio e all’acclamazione da parte di critica e pubblico.

Presenza che ammutolisce, voce che dilania, Benjamin arriva al Festival per onorare il suo grande idolo Léo Ferré e propone il suo repertorio con una forza ipnotica davvero strabiliante. Gone, The People And I, Adios, Condolence sono brani che nella versione piano e violoncello (ad accompagnare Benjamin c’è Barbara Leliepvre) acquisiscono una spiritualità nuda, pulsante, quasi violenta. Parole e note portano dentro la solitudine delle periferie in cui Benjamin è nato e cresciuto, le ferite della giovinezza e un dolore che viene da ancora più lontano, “dalla superba Africa”, come ha scritto il direttore artistico del Ferré, Giuseppe Gennari, citando a sua volta Baudelaire.

River Man è una rilettura del primo Nick Drake toccata dalla grazia, Cornerstone un grido di dolore vestito di quella rara forma di eleganza che, al giorno d’oggi, i soli Antony Hegarty e Rufus Wainwright riescono a sfoggiare e, in passato, Nina Simone aveva codificato in modo aspramente autentico. Il set si chiude con l’ennesima meraviglia, London, scritta da Benjamin durante gli anni parigini per ricordare la vita e gli affetti lasciati nella sua città natale. La magia si tocca con mano, quando le luci si accendono il pubblico del Teatro Concordia è in piedi.

Solo pochi istanti e Benjamin è di nuovo in scena, pronto a concedere altri due brani, tra cui la sua versione di Avec le temps, uno dei capolavori di Ferré. Si chiude così, con l’artista commosso nel ricevere la targa Ferré dalle mani di Maria, la moglie di Léo presente in teatro come ogni anno, un concerto che rimarrà nei cuori di tutti i presenti, che, siamo pronti a giurarci, ogni volta che sentiranno il nome di Benjamin Clementine mietere successi nei più grandi teatri del mondo, rischiariranno con un tremito e un filo di incredulità nella memoria quella serata del giugno 2015 in cui Benjamin stregò San Benedetto.

Foto di Davida Ruggieri

Commenti

Altri contenuti
31170285_383905158779450_5862019829438873600_n

Knife + Heart

Cannes 2018

Di materiale per divertirsi nel nuovo film di Yann Gonzalez ce ne sarebbe parecchio: un assassino mascherato...
30420767-160224807978263-4557987999146023396-o_187a

Dogman

Cannes 2018

In una storia che trasuderebbe vendetta, violenza, disagio mentale, atrocità fisiche degne del migliore (o peggiore) torture...
mucchio_RicetteSignoraTokue_1

Le ricette della signora Tokue

La recensione del libro

La bottega di Sentarô vende dorayaki, i dolci tipici giapponesi farciti con confettura di fagioli rossi detta...
locandina (2)

Solo: A Star Wars Story

Cannes 2018

L’universo di Star Wars è talmente pieno di immaginari – tra trilogie ufficiali, spin-off, serie animate, romanzi...
locandina

Fahrenheit 451

Cannes 2018

Saranno in molti a rimanere delusi dopo la visione di Fahrenheit 451, remake del film diretto da...
locandina (1)

The House That Jack Built

Cannes 2018

Primo titolo alternativo facile facile per The House that Jack Built, il nuovo film di Lars von...
Downtown Boys

Downtown Boys

Lottare per la libertà

Spirito DIY, dinamismo a mille, ritornelli killer sparati a pieni polmoni, contenuti di protesta per un mix...
Lazzaro_Felice_Poster_Film_FestivalCannes2018

Lazzaro Felice

Cannes 2018

Il tempo si è fermato in Lazzaro felice, per Lazzaro e per la sua comunità. E il...
orlandohd18

Orlando 2018

Il festival dedicato a identità, generi e rappresentazioni del corpo

Bergamo, dal 15 al 20 maggio più di 30 proposte in 11 diversi spazi della città.
coverlg

Wildlife

Cannes 2018

Montana, anni ’60. Una giovane famiglia americana come tante si è da poco trasferita in una nuova...
il-miracolo-ammaniti-serie-tv-sky

Il Miracolo

Il mondo musicale della serie tv

La colonna sonora della serie tv di Niccolò Ammaniti raccontata dal music supervisor Roberto Corsi
locandina

Todos lo saben

Cannes 2018

Una vecchia regola dell’analisi del film dice che dalla prima sequenza, a volte dai titoli di testa,...
loro-2-silvio-servillo

Loro 2

La recensione del film

“Essere buoni conviene”. Una filosofia di vita, di economia e soprattutto di politica: la bontà come merce...