RoBOt, day 2 – Bologna

Dopo le pregiate esibizioni della prima serata, il RoBOt continua la sua corsa.
robot

Giovedì 2 ottobre arriviamo sul tardo pomeriggio, riuscendo così ad esplorare per intero le varie stanze dello splendido Palazzo Re Enzo. Mentre nel Salone del Podestà viene trasmesso il documentario dedicato al pioniere elettronico Bruce Haack nella più intima Sala del Capitano apre le danze il misterioso duo bolognese Nudge con un set fin troppo massiccio per l’ora dell’aperitivo, ma capace di interpretare dinamiche e suoni house con verace personalità e una discreta cattiveria.

In attesa che il collettivo italiano Clap Rules prenda possesso del palco centrale cerchiamo di seguire un paio d’installazioni video, perdendoci però la promettente performance di Marco Ceccotto (con cui riusciamo soltanto a scambiare due chiacchiere veloci su province, rotonde e nebbie). Quando, nel principale Salone del Podestà, iniziano i Clap Rules è subito chiaro che la serata sarà ben differente da quella che l’ha preceduta: non sono neppure le nove, eppure nessuno è seduto, già tutti balliamo con l’electro-rock, psichedelico ed irresistibile, dei quattro italiani.

Continuando a spostarci tra Sala del Capitano e del Podestà ci accorgiamo innanzitutto che l’afflusso di gente va oltre le più rosee previsioni per un giovedì sera e ci gustiamo consecutivamente le incursioni newyorchesi e garage del fuoriclasse Nick Anthony Simoncino, l’eleganza di un Fort Romeau sempre in bilico tra la carnalità dell’house più nera e una spazialità quasi techno, l’eclettismo pazzo ma sempre coinvolgente di DJ TLR (il suo è forse è uno dei dj-set più fighi della giornata, pur soffrendo la concorrenza di un Memoryman strabiliante in contemporanea).

Ecco, chiudiamo proprio parlando dell’headliner della serata: se la scelta si rivela azzeccatissima non è soltanto per il nome con cui Uovo dei Pastaboys si presenta qui al RoBOt (l’edizione è intitolata, ricordiamolo, LOSTMEMORIES), ma per un live-set in cui il producer è andato cercando le radici più soulfull della house (verissima protagonista di questa seconda giornata) riuscendo comunque a tenere sempre alte l’attenzione e l’euforia del pubblico.

Commenti

Altri contenuti
31170285_383905158779450_5862019829438873600_n

Knife + Heart

Cannes 2018

Di materiale per divertirsi nel nuovo film di Yann Gonzalez ce ne sarebbe parecchio: un assassino mascherato...
30420767-160224807978263-4557987999146023396-o_187a

Dogman

Cannes 2018

In una storia che trasuderebbe vendetta, violenza, disagio mentale, atrocità fisiche degne del migliore (o peggiore) torture...
mucchio_RicetteSignoraTokue_1

Le ricette della signora Tokue

La recensione del libro

La bottega di Sentarô vende dorayaki, i dolci tipici giapponesi farciti con confettura di fagioli rossi detta...
locandina (2)

Solo: A Star Wars Story

Cannes 2018

L’universo di Star Wars è talmente pieno di immaginari – tra trilogie ufficiali, spin-off, serie animate, romanzi...
locandina

Fahrenheit 451

Cannes 2018

Saranno in molti a rimanere delusi dopo la visione di Fahrenheit 451, remake del film diretto da...
locandina (1)

The House That Jack Built

Cannes 2018

Primo titolo alternativo facile facile per The House that Jack Built, il nuovo film di Lars von...
Downtown Boys

Downtown Boys

Lottare per la libertà

Spirito DIY, dinamismo a mille, ritornelli killer sparati a pieni polmoni, contenuti di protesta per un mix...
Lazzaro_Felice_Poster_Film_FestivalCannes2018

Lazzaro Felice

Cannes 2018

Il tempo si è fermato in Lazzaro felice, per Lazzaro e per la sua comunità. E il...
orlandohd18

Orlando 2018

Il festival dedicato a identità, generi e rappresentazioni del corpo

Bergamo, dal 15 al 20 maggio più di 30 proposte in 11 diversi spazi della città.
coverlg

Wildlife

Cannes 2018

Montana, anni ’60. Una giovane famiglia americana come tante si è da poco trasferita in una nuova...
il-miracolo-ammaniti-serie-tv-sky

Il Miracolo

Il mondo musicale della serie tv

La colonna sonora della serie tv di Niccolò Ammaniti raccontata dal music supervisor Roberto Corsi
locandina

Todos lo saben

Cannes 2018

Una vecchia regola dell’analisi del film dice che dalla prima sequenza, a volte dai titoli di testa,...
loro-2-silvio-servillo

Loro 2

La recensione del film

“Essere buoni conviene”. Una filosofia di vita, di economia e soprattutto di politica: la bontà come merce...