Liverpool Sound City

Più di un festival dal primo al 3 maggio

Liverpool Sound City
Più di un festival, dal primo al 3 maggio

Quest’anno il Liverpool Sound City (1-3 maggio) punta forte non solo sulla musica ma sul dibattito: musicisti, giornalisti, promoter, agenti, registi si incontreranno per discutere di temi legati alla musica oggi.

Il front man dei Farm Peter Hooton inaugurerà i Panel il 1 maggio con una profonda, ma nel contempo leggera, riflessione sui social media e sulla democratizzazione dell’industria musicale mentre il collezionista e “retromaniaco” Andy Votel si confronterà con Spencer Hickman della Death Waltz Recording Co sul culto del vinile e sul suo rinascimento di fronte all’affermarsi del digitale.

Venerdì il patron Alan McGee discorrerà sul rinnovato significato delle etichette indipendenti con Mark Jones di Wall Of Sound e Paul Hammill di Broken Melody.

La Sound City Conference sarà l’occasione anche per una serie di sessioni di “How To”, veri e propri workshop. Giovedì il giornalista Luke Brainbridge, autore di Acid House – The True Story, e lo scrittore Dave Haslam dispenseranno consigli su come entrare nel music business mentre Suddi Raval esplorerà l’ascesa della musica nei videogame.

Le sessioni di “How To” di venerdì includeranno una guida ai “Misteri dei Tour” con contributi di Jeremy Pritchard bassista degli Everything Everything, Steve Zapp agente live di ITB, del manager dei Kooks Rob Swerdlow e Adele Bailey di The Plug. Ben Robinson da Kendall Calling e Sam Hinde di Freeman PR si focalizzeranno su come importare in UK progetti internazionali.

Il direttore David Pichilingi ha dichiarato: “Siamo molto orgogliosi del nostro festival. Il cartellone non è secondo a nessuno, ma Sound City è molto di più che un festival solamente musicale. Abbiamo costruito un importante appuntamento globale, sia dal punto di vista della conference che da quello del festival.”

Per la prima volta il festival ospiterà una vera propria fiera di dischi, Worth The Waxx, promettendo montagne di vinili dagli anni’60 ai giorni nostri, rarità, prime stampe, e ogni genere di must e “guilty pleasures”.

Liverpool Sound City si terrà tra il 1 e il 3 maggio con oltre 360 live e un programma ricco di eventi. Biglietti e abbonamenti per gli show e la conference sono disponibili qui.

Liverpool Sound City 2014 • Third Wave Announcement from Liverpool Sound City on Vimeo.

Commenti

Altri contenuti
BOB DYLAN
L'idiozia del vento (a proposito del Nobel)

Bob Dylan

L'idiozia del vento (a proposito del Nobel)

Approssimarsi a Bob Dylan è un’impresa destinata al fallimento. Dylan costringe al difficile esercizio della lontananza, dal...
WESTWORLD
Non cancellare il tuo ricordo

Westworld

Non cancellare il tuo ricordo

Sono le nostre percezioni a renderci umani. O forse no? "Westworld" e "Black Mirror" provano a rispondere.
jaar

Nicolas Jaar

Frutto di un’elaborazione sofferta, e perciò non facile all’ascolto, il secondo album “ufficiale” del 26enne produttore newyorkese,...
romare

Romare

La scorsa estate ho trascorso qualche giorno a Parigi in compagnia di un’amica, abbiamo visitato il Centro...
fiori

Alessandro Fiori

“Ma il sole rimane dietro”, recita lo spettrale semi-ritornello di Aaron, brano introdotto dalle dichiarazioni dell’attivista informatico...
soft hair

Soft Hair

La collaborazione tra Sam Dust e Connan Mockasin ha origini lontane, quando nel 2010 l’ex cantante dei...
locandina

Il cittadino illustre

La recensione del film

L’arte deve scuotere gli animi, nel bene o nel male. La letteratura e il cinema, in questo...
HDADD
Il nuovo album "Sense Of Wonder", l'etichetta Queenspectra, le collaborazioni: Marco Acquaviva si racconta

HDADD

La rinascita dello spirito

Per gli ascoltatori più attenti HDADD è una delle realtà più visionarie e al contempo concrete dell'elettronica italiana:...
new gen

AA. VV.

Caroline Simionescu-Marin, la ventunenne editrice della webzine inglese grmdaily.com, ha impiegato ben nove mesi per assemblare i cocci...
foto di Francesca Sara Cauli

Preoccupations

Locomotiv Club, Bologna, 27/11/2016

È il Locomotiv Club di Bologna a ospitare la terza e ultima data italiana dei Preoccupations, dopo...
free-fire-ben-wheatley-poster-2

Free Fire

34° Torino Film Festival

Da un certo punto in poi, in Free Fire – il nuovo film di Ben Wheatley che...
Lou-Castel-set-A-pugni-chiusi-2827

I pugni chiusi di Lou Castel

Intervista all’attore, protagonista del documentario di Pierpaolo De Sanctis - 34° Torino Film Festival

Attore icona di una generazione isterica e disperata per Bellocchio. Attivista maoista dentro e fuori dall’industria cinematografica....
551491794

Sono Guido e non Guido

Alla scoperta di Guido Catalano. E di Armando - 34° Torino Film Festival

Un poeta ai tempi di Facebook e YouTube. Una figura ibrida tra cabarettista e poeta. Un performer...
1280x720-J60

Nessuno ci può giudicare

I musicarelli secondo Steve Della Casa - 34° Torino Film Festival

Ha impiegato 10 anni per poter realizzare il film: Steve Della Casa, critico cinematografico e storico del...