Zanne festival

BlondeRedhead_scheda

L’Associazione culturale Kizmiaz – e il Mucchio con lei – è lieta di annunciare la seconda edizione di Zanne Festival, che si terrà a Catania dal 18 al 20 luglio 2014.

Quest’anno il festival sarà inaugurato dai TOY, quintetto londinese con due album alle spalle e che propone una miscela infiammabile di shoegaze, psichedelia e krautrock. I BLONDE REDHEAD sono gli headliners della prima serata e Zanne 2014 sarà la loro unica data in Italia. Scoperto vent’anni fa da Steve Shelley dei Sonic Youth, il gruppo presenterà il nuovo album in anteprima assoluta. La seconda serata verrà aperta da DIRTY BEACHES, nome d’arte di Alex Zhang Hungtai, nativo di Taiwan traslocato in Canada. Nella sua musica convivono il country noir di Roy Orbison, il rock’n’roll selvatico di Elvis Presley e le atmosfere malsane dei Suicide. A seguire i DARK HORSES da Brighton (band che dal vivo promette scintille, grazie alla vocalist Lisa Elle e ad un muro di suono che ricorda i Velvet Underground prima maniera, i Kills e i Raveonettes) e i CLINIC (gruppo lanciato da leggendario DJ britannico John Peel, impareggiabile nel riprodurre l’alienazione della grigia periferia inglese). I BLACK REBEL MOTORCYCLE CLUB, headliners della seconda serata, vantano un live-act tra i più coinvolgenti del pianeta ed una sequela di album incendiari. I paragoni con Jesus & Mary Chain, My Bloody Valentine e Swervedriver non bastano a descrivere lo show di questi giovani ribelli californiani. SKIP SKIP BEN BEN, anche loro da Taiwan con furore, sono il “segreto meglio custodito” di questo festival e travolgeranno il pubblico con un live-set di noisegaze freddo e violento come un film-splatter asiatico. Nella musica dei CALEXICO, headliners dell’ultima serata, rivivono le impareggiabili colonne sonore western firmate da Morricone, la musica surf, il country moderno e la tradizione latinoamericana. Direttamente da Tucson, Arizona, tutte le suggestioni della frontiera tra California e Messico, un “luogo-non-luogo” tra due mondi così vicini e così lontani.

Ritorna anche NUOVE ZANNE, il contest attraverso cui verrà scelto l’opening act dell’ultima data, il 20 luglio. Quest’anno le iscrizioni sono aperte a tutte le band italiane.

PROGRAMMA + TICKET INFO:

venerdì 18 luglio
BLONDE REDHEAD (USA) + TOY (UK)
€ 18,00 + dir. prev.
Inizio concerti h 21.00

sabato 19 luglio
BLACK REBEL MOTORCYCLE CLUB (USA) + CLINIC (UK) + DARK HORSES (UK) + DIRTY BEACHES (CAN)
€ 32,00 + dir. prev.
Inizio concerti h 19.45

domenica 20 luglio
CALEXICO (USA) + SKIP SKIP BEN BEN (CHN) + CONTEST NUOVE ZANNE
€ 20,00 + dir. prev.
Inizio concerti h 20.30

Abbonamento per l’intero festival € 52,00 (+ dir. prev.).
Biglietti e abbonamento presto disponibili in prevendita presso il Circuito Ticket’s Box Office tel. 095.7225340 – www.ctbox.it

Per maggiori informazioni:
http://www.zannefestival.com
http://www.facebook.com/zannefestival
http://www.twitter.com/zannefestival
http://www.instagram.com/zannefestival
info@zannefestival.com

Commenti

Altri contenuti
BOB DYLAN
L'idiozia del vento (a proposito del Nobel)

Bob Dylan

L'idiozia del vento (a proposito del Nobel)

Approssimarsi a Bob Dylan è un’impresa destinata al fallimento. Dylan costringe al difficile esercizio della lontananza, dal...
WESTWORLD
Non cancellare il tuo ricordo

Westworld

Non cancellare il tuo ricordo

Sono le nostre percezioni a renderci umani. O forse no? "Westworld" e "Black Mirror" provano a rispondere.
jaar

Nicolas Jaar

Frutto di un’elaborazione sofferta, e perciò non facile all’ascolto, il secondo album “ufficiale” del 26enne produttore newyorkese,...
romare

Romare

La scorsa estate ho trascorso qualche giorno a Parigi in compagnia di un’amica, abbiamo visitato il Centro...
fiori

Alessandro Fiori

“Ma il sole rimane dietro”, recita lo spettrale semi-ritornello di Aaron, brano introdotto dalle dichiarazioni dell’attivista informatico...
soft hair

Soft Hair

La collaborazione tra Sam Dust e Connan Mockasin ha origini lontane, quando nel 2010 l’ex cantante dei...
locandina

Il cittadino illustre

La recensione del film

L’arte deve scuotere gli animi, nel bene o nel male. La letteratura e il cinema, in questo...
HDADD
Il nuovo album "Sense Of Wonder", l'etichetta Queenspectra, le collaborazioni: Marco Acquaviva si racconta

HDADD

La rinascita dello spirito

Per gli ascoltatori più attenti HDADD è una delle realtà più visionarie e al contempo concrete dell'elettronica italiana:...
new gen

AA. VV.

Caroline Simionescu-Marin, la ventunenne editrice della webzine inglese grmdaily.com, ha impiegato ben nove mesi per assemblare i cocci...
foto di Francesca Sara Cauli

Preoccupations

Locomotiv Club, Bologna, 27/11/2016

È il Locomotiv Club di Bologna a ospitare la terza e ultima data italiana dei Preoccupations, dopo...
free-fire-ben-wheatley-poster-2

Free Fire

34° Torino Film Festival

Da un certo punto in poi, in Free Fire – il nuovo film di Ben Wheatley che...
Lou-Castel-set-A-pugni-chiusi-2827

I pugni chiusi di Lou Castel

Intervista all’attore, protagonista del documentario di Pierpaolo De Sanctis - 34° Torino Film Festival

Attore icona di una generazione isterica e disperata per Bellocchio. Attivista maoista dentro e fuori dall’industria cinematografica....
551491794

Sono Guido e non Guido

Alla scoperta di Guido Catalano. E di Armando - 34° Torino Film Festival

Un poeta ai tempi di Facebook e YouTube. Una figura ibrida tra cabarettista e poeta. Un performer...
1280x720-J60

Nessuno ci può giudicare

I musicarelli secondo Steve Della Casa - 34° Torino Film Festival

Ha impiegato 10 anni per poter realizzare il film: Steve Della Casa, critico cinematografico e storico del...