Social prima di te. Parafrasando Enrico Ruggeri, una biografia di JT LeRoy potrebbe avere questo titolo: c’è una foto, tra le molte che scandiscono Author: The JT LeRoy Story, in cui Speedy – l’”assistente” di LeRoy – è a una cena di lusso e fotografa il cibo. Poco prima del 2000. È un esempio paradossale di come Laura Albert, in maniera del tutto istintiva e non premeditata, sia riuscita a sfruttare i meccanismi virali della celebrità per creare uno dei casi letterari di fine secolo scorso.

Jeff Feuerzeig racconta questo caso e la frode che nasconde facendo parlare direttamente Albert, ovvero la donna che creò LeRoy, uno pseudonimo divenuto poco a poco un personaggio, un avatar che raccoglie dentro di sé una vita, anzi un mondo. Perché Feuerzeig nel documentario da lui scritto parte dalla vita di Laura e del suo alter ego artistico e approda alla ricostruzione di un inganno colossale che, però, è lo specchio della comunità artistica e culturale che ha permesso, con le sue dinamiche, quello stesso inganno.

In primo o primissimo piano, sullo sfondo di un romanzo di LeRoy e di una musica continua che ne accompagna le parole, Albert racconta in parallelo le cause (una vita non facile, anzi) che hanno portato alla nascita di LeRoy e le conseguenze: ma ciò che colpisce sono le porte che apre, le filigrane di questa storia incredibile. Innanzitutto la descrizione ironica e sferzante del microcosmo glamour losangelino e statunitense – da Billy Corgan a Courtney Love che sniffa in diretta telefonica – che ha contribuito in modo fondamentale all’escalation di LeRoy e alla trasmutazione da fenomeno letterario a culto pop; e più a fondo una riflessione su come l’autenticità in arte sia mera costruzione, in cui più l’artificio diventa grande e globale (spassosi i momenti con Asia Argento che dirigerà il film tratto da “Ingannevole è il cuore sopra ogni cosa” o con Bono Vox) più sia indistinguibile dalla verità che lo crea.

E Feuerzeig, con uso ossessivo di fotografie e registrazioni audio, immortala con evidenza come le strategie di consenso e comunicazione della celebrità siano le stesse su cui nasceranno i social network più di 10 anni dopo, la condivisione, evidenziare la propria presenza, far sentire al mondo e soprattutto a sé stessi la propria esistenza, il proprio essere arrivati, anche se solo davanti a un piatto al ristorante. Frenato solo da una messinscena ridondante in cui i suoni e le immagini si raddoppiano con le parole, Author: The JT LeRoy Story è un film appassionato e appassionante, che con intelligenza e coerenza non svela del tutto l’ambiguità di Albert e della sua mente manipolatrice: provate voi a credere alla sua ultima confessione dopo aver seguito tutto il processo.

Commenti

Ultime recensioni Cinema / Visioni
31170285_383905158779450_5862019829438873600_n
Yann Gonzalez

Knife + Heart

5

Di materiale per divertirsi nel nuovo film di Yann Gonzalez ce ne sarebbe parecchio: un assassino mascherato...
30420767-160224807978263-4557987999146023396-o_187a
Matteo Garrone

Dogman

8

In una storia che trasuderebbe vendetta, violenza, disagio mentale, atrocità fisiche degne del migliore (o peggiore) torture...
locandina (2)
Ron Howard

Solo: A Star Wars Story

7

L’universo di Star Wars è talmente pieno di immaginari – tra trilogie ufficiali, spin-off, serie animate, romanzi...
locandina
Ramin Bahrani

Fahrenheit 451

5

Saranno in molti a rimanere delusi dopo la visione di Fahrenheit 451, remake del film diretto da...
locandina (1)
Lars von Trier

The House That Jack Built

6

Primo titolo alternativo facile facile per The House that Jack Built, il nuovo film di Lars von...
Lazzaro_Felice_Poster_Film_FestivalCannes2018
Alice Rohrwacher

Lazzaro Felice

7

Il tempo si è fermato in Lazzaro felice, per Lazzaro e per la sua comunità. E il...
coverlg
Paul Dano

Wildlife

7

Montana, anni ’60. Una giovane famiglia americana come tante si è da poco trasferita in una nuova...
locandina
Asghar Farhadi

Everybody Knows

5.5

Una vecchia regola dell’analisi del film dice che dalla prima sequenza, a volte dai titoli di testa,...
loro-2-silvio-servillo
Paolo Sorrentino

Loro 2

8

“Essere buoni conviene”. Una filosofia di vita, di economia e soprattutto di politica: la bontà come merce...
121430920-a984694f-d13d-4700-a5a4-199d673d0ae0
Paolo Sorrentino

Loro 1

SV

Tutto documentato. Tutto arbitrario. Tutto vero e tutto falso. Ma anche tutto troppo. Paolo Sorrentino ci tiene...
Tonya-poster
Craig Gillespie

Tonya

8

Questa è la storia di Tonya Harding, pattinatrice americana, e del suo tonfo professionale avvenuto nel 1994...
locandina
Steven Spielberg

Ready Player One

7.5

Sembra voler rispondere a una precisa domanda Ready Player One, il nuovo film di Steven Spielberg che...
locandina
Alex Garland

Annientamento

8.5

Il lavoro che Alex Garland fa sulla fascinazione in Annientamento è fortissimo, tanto da diventare un futuro...