25498-deux-jours-une-nuit-film-des-freres-500x0-2
Jean-Pierre e Luc Dardenne

Deux jours, une nuit

8

Sono i beniamini del festival di Cannes, con due palme d’oro in carriera e molti riconoscimenti. E sono i beniamini degli amanti del cinema d’autore e impegnato. Il che potrebbe far storcere il naso a molti davanti a Deux jours, une nuit, il nuovo film dei fratelli Dardenne in concorso a Cannes 2014. Ma guardandolo senza pregiudizi e con l’attenzione che merita non si può non restare ammirati.

La protagonista è una Marion Cotillard in grande spolvero, nel ruolo di una donna da poco uscita da un esaurimento nervoso che lotta per tenere il lavoro, che sarà deciso in votazione segreta dai colleghi: dovrà convincerli durante il weekend a scegliere lei rinunciando al bonus che il suo licenziamento garantirebbe loro. Scritto dagli stessi Jean-Pierre e Luc Dardenne, Deux jours, une nuit è un teso dramma sociale e politico, che ricorda nei temi alcuni dei film di Ken Loach.

Con una costruzione quasi da western urbano, concentrata nei due giorni e una notte del weekend che danno il titolo al film e lo riempiono di “duelli” verbali, il film racconta la guerra tra poveri che è diventata il lavoro contemporaneo, in cui tra 80 euro al mese (tale è il bonus mensile, 1000 all’anno, promesso dall’azienda) e una persona senza salario, non ci si pensa due volte e si sceglie per sé. Ma anziché comizi solidaristici, i Dardenne scelgono la strada della moralità, in cui la protagonista lotta per sé, per la sua famiglia, per fare la cosa giusta a dispetto di tutti. Senza retorica, con la speranza tinta sempre di amaro.

Se lo stile dei fratelli (camera a mano attaccata alla protagonista, fotografia sgranata e lunghe inquadrature) è un copiato marchio di fabbrica dagli autori europei, bisogna riconoscere che i Dardenne lo fanno meglio. Il ritmo, la tensione, la lucidità, la forza del loro cinema è unica nel contesto internazionale dei festival e arriva in Deux jours, une nuit a un’economia espressiva incredibile: ogni scena è girata con una sola inquadratura che per composizione, posizione, dinamismo dà il meglio e rende possibile l’espressione degli attori. Magnifici tutti.

Commenti

Ultime recensioni Cinema / Visioni
31170285_383905158779450_5862019829438873600_n
Yann Gonzalez

Knife + Heart

5

Di materiale per divertirsi nel nuovo film di Yann Gonzalez ce ne sarebbe parecchio: un assassino mascherato...
30420767-160224807978263-4557987999146023396-o_187a
Matteo Garrone

Dogman

8

In una storia che trasuderebbe vendetta, violenza, disagio mentale, atrocità fisiche degne del migliore (o peggiore) torture...
locandina (2)
Ron Howard

Solo: A Star Wars Story

7

L’universo di Star Wars è talmente pieno di immaginari – tra trilogie ufficiali, spin-off, serie animate, romanzi...
locandina
Ramin Bahrani

Fahrenheit 451

5

Saranno in molti a rimanere delusi dopo la visione di Fahrenheit 451, remake del film diretto da...
locandina (1)
Lars von Trier

The House That Jack Built

6

Primo titolo alternativo facile facile per The House that Jack Built, il nuovo film di Lars von...
Lazzaro_Felice_Poster_Film_FestivalCannes2018
Alice Rohrwacher

Lazzaro Felice

7

Il tempo si è fermato in Lazzaro felice, per Lazzaro e per la sua comunità. E il...
coverlg
Paul Dano

Wildlife

7

Montana, anni ’60. Una giovane famiglia americana come tante si è da poco trasferita in una nuova...
locandina
Asghar Farhadi

Everybody Knows

5.5

Una vecchia regola dell’analisi del film dice che dalla prima sequenza, a volte dai titoli di testa,...
loro-2-silvio-servillo
Paolo Sorrentino

Loro 2

8

“Essere buoni conviene”. Una filosofia di vita, di economia e soprattutto di politica: la bontà come merce...
121430920-a984694f-d13d-4700-a5a4-199d673d0ae0
Paolo Sorrentino

Loro 1

SV

Tutto documentato. Tutto arbitrario. Tutto vero e tutto falso. Ma anche tutto troppo. Paolo Sorrentino ci tiene...
Tonya-poster
Craig Gillespie

Tonya

8

Questa è la storia di Tonya Harding, pattinatrice americana, e del suo tonfo professionale avvenuto nel 1994...
locandina
Steven Spielberg

Ready Player One

7.5

Sembra voler rispondere a una precisa domanda Ready Player One, il nuovo film di Steven Spielberg che...
locandina
Alex Garland

Annientamento

8.5

Il lavoro che Alex Garland fa sulla fascinazione in Annientamento è fortissimo, tanto da diventare un futuro...