Le 12 battute del blues come metro per misurare una vita, la musica di un chitarrista soprannominato “Mano lenta” come filo conduttore di incontri, scelte, successi e disgrazie. Eric Clapton: Life in 12 Bars, il documentario di Lili Fini Zanuck che sarà nelle sale italiane dal 26 al 28 febbraio, però tiene il musicista sullo sfondo, onnipresente ma laterale, si concentra sull’uomo. Nei lunghi (molti, probabilmente troppi) 135 minuti del film, Zanuck racconta l’intera biografia del chitarrista inglese, dalla nascita fino all’età matura, facendola raccontare dallo stesso Clapton come fosse un’autobiografia di cui la regista raccoglie immagini e suoni, un album delle figurine di una vita insolita eppure quasi comune.

L’impostazione è forse convenzionale e prevedibile, ma è anche il metodo migliore per dare conto di un’intera esistenza – tra enfasi e omissioni che fanno parte della definizione del personaggio -, ma è la sua forma a essere discutibile: un flusso piatto, privo di ritmo, monotono nell’incedere narrativo e negli elementi visivi,  praticamente tutto il repertorio snocciolato senza idee, lasciando la voce off per tutto il film, facendo di Clapton quasi un convitato di pietra, più che il protagonista. Ma soprattutto è il modo in cui Zanuck mette in scena la musica e il Clapton musicista a essere discutibile, la scelta delle canzoni, dei materiali visivi che sembrano quasi lasciare in secondo piano il talento strumentale e compositivo, lanciando allo spettatore – si immagina appassionato e interessato – solo brandelli, assaggi di classici, sbocconcellando tra band e successi solisti senza mai dare vigore alla musica, alla ragione di vita di Clapton. Senza mai far vibrare davvero quelle 12 battute, lasciate al titolo e alla colonna sonora più che alla forza del suo interprete.

Commenti

Ultime recensioni Cinema / Visioni
locandina
Christopher McQuarrie

Mission: Impossible - Fallout

7

Giungono fondamentali conferme dall’ultimo episodio di Mission: Impossible. Una, neanche tanto sorprendente, riguarda il sempre gagliardo Tom...
locandina
Ari Aster

Hereditary

8

Meno male che l’hanno intuito tutti che Hereditary – Le radici del male marcia a un altro...
locandina
Gary Ross

Ocean's 8

6

Pace all’anima di Danny Ocean. In tutti i sensi. Più che giusto quindi che a ereditare il...
locandina
Rodrigo Cortés

Dark Hall

4

Il nuovo film di Rodrigo Cortés (Buried) ha un sottotitolo. Non immediatamente visibile: a volte ritornano. Un...
53917
Yorgos Lanthimos

Il sacrificio del cervo sacro

6.5

Indubbiamente l’unica salvezza di un film che pare non dare scampo a nessuno dei suoi personaggi è...
31170285_383905158779450_5862019829438873600_n
Yann Gonzalez

Knife + Heart

5

Di materiale per divertirsi nel nuovo film di Yann Gonzalez ce ne sarebbe parecchio: un assassino mascherato...
30420767-160224807978263-4557987999146023396-o_187a
Matteo Garrone

Dogman

8

In una storia che trasuderebbe vendetta, violenza, disagio mentale, atrocità fisiche degne del migliore (o peggiore) torture...
locandina (2)
Ron Howard

Solo: A Star Wars Story

7

L’universo di Star Wars è talmente pieno di immaginari – tra trilogie ufficiali, spin-off, serie animate, romanzi...
locandina
Ramin Bahrani

Fahrenheit 451

5

Saranno in molti a rimanere delusi dopo la visione di Fahrenheit 451, remake del film diretto da...
locandina (1)
Lars von Trier

The House That Jack Built

6

Primo titolo alternativo facile facile per The House that Jack Built, il nuovo film di Lars von...
Lazzaro_Felice_Poster_Film_FestivalCannes2018
Alice Rohrwacher

Lazzaro Felice

7

Il tempo si è fermato in Lazzaro felice, per Lazzaro e per la sua comunità. E il...
coverlg
Paul Dano

Wildlife

7

Montana, anni ’60. Una giovane famiglia americana come tante si è da poco trasferita in una nuova...
locandina
Asghar Farhadi

Everybody Knows

5.5

Una vecchia regola dell’analisi del film dice che dalla prima sequenza, a volte dai titoli di testa,...
loro-2-silvio-servillo
Paolo Sorrentino

Loro 2

8

“Essere buoni conviene”. Una filosofia di vita, di economia e soprattutto di politica: la bontà come merce...
121430920-a984694f-d13d-4700-a5a4-199d673d0ae0
Paolo Sorrentino

Loro 1

SV

Tutto documentato. Tutto arbitrario. Tutto vero e tutto falso. Ma anche tutto troppo. Paolo Sorrentino ci tiene...