Di Lean on Pete di Andrew Haigh, film in Concorso a Venezia74, si potrebbero prevedere i punti di svolta della sceneggiatura anche senza conoscere le indicazioni di McKee per lo sviluppo di una buona storia. Un primo incidente a pagina 10, un colpo di scena a pagina 30, eppure la storia sembra non decollare nemmeno quando si sceglie di aumentare il focus sul collaudato binomio adolescente in difficoltà/amicizia con un animale (il cavallo Pete, in questo caso). Il regista inglese di Weekend e 45 anni, dove aveva diretto una Charlotte Rampling quasi da Oscar, porta sullo schermo l’adattamento del romanzo “La Ballata di Charley Thompson” di Willy Vlautin senza riuscire ad emozionare, per quanto struggente sia la storia.

Charley è un ragazzo in difficoltà: cresciuto solo con suo padre, un adulto instabile che lo costringe a continui spostamenti nella ricerca di un lavoro, un giorno vede sgretolarsi questo già fragile equilibrio. Dotato della tenacia di chi è già stato messo alla prova dalla vita, rifiuta ogni tipo di aiuto per mettersi in cammino verso l’unica parvenza di famiglia che ha fino a quel momento conosciuto. Il road movie che si innesca nella vicenda porta il protagonista ad attraversare l’America rurale nei paesaggi cari a Steinbeck, descrivendo, come lui, l’umanità lasciata a se stessa nel paese delle grandi opportunità e delle grandi contraddizioni, dove abitare in una roulotte può essere una condizione comune e di snodi per scegliere il proprio destino non se ne presentano poi molti. A fronte di una sceneggiatura non sorprendente, la costruzione dei personaggi risulta invece consistente e tanto più vera quanto meno risultano appesantiti dall’indugio di un giudizio morale.

Del e Bonnie, interpretati da Steve Buscemi e Chloë Sevigny, non possono essere bollati come buoni o cattivi in maniera assoluta, a meno di non voler operare una monodimensionale riduzione della realtà. Capaci di passare rapidamente e in maniera spiazzante dall’empatia al cinismo, le loro azioni sono la risposta necessaria al contesto, piuttosto che prese di posizione caratteriali.Charlie Plummer, il giovane protagonista, ora sul set con Ridley Scott in All the money in the world dedicato al caso Getty, racconta di aver desiderato la parte di Lean on Pete fin dalla prima lettura della sceneggiatura, ma sono stati un provino inviato tramite video e una lunga lettera di motivazione a rivelare ad Haigh la sua profonda comprensione del personaggio e convincerlo ad assegnargli il ruolo del protagonista.

Commenti

Ultime recensioni Cinema / Visioni
31170285_383905158779450_5862019829438873600_n
Yann Gonzalez

Knife + Heart

5

Di materiale per divertirsi nel nuovo film di Yann Gonzalez ce ne sarebbe parecchio: un assassino mascherato...
30420767-160224807978263-4557987999146023396-o_187a
Matteo Garrone

Dogman

8

In una storia che trasuderebbe vendetta, violenza, disagio mentale, atrocità fisiche degne del migliore (o peggiore) torture...
locandina (2)
Ron Howard

Solo: A Star Wars Story

7

L’universo di Star Wars è talmente pieno di immaginari – tra trilogie ufficiali, spin-off, serie animate, romanzi...
locandina
Ramin Bahrani

Fahrenheit 451

5

Saranno in molti a rimanere delusi dopo la visione di Fahrenheit 451, remake del film diretto da...
locandina (1)
Lars von Trier

The House That Jack Built

6

Primo titolo alternativo facile facile per The House that Jack Built, il nuovo film di Lars von...
Lazzaro_Felice_Poster_Film_FestivalCannes2018
Alice Rohrwacher

Lazzaro Felice

7

Il tempo si è fermato in Lazzaro felice, per Lazzaro e per la sua comunità. E il...
coverlg
Paul Dano

Wildlife

7

Montana, anni ’60. Una giovane famiglia americana come tante si è da poco trasferita in una nuova...
locandina
Asghar Farhadi

Everybody Knows

5.5

Una vecchia regola dell’analisi del film dice che dalla prima sequenza, a volte dai titoli di testa,...
loro-2-silvio-servillo
Paolo Sorrentino

Loro 2

8

“Essere buoni conviene”. Una filosofia di vita, di economia e soprattutto di politica: la bontà come merce...
121430920-a984694f-d13d-4700-a5a4-199d673d0ae0
Paolo Sorrentino

Loro 1

SV

Tutto documentato. Tutto arbitrario. Tutto vero e tutto falso. Ma anche tutto troppo. Paolo Sorrentino ci tiene...
Tonya-poster
Craig Gillespie

Tonya

8

Questa è la storia di Tonya Harding, pattinatrice americana, e del suo tonfo professionale avvenuto nel 1994...
locandina
Steven Spielberg

Ready Player One

7.5

Sembra voler rispondere a una precisa domanda Ready Player One, il nuovo film di Steven Spielberg che...
locandina
Alex Garland

Annientamento

8.5

Il lavoro che Alex Garland fa sulla fascinazione in Annientamento è fortissimo, tanto da diventare un futuro...