no-i-giorni-del-arcobaleno-locandina
Pablo Larraìn

No

- / - / - / - / -
9

La libertà è allegria. Andatelo a raccontare a chi per quindici anni ha vissuto una dittatura militare. Eppure è l’idea che ha fatto crollare il regime di Pinochet. Questo è lo spunto da cui parte No, quarto film di Pablo Larraìn, uno dei migliori registi sudamericani contemporanei che sul ruolo della dittatura e del colonnello ha costruito una carriera e con questa nuova pellicola sembra voler chiudere un capitolo corposo.

Il protagonista è René, pubblicitario cileno di grido che viene coinvolto nel referendum che nel 1988 ha chiesto al popolo se voleva Augusto Pinochet per altri otto anni: lavorare sul fronte del no è compito arduo perché oltre a dover convincere la popolazione a rigettare il modello del dittatore, significa anche aiutarla a non avere paura.

Scritto dallo stesso Larraìn sulla base di una pièce di Antonio Skàrmeta, No è un bellissimo film che racconta come è cambiato un paese, in maniera concreta e non velleitaria, attraverso la comunicazione e la pubblicità, ma anche come è cambiata la politica con le analisi, i sondaggi, il tastare “scientificamente” il polso del popolo, e nel capire come parlargli.

Il regista mette in scena con acume le differenze tra un controllo dei media verticale (censure, imposizioni, manipolazione di immagini e parole) e uno orizzontale, che si rivolge allo spettatore in maniera ruffiana, si apre a forme di linguaggio differenti, dalla diretta in primo piano al video clip, dalla creatività pubblicitaria – il materiale dal grande valore documentaristico, esposto in molti musei del Cile si trova quasi interamente in Rete), alla parola sguardo negli occhi.

No fonde il grande racconto popolare con la semiotica, ma non si lascia mai andare in trionfalismi e vene hollywoodiane (nonostante un divo funzionale come Gael Garcìa Bernal) ed è puntuale e ironico nel raccontare un mondo in rivoluzione. Per fare il suo film più bello e maturo Larraìn apre il suo stile rigoroso, doloroso e soffocante al pubblico, parlando, comunicando e facendo dire allo spettatore un convinto sì.

Ultime recensioni Cinema / Visioni
locandina
Gastón Duprat, Mariano Cohn

Il cittadino illustre

7.5

L’arte deve scuotere gli animi, nel bene o nel male. La letteratura e il cinema, in questo...
free-fire-ben-wheatley-poster-2
Ben Wheatley

Free Fire

6.5

Da un certo punto in poi, in Free Fire – il nuovo film di Ben Wheatley che...
locandina
Oliver Stone

Snowden

5

Se nel finale di un film basato su fatti e persone reali, il protagonista affronta il sole...
maxresdefault
Jeff Feuerzeig

Author: The JT LeRoy Story

7

Social prima di te. Parafrasando Enrico Ruggeri, una biografia di JT LeRoy potrebbe avere questo titolo: c’è...
between-us-indie-movie
Rafael Palacio Illingworth

Between Us

7

A  Rafael Palacio Illingworth riesce un’operazione niente affatto semplice: rendere toccanti e coinvolgenti dei cliché narrativi, fargli superare...
locandina
Na Hong-jin

The Wailing

6.5

Tra le poche certezze del cinefilo, soprattutto di quello che viene in trasferta al Torino Film Festival,...
locandina
Tom Ford

Animali notturni

8

La vendetta è un bisogno cieco, subdolo, che si insinua nella mente umana come un virus e...
locandina
Travis Knight

Kubo e la spada magica

8

La spada magica è il modo “infantile” che la distribuzione ha adottato per tradurre le due corde...
locandina

8.5

6 gennaio 1948. Pablo Neruda, senatore della Repubblica Cilena, davanti ai suoi colleghi si scaglia contro il...
locandina
Ewan McGregor

American Pastoral

4.5

Seymour “Lo Svedese” Levov è la sintesi ideale del sogno americano: bello, “moglie perfetta, casa perfetta, figlia...
locandina
Liza Johnson

Elvis & Nixon

6.5

Negli Archivi Nazionali degli Stati Uniti d’America è conservata una fotografia datata 21 dicembre 1970 che è,...
locandina
Laurie Anderson

Heart of a Dog

9

Secondo la celebre definizione di Cocteau, il cinema è la morte al lavoro e la settima arte...
Wacken-3d-bd_cover
Norbert Heitker

Wacken - Louder than Hell

6.5

“I Beatles facevano schifo, gli Stones facevano schifo e anche i Led Zeppelin. Ma noi facciamo più...
foxcatcher-nuovo-trailer-e-locandina-del-dramma-con-channing-tatum-e-steve-carell-1
Bennett Miller

Foxcatcher

8

A dispetto delle apparenze, Foxcatcher non è un film biografico. Neanche sportivo. È un film storico che...