locandina
Fabrizio Boni e Giorgio de Finis

Space Metropoliz

7.5

Quadrante stellare di Tor Sapienza, data astrale 2011: un gruppo di terrestri decide di rompere il lucchetto dell’ex-salumificio Fiorucci sulla Prenestina. Ci sono italiani, peruviani, rom, tunisini, ucraini e africani, tutti privati di un tetto sopra la testa, ora ripreso – ricreato – con le proprie mani: Metropoliz, la città meticcia. Occupazione fa rima con incertezza, ma si va avanti: quell’Occidente, sinonimo di libertà, avanzando riporta al punto di partenza, un mero sopravvivere, ora impedito nei diritti fondamentali: casa, lavoro, salute. Non rimane che guardare verso il cielo, il tetto dell’umanità. E alla Luna.

Questo l’avvio per la storia immaginata dai due registi, in questo film documentario: costruire un telescopio, poi un razzo per andare a vivere sulla Luna. Davanti allo spettatore, la pellicola dà vita a uno straordinario cantiere artistico, dove l’arte diviene l’occasione per riscoprirsi capaci di provare stupore in un luogo dove si fa fatica a “sbarcare il lunario.” La Luna, “un foglio bianco dove tutto è ancora possibile”, viene colorata da architetti, artisti, filosofi, informatici, astrofisici e altri mentre all’iniziomacchie di bianco si delineano nelle scene in fabbrica. Questi tratti si sovrappongono al colore dellafotografia, in caschi e “scafandri immaginari”, come recita la canzone omonima del film, suonata da i Bicchiere Mezzo Pieno, scintilla per la collaborazione tra i registi e la casa di produzione di Luca Argentero, voce narrante del film.

Tuttavia la vera forza del documentario sta nei metropoliziani stessi, che vincono una doppia sfida: quella contro la società, a dimostrare che immaginazione e sogno sono territori di tutti e simbolo di un’esigenza di cambiamento e riscatto, nonostante le difficoltà quotidiane; quella per l’attenzione dal pubblico, catalizzata più dal metropoliziano in tuta spaziale, che non dalle spiegazioni intorno ai suoi passi. In fondo la Luna “Non è di nessuno e nessuno la può comperare.” E forse nemmeno spiegare.

Ultime recensioni Cinema / Visioni
locandina
Paul Verhoeven

Elle

8

Schermo nero e il suono della rottura di un vetro, poi gli occhi di un gatto che...
locandina
Moritz Siebert, Estephan Wagner, Abou Bakar Sidibé

Les Sauteurs

8

Se c’è un argomento che ci parla  dello spirito del tempo è il muro, il confine, la...
locandina
Jean-Loup Felicioli, Alain Gagnol

Phantom Boy

7

Un ragazzino leucemico viene ricoverato in ospedale per ricevere adeguate cure, conosce uno sbirro finito sulla sedia...
locandina
Pablo Larraìn

Jackie

8

Il volto in primo piano è quello che tutti conosciamo. Quello di un’icona del ventesimo secolo, una...
la-la-land-poster-festival
Damien Chazelle

La La Land

8

A un certo punto di Io e Annie Woody Allen, alla proposta di trasferirsi a Los Angeles,...
locandina
Benedetta Argentieri, Bruno Chiaravalloti, Claudio Jampaglia

Our War

8.5

Presentato Fuori Concorso alla 73° Mostra del Cinema di Venezia, Our War nasce dall’incontro tra i giornalisti...
locandina
Sergei Loznitsa

Austerlitz

8

Una macchina da presa fissa riprende il passaggio dei tanti turisti in visita nel campo di concentramento...
o-DOPO-AMORE-1-570
Joachim Lafosse

Dopo l'amore

8.5

La sequenza chiave di Dopo l’amore – nelle sale dopo i successi riscossi a Cannes e a...
locandina-2
Léa Fehner

Les Ogres

8

Se in una colonna sonora ricchissima a un certo punto appare “24 mila baci” di Adriano Celentano,...
arrival-nuova-locandina-in-italiano
Denis Villeneuve

Arrival

8.5

L’impressione è che Denis Villeneuve faccia film per diletto. I generi narrativi che gli servono allo scopo...
locandina
Martin Scorsese

Silence

9

Per più di 20 anni, Silence è stato il “prossimo film di Martin Scorsese”. Ora il progetto,...
locandina
Robert Zemeckis

Allied - Un'ombra nascosta

6

Tutto è più bello a Casablanca, anche la guerra. Max e Marianne si incontrano per la prima...
locandina
Morten Tyldum

Passengers

5

Si capisce che la sfiga è assoluta in Passengers sin dal principio. Immaginate gigantesca e lussuosa (astro)nave...
locandina
Gareth Edwards

Rogue One: A Star Wars Story

7

Parte contromano Rogue One: A Star Wars Story per i fedelissimi della fanfara di John Williams. Niente...
locandina
Gastón Duprat, Mariano Cohn

Il cittadino illustre

7.5

L’arte deve scuotere gli animi, nel bene o nel male. La letteratura e il cinema, in questo...