Le tre sepolture, esordio alla regia dell’attore Tommy Lee Jones datato 2005, non era un fuoco di paglia. Lo dimostra senza dubbio al Festival di Cannes 2014, con The Homesman, il suo secondo film per il cinema (da vedere anche Sunset Limited per HBO), con il quale conferma di essere un autore di talento e grande forza.

Ispirato al romanzo di Glendon Swarthout, The Homesman è la storia di una donna (Hilary Swank) celibe che acconsente di accompagnare dall’altro lato del paese, nell’America del 19° secolo, tre donne divenute folli a un ricovero. Tra pericoli e difficoltà avrà al suo fianco un uomo che lei ha salvato dall’impiccagione. Scritto da Jones, Kieran Fitzgerald, Wesley A. Oliver e Miles Hood Swarthout, The Homesman è un western che cerca di unire lo spirito acre e disperato di Peckinpah con l’umanesimo di John Ford.

E Jones riesce nell’impresa con un film che sa trasformare un racconto e una narrazione apparentemente freddi, cinici e distaccati, fatti di crudeltà, imbarazzi quotidiani, ironia anche nei confronti del genere, in attimi di commozione, emozione, intensità etica e umana, per raccontare il viaggio di un’umanità folle ma mai disperata, capace di fare la cosa giusta a qualsiasi prezzo e per qualsiasi prezzo, ribaltando costantemente il nichilismo o l’idealismo nei rispettivi contrari.

Come storyteller, Jones è praticamente infallibile, come regista dimostra di essere il più grande westerner in circolazione: senso dello spazio, del tempo, del racconto e della messinscena formidabili, epica e pathos, capacità di dosare i tocchi e grande gestione degli attori. E soprattutto la consapevolezza che uno sguardo, un cenno all’apparenza minimo può portare calore e commozione nel pubblico: ai grandi registi basta un piccolo gesto sincero, per aprire un mondo nello spettatore. Jones è un grande regista.

 

Commenti

Ultime recensioni Cinema / Visioni
locandina
Liza Johnson

Elvis & Nixon

6.5

Negli Archivi Nazionali degli Stati Uniti d’America è conservata una fotografia datata 21 dicembre 1970 che è,...
locandina
Laurie Anderson

Heart of a Dog

9

Secondo la celebre definizione di Cocteau, il cinema è la morte al lavoro e la settima arte...
Wacken-3d-bd_cover
Norbert Heitker

Wacken - Louder than Hell

6.5

“I Beatles facevano schifo, gli Stones facevano schifo e anche i Led Zeppelin. Ma noi facciamo più...
foxcatcher-nuovo-trailer-e-locandina-del-dramma-con-channing-tatum-e-steve-carell-1
Bennett Miller

Foxcatcher

8

A dispetto delle apparenze, Foxcatcher non è un film biografico. Neanche sportivo. È un film storico che...
loc
Lucas Moodysson

We are the best

8

Ci sono film che ti fanno uscire dalla sala con il viso bagnato dalle lacrime, altri ti...
L1zsrAx
Xavier Dolan

Mommy

9

Quando sulle note di Wonderwall degli Oasis, il protagonista che corre sullo skate allarga l’inquadratura passando dall’immagine...
25498-deux-jours-une-nuit-film-des-freres-500x0-2
Jean-Pierre e Luc Dardenne

Deux jours, une nuit

8

Sono i beniamini del festival di Cannes, con due palme d’oro in carriera e molti riconoscimenti. E...
the-homesman
Tommy Lee Jones

The Homesman

8

Le tre sepolture, esordio alla regia dell’attore Tommy Lee Jones datato 2005, non era un fuoco di...
le-meraviglie-poster-italiano-alice-rohrwacher-2_news
Alice Rohrwacher

Le meraviglie

8

Opera seconda, dopo un esordio che era stato molto amato dalla critica e dai festival, che viene...
solo-gli-amanti-sopravvivono-film
Jim Jarmusch

Solo gli amanti sopravvivono

7.5

Ogni storia di vampiri che si rispetti è anche una storia di decadenza, emarginazione, tossicodipendenza, talvolta di...
winter_sleep_poster-620x835-1
Nuri Bilge Ceylan

Winter Sleep

9

Tra i luoghi comuni della critica cinematografica, ma anche letteraria, forse culturale in toto, è che la...
2014_05_NationalGalleryFlyerLight-page-001
Frederick Wiseman

National Gallery

8

Che sia il più grande documentarista vivente pare pacifico. Che Frederick Wiseman però, a più di 80...