mucchio_2001_cover libro
Roberto Lasagna

2001: Odissea nello spazio di Stanley Kubrick

Gremese / pp. pp. 141 / € € 16
7

Giusto in tempo per le celebrazioni dei cinquant’anni di 2001: Odissea nello spazio, e sua riabilitazione in 70mm grazie a restauro di Christopher Nolan che il regista presenterà a Cannes il 12 maggio, è disponibile in libreria il saggio di Roberto Lasagna 2001: Odissea nello spazio di Stanley Kubrick, nuova uscita per i tipi di Gremese della collana “I migliori film della nostra vita”. Riccamente illustrato, il volume è una perlustrazione storica e critica di notevole livello. Per chi conosce i lavori del saggista e critico Roberto Lasagna non sarà certo una novità: in passato l’autore ha scritto diversi libri sul cinema di Stanley Kubrick, e questa è quasi la ciliegina sulla torta. Un intero saggio dedicato a uno dei film “più studiati” e tra quelli “che hanno fatto maggiormente epoca” per ovvie ragioni. Non solo nell’ambito della science fiction, ma soprattutto del cinema come mezzo espressivo. Siccome c’è tutto un mondo interiore in quel film, la mossa più logica consiste nel partire da lui: Kubrick. Le prime pagine sono un viaggio accuratamente calcolato, sintetico ed efficace nella graduale costruzione di una prospettiva capace di inquadrare il cineasta americano, poi trasferitosi in Inghilterra per sfuggire alle grinfie degli studios, e le sue opere. Al tempo stesso Lasagna ricostruisce in maniera altrettanto puntuale e fedele le basi storiche e culturali sulle quali Kubrick iniziò a edificare il suo capolavoro, in combutta creativa con Arthur C. Clarke. Con una struttura ad hoc, prologo-il racconto del film-epilogo e oltre, il 2001 di Lasagna è un concentrato di passione cinefila: esaustivo nel fornire informazioni sulla lavorazione della pellicola; appagante nella sua controparte analitica, sempre ricca di spunti e suggestioni. Dalla quale si può ripartire per ulteriori approfondimenti. Tra i materiali in calce al volume, dichiarazioni dello stesso Kubrick e una raccolta minima di opinioni e pareri sul film, compresa quella distruttiva e feroce della celebre Pauline Kael sulle pagine di “Harper’s Bazaar”, datata 1969.

Commenti

Ultime recensioni Letture / Libri
1serino
Francesco Serino

Lo spirito della scrittura

6.5

Tra i tanti mestieri che hanno a che fare direttamente con il lavoro editoriale, uno possiede un...
1fulmini
Matteo Trevisani

Il libro dei fulmini

8

Il libro dei Fulmini ha il suono dello sciabordio del tempo, il lento rincasare del presente nel...
mucchio_RicetteSignoraTokue_1
Durian Sukegawa

Le ricette della signora Tokue

7

La bottega di Sentarô vende dorayaki, i dolci tipici giapponesi farciti con confettura di fagioli rossi detta...
Luca_Quarin_Il_battito_oscuro_del_mondo
Luca Quarin

8

“E così la mia vita si ritrovò al punto di partenza, com’è tipico della vita, mi sembra”....
Massimo Padalino_il gioco
Massimo Padalino

Il gioco

7

Ne Il gioco fa da scenario la provincia veneta, ed è da lì che il romanzo parte...
1poore
Michael Poore

Reincarnation Blues

5.5

  Alcuni libri sembrano nascere per essere delle bellissime quarte di copertina. Poi, dopo l’entusiasmo iniziale, l’ultima...
arcana
Ernesto Assante

1977. Gioia e rivoluzione

7

Nell’accerchiamento, coinvolto, sebbene… Libro in libertà, multikulti, esistenziale a/traverso una Rosa al maschile (Alberto Asor), due società,...
1shak
Neil MacGregor

Il mondo inquieto di Shakespeare

7

Il mondo inquieto di Shakespeare di Neil MacGregor si legge come un raffinato percorso immaginativo fondato sulle figure;...
Notte ragazzi cattivi
Massimo Cacciapuoti

La notte dei ragazzi cattivi

6.5

Al suo ottavo romanzo, con La notte dei ragazzi cattivi, Massimo Cacciapuoti, dopo il fortunato esordio nel 1998...