cosinudacosiviolenta
Alessandro Tordini

Così nuda così violenta

Arcana / pp. 382 / € 26.50
SV

Immagini da rammentare e tramandare. Cine-musiche per un’enciclopedia dei mondi neri. Vent’anni da analizzare (1960-80) con epilogo conclusivo. Giallo, thriller, noir, poliziesco, gotico-horror, mafia-movie. Alessandro Tordini, con scrupolosa attenzione ai dettagli, realizza un ineffabile documento in cui scene da film, titoli di testa e di coda, temi conduttori, leitmotiv, variazioni su fulcri centrali, atmosfere che si respirano sono un efficace collante per autori e spettatori. “Solo ascoltando una colonna sonora si può avere un’idea dell’emozione che essa vuole trasmettere allo spettatore, ma è ascoltandola mentre si visiona il film che l’emozione diventa totale”. Schede, trame, curiosità e prese di posizione. Pianoforti, archi, amanti dell’oltretomba. Temi epici, cupe linee di fondo, romanticismi sporcati. Dimensioni populiste, di genere, ralenti memorabili. Rapporti feticisti con talune oggettistiche, colori del buio, donne eccitanti, un sitar. Chissà cosa ci fa lì? Il gatto a nove code, La polizia incrimina la legge assolve, Profondo rosso come una triade che testimonia tempi passati e in corso, generazioni di “specialisti” con la cinepresa oppure dediti a fornire pentagrammi in cui lo spaghetti-western diventa salsa metropolitana, filoni esoterici, riferimenti religiosi e regni del male. La parola a indiscussi maestri come Enzo Castellari e Umberto Lenzi, conversazioni con Franco Micalizzi (“Il potere di suggestione di ciò che ascoltiamo è fortissimo e supera facilmente le nostre difese mentali”), Claudio Simonetti (“Quando abbiamo iniziato con i Goblin nel ’75 la musica dei thriller italiani era abbastanza influenzata dal jazz e molto poco dal rock”) e via così: Bruno Nicolai, Ennio Morricone, Giorgio Gaslini, Pino Donaggio, tanti altri tra cui un insospettabile Mino Reitano. Inserto a colori con locandine di film, discografie in cerca d’autore, piccole storie di grandi solisti, apparati bibliografici (dalla discografia alla sitografia), dedicato a Francesco De Masi e tanta, tanta meticolosità e passione che diviene un prezioso valore aggiunto.

Pubblicato sul Mucchio 706

Ultime recensioni Letture / Libri
1serino
Francesco Serino

Lo spirito della scrittura

6.5

Tra i tanti mestieri che hanno a che fare direttamente con il lavoro editoriale, uno possiede un...
1fulmini
Matteo Trevisani

Il libro dei fulmini

8

Il libro dei Fulmini ha il suono dello sciabordio del tempo, il lento rincasare del presente nel...
mucchio_RicetteSignoraTokue_1
Durian Sukegawa

Le ricette della signora Tokue

7

La bottega di Sentarô vende dorayaki, i dolci tipici giapponesi farciti con confettura di fagioli rossi detta...
Luca_Quarin_Il_battito_oscuro_del_mondo
Luca Quarin

8

“E così la mia vita si ritrovò al punto di partenza, com’è tipico della vita, mi sembra”....
Massimo Padalino_il gioco
Massimo Padalino

Il gioco

7

Ne Il gioco fa da scenario la provincia veneta, ed è da lì che il romanzo parte...
1poore
Michael Poore

Reincarnation Blues

5.5

  Alcuni libri sembrano nascere per essere delle bellissime quarte di copertina. Poi, dopo l’entusiasmo iniziale, l’ultima...
arcana
Ernesto Assante

1977. Gioia e rivoluzione

7

Nell’accerchiamento, coinvolto, sebbene… Libro in libertà, multikulti, esistenziale a/traverso una Rosa al maschile (Alberto Asor), due società,...
1shak
Neil MacGregor

Il mondo inquieto di Shakespeare

7

Il mondo inquieto di Shakespeare di Neil MacGregor si legge come un raffinato percorso immaginativo fondato sulle figure;...
Notte ragazzi cattivi
Massimo Cacciapuoti

La notte dei ragazzi cattivi

6.5

Al suo ottavo romanzo, con La notte dei ragazzi cattivi, Massimo Cacciapuoti, dopo il fortunato esordio nel 1998...