page_1_thumb_large
Tito Pioli

Alfabeto mondo - Romanzo Abbecedario

Diabasis / pp. 176 / € 15
9

Lui dice di essere uno scrittore, ma è più di uno scrittore. Tito Pioli è un poeta che scrive e costruisce un romanzo che è una grammatica dell’anima. “Alfabeto mondo – Romanzo abbecedario” (Diabasid edizioni) è un volume che lascia interdetti, che ti giri e rigiri tra le mani e non capisci da che parte affrontarlo. È flusso di coscienza, ma è anche narrazione categorica, percorso formativo, manuale pratico, grammatica interiore. Tutto ruota attorno a “Mammamia”, che è un personaggio allettato che vive a Lucca e che non può far nulla senza la madre che lo aiuti. E “Mammamia”, che si innamorerà di Alessandra la buddista, vive in una città che si sviluppa dentro le mura: Lucca. Una città che sembra a sua volta ferma ma che è cornice per gli sviluppi di un percorso che si incentra sulle parole immaginate da Mammamia.

Tito Pioli sceglie settantacinque parole che servono a stabilire l’alfabeto di quel mondo, un lessico familiare e difficile da digerire e sconvolgente da affrontare. C’è una bellezza che ti esplode quando lo leggi questo libro, che ha avuto una menzione allo scorso premio Calvino. Un esempio su tutti: “Sai ci voleva uno che si prendesse le sue responsabilità, che avesse senso dello Stato, io ce l’avevo e ho deciso di diventare il Dato Statistico, mi son beccato tutto io”. Tito Pioli è un autore difficile da classificare, ha scritto racconti per Perrone e per Guanda. Poi si è messo a fare reading in una libreria indipendente di Parma – Diari di bordo – e Diabasis ha scoperto questo piccolo capolavoro che si chiama  “Alfabeto mondo – Romanzo abbecedario”, decidendo di pubblicarlo.

Tito Pioli ha una forza espressiva che ricorda autori come Pessoa o come Alda Merini. Ha un fraseggiare che ricorda Rebora. Ha un uso della parola che sembra una metrica di poesia. Questo lavoro è un romanzo ma anche un antiromanzo, più che altro sembra un cahier de doleance: in questo la penna di questo scrittore regala pagine strepitose quando parla del mondo, di questo mondo esterno che Mammamia non conosce a causa della sua malattia ma che descrive col puntiglio onirico di un medico che ha già intuito tutto, in grado di dare un responso clinico che oscilla tra il baratro della realtà e la bellezza poetica della dolcezza. Un libro potente e schietto, visionario e iracondo, di quelli che dovrebbero leggere tutti quei lettori che amano definirsi “lettori forti”.

Commenti

Ultime recensioni Letture / Libri
krull
Georges Simenon

La casa dei Krull

7

La casa dei Krull è l’estrema periferia del paese, vicino il capolinea del tram e davanti a...
1hadelman
Nicola Manuppelli

Merenda da Hadelman

7

Si legge questo: “«Amo i cani. È la vita a essere dura». Più tardi imparai che questo...
Groff_300_COP_0000_cover_Layout-PDF-829x1160
Lauren Groff

Fato e Furia

8

Nei ringraziamenti, Lauren Groff scrive che questo libro è per Clay, per quella volta che lo ha...
Cognetti
Paolo Cognetti

Le otto montagne

8

Facciamo finta che l’acqua sia il tempo che scorre. Se qui, nel punto del fiume dove siamo...
Tony & Susan
Austin Wright

Tony & Susan

6.5

Lampeggia nelle sale cinematografiche e nei velodromi dello streaming piratesco l’ultimo film di Tom Ford, lo stilista...
nove
Aldo Nove

Anteprima Mondiale

6.5

La nave fantasma di Teseo traghetta le apocalissi di Aldo Nove. Niente sia risparmiato nell’allestimento di questo...
ferrè
Léo Ferré

Benoît Misère

7.5

Ha la forza di una poesia di Villon e la potenza di un canto anarchico. È poesia...
cesura
Andrea Dei Castaldi

La cesura

7.5

Catalogo di cesure: anzitutto la grande crisi del 2008, che fa da sfondo al ritorno a casa...
copertina-Mazzoni
Lorenzo Mazzoni

Un tango per Victor

7.5

Un giovane italo-cileno, di nome Denil, vive ad Amsterdam. Lavora in un coffe shop ed è uno...
1invaders
Nona Fernández

Space Invaders

9

La memoria è una pietra che può fare male, che forse a volte qualcuno dovrebbe scagliare lontano...
Cover Libro
Piero Balzoni

Come uccidere le aragoste

7

Non conosce il vero significato degli oggetti e delle persone chi non ha mai perso qualcuno. Quella...
9788874628513-b
Jean Talon

Incontro coi selvaggi

8

Spassoso, divertente, puntiglioso e – come se non bastasse – colto, dannatamente colto. “Incontri coi selvaggi” scritto...
download
Mario Vattani

Doromizu. Acqua Torbida

7

Nell’acqua torbida galleggia e vive di tutto. Uomini e donne senza dignità, rapporti malati, violenze psicologiche e...
esorcista-light
William Peter Blatty

L'esorcista

9

“…E un uomo, le ossa di un uomo. I resti calcificati dell’angoscia cosmica che un giorno l’avevano...
Qualcosa, là fuori
Bruno Arpaia

Qualcosa, là fuori

8

Più che visionario, un romanzo attuale e allo stesso tempo impegnato civilmente. Qualcosa, là fuori di Bruno...
il-grand-slam
Charles Webb

Il grande slam

7.5

Il Grande Slam è un termine tecnico che nel tennis indica il conseguimento della vittoria in quattro tornei ma...