aira1
César Aira

Sur / pp. 105 / € 14
7.5

Tristan Tzara, uno dei fondatori del dadaismo, diceva che bastava prendere un giornale, decidere un articolo della lunghezza giusta, ritagliare ognuna delle singole parole che lo compongono e poi metterle tutte in un sacco. Dopo averlo agitato, bisognava estrarre le parole e copiarle scrupolosamente nell’ordine con cui erano uscite. Nascerà una poesia. La casualità farà diventare chiunque uno scrittore originale e di squisita sensibilità.

César Aira nel romanzo “Come imbalsamare animaletti mutanti” narra la storia di Varamo, un personaggio che per certi versi ricorda il Marcovaldo di Italo Calvino,  un po’ buffo, sensibile e malinconico e per altri sembra soffrire di inettitudine come i protagonisti  degli scritti di Italo Svevo. L’autore gioca con il lettore, lo confonde,  lo informa che quello che sta per leggere non è un romanzo, anche se si presenta come tale. È un libro di storia letterale, non è frutto della sua fantasia ma semplicemente una descrizione della realtà, una ricostruzione dettagliata. Si tratta di un ironico e divertente esperimento  metaletterario.

Varamo è uno scrivano di terza categoria che lavora per il ministero nella città di Colón a Panama, siamo nel 1923. Ha la passione per la tassidermia, cerca di arrotondare i suoi guadagni imbalsamando animaletti. Quest’uomo però scriverà in un lasso di tempo molto breve l’osannato capolavoro della poesia moderna dal titolo Il canto del bambino vergine, opera ricca di sperimentalismi linguistici definito un miracolo inspiegabile che diventerà il manifesto dell’avanguardia letteraria latinoamericana. Tutto ha un inizio e quello di questa storia è l’ultimo giorno utile del mese per ritirare lo stipendio quando Varamo passa per la Cassa per ritirare ciò che gli compete, duecento pesos,  viene però pagato con due banconote false, due banconote da cento.  César Aira parte da questo semplice spunto per fare immergere il lettore in una storia surreale, un meccanismo perfettamente oleato di situazioni bizzarre che porteranno l’ignaro protagonista a creare un capolavoro poetico.

Il talento dello scrittore argentino emerge pagina dopo pagina, con creazioni che sanno essere tanto reali quanto illogiche, tutto sembra essere dominato dalla casualità eppure tutto si muove su binari definiti dall’autore stesso. Un’opera fantasiosa e irriverente, visionaria e scherzosa che andrebbe letta accompagnati dalla musica di un pianoforte suonato da un pesce mutante e poco importa se non esiste, basta usare un po’ di fantasia.  La traduzione è di Raul Schenardi.

Commenti

Ultime recensioni Letture / Libri
nove
Aldo Nove

Anteprima Mondiale

6.5

La nave fantasma di Teseo traghetta le apocalissi di Aldo Nove. Niente sia risparmiato nell’allestimento di questo...
ferrè
Léo Ferré

Benoît Misère

7.5

Ha la forza di una poesia di Villon e la potenza di un canto anarchico. È poesia...
cesura
Andrea Dei Castaldi

La cesura

7.5

Catalogo di cesure: anzitutto la grande crisi del 2008, che fa da sfondo al ritorno a casa...
copertina-Mazzoni
Lorenzo Mazzoni

Un tango per Victor

7.5

Un giovane italo-cileno, di nome Denil, vive ad Amsterdam. Lavora in un coffe shop ed è uno...
1invaders
Nona Fernández

Space Invaders

9

La memoria è una pietra che può fare male, che forse a volte qualcuno dovrebbe scagliare lontano...
Cover Libro
Piero Balzoni

Come uccidere le aragoste

7

Non conosce il vero significato degli oggetti e delle persone chi non ha mai perso qualcuno. Quella...
9788874628513-b
Jean Talon

Incontro coi selvaggi

8

Spassoso, divertente, puntiglioso e – come se non bastasse – colto, dannatamente colto. “Incontri coi selvaggi” scritto...
download
Mario Vattani

Doromizu. Acqua Torbida

7

Nell’acqua torbida galleggia e vive di tutto. Uomini e donne senza dignità, rapporti malati, violenze psicologiche e...
esorcista-light
William Peter Blatty

L'esorcista

9

“…E un uomo, le ossa di un uomo. I resti calcificati dell’angoscia cosmica che un giorno l’avevano...
Qualcosa, là fuori
Bruno Arpaia

Qualcosa, là fuori

8

Più che visionario, un romanzo attuale e allo stesso tempo impegnato civilmente. Qualcosa, là fuori di Bruno...
il-grand-slam
Charles Webb

Il grande slam

7.5

Il Grande Slam è un termine tecnico che nel tennis indica il conseguimento della vittoria in quattro tornei ma...
scala
Georges Simenon

La scala di ferro

7.5

Ètienne e Louise vivono insieme da quindici anni. Da quando, cioè, Louise irretì e convinse il giovane...
kurt
Paolo Restuccia

Io sono Kurt

6.5

Inseguimenti, denaro, donne, uomini in fuga e musica. Soprattutto tanta musica nel nuovo romanzo Io sono Kurt...
purity
Jonathan Franzen

Purity

7.5

Ti diranno che può non essere corretto scrivere in una recensione, soprattutto al principio, un’impressione personale, puramente...