cosimoargentina
Cosimo Argentina

Per sempre carnivori

2013 / minimum fax / pp. 190 / € 14
7

La parola animale contiene la parola ‘anima’ che si pone in totale antitesi con la parola ‘carne’. I carnivori sono personaggi affamati e precari che brancolano al bar Marilin, luoghi senz’anima, come loro. Carne tirata al limite e per questo desiderosa di farsi scalfire da qualsiasi circostanza, da qualsiasi cosa pur di sentir-si. Sentire davvero i calci in bocca, schegge di vertebre in frantumi, la gola sgozzata. La trama di Per sempre carnivori è semplicissima. Tre giovani uomini insegnano in un istituto tecnico, si mettono nei guai e vengono aggrediti da una branco di nazi. Uno di loro, muore. Gli animali (Leone è il nome del protagonista, guarda caso) vivono tra Taranto e Ginosa, in quell’insenatura perfetta dove tutto sembra possibile. Leone, Mako, il dentuso sono fantasmi compromessi senza fiato che urtano con rabbia e forza sul bagnasciuga della vita. Tutti i personaggi, monchi, vuoti, inetti non faranno altro che inseguire il loro destino di morte tra sbronze, gare automobilistiche, amplessi distratti, voglie fatue, scherno per la vita. Un equilibrio precario per sbucciarsi le ginocchia e vedere sangue-rosso-sporco come un miraggio di carne viva o di esistenza autentica che si sogna nella limbo lattiginoso post-vita/pre-morte. Il sipario si apre e si chiude con una testa. Mako è stato decapitato. Ora tutto sembra avere senso negli occhi che non tradiscono mai, puzzare di sangue fresco, guardare fino al vomito brandelli di carne sparsa e somigliare ad animali veri, senz’anima ma con muscoli in abbondanza da dare in pasto alle parole. Il romanzo gira in tondo ad un unico tema compiendo dei cerchi concentrici opachi, ma sempre visibili. Nemmeno l’amore, sostiene Argentina, il grande tema che “fa vendere i libri”, esalta un destino come quello di Leone e compari. Più che l’amore quello che sembra interessare è la ricerca dell’amore stesso, che passa attraverso il sesso compulsivo, la  tentata violenza fisica, gli sguardi,  le voglie, i tocchi. Corollari che ingannano l’amore e saziano.

Ultime recensioni Letture / Libri
mucchio_RicetteSignoraTokue_1
Durian Sukegawa

Le ricette della signora Tokue

7

La bottega di Sentarô vende dorayaki, i dolci tipici giapponesi farciti con confettura di fagioli rossi detta...
Luca_Quarin_Il_battito_oscuro_del_mondo
Luca Quarin

8

“E così la mia vita si ritrovò al punto di partenza, com’è tipico della vita, mi sembra”....
Massimo Padalino_il gioco
Massimo Padalino

Il gioco

7

Ne Il gioco fa da scenario la provincia veneta, ed è da lì che il romanzo parte...
1poore
Michael Poore

Reincarnation Blues

5.5

  Alcuni libri sembrano nascere per essere delle bellissime quarte di copertina. Poi, dopo l’entusiasmo iniziale, l’ultima...
arcana
Ernesto Assante

1977. Gioia e rivoluzione

7

Nell’accerchiamento, coinvolto, sebbene… Libro in libertà, multikulti, esistenziale a/traverso una Rosa al maschile (Alberto Asor), due società,...
1shak
Neil MacGregor

Il mondo inquieto di Shakespeare

7

Il mondo inquieto di Shakespeare di Neil MacGregor si legge come un raffinato percorso immaginativo fondato sulle figure;...
Notte ragazzi cattivi
Massimo Cacciapuoti

La notte dei ragazzi cattivi

6.5

Al suo ottavo romanzo, con La notte dei ragazzi cattivi, Massimo Cacciapuoti, dopo il fortunato esordio nel 1998...
abbecedario
Alessandro Fiori

Abbecedario degli animali

7

In ordine sparso: cani, astici, balene, oranghi, delfini. Una lettera, un’illustrazione e un breve testo per ogni...
barnes
Julian Barnes

Prima di me

6.5

“La prima volta che Graham Hendrick sorprese la moglie con un altro, non ne fece una malattia....
piscine
Enrico Gabrielli

Le piscine terminali

7.5

La stessa fantasia superiore palesata nell’arrangiamento e/o nell’esecuzione di “circa 200 dischi in 14 anni di attività”,...
mucchio_hollywood_cover
Peter Decherney

Hollywood

6.5

Sono tanti i libri dedicati a Hollywood e al suo cinema, pochi quelli di cui vale la...