cugia
Diego Cugia

Tango alla fine del mondo

2013 / Mondadori / pp. 550 / € 14.50
7.5

Palermo, 1894: una protesta contro le tasse finisce in tumulto, represso nel sangue. Ai Maggio, lì presenti, a cui i carabinieri sequestrano ogni cosa, fa visita Tano, agente marittimo che promette a padre, madre e due figlie una terra dove “il pane è d’argento”, in cambio di qualche migliaio di lire per ricominciare daccapo; al porto però manca un biglietto e una delle figlie rimane a terra. Basterà vendere un vitellino per pagarle il viaggio: questo è il pensiero di  Michele Maggio, protagonista del romanzo. Scoprirà ben presto che il pane d’argento rompe i denti di chi prova a mangiarlo: l’Argentina non mantiene nemmeno una delle promesse fatte, restituendo solo odore di palude, di pesce del porto e sangue di mattatoio, per fortuna. Ma se mancano pane e denti, restano le mani almeno, per continuare a lavorare, per provare a riportare quella figlia davvero nei guai a una casa, e… per suonare. Dopo notti insonni per abituarsi a quello strumento così simile alla fisarmonica, una sera viene alla luce il tango, ballo di passione, ribellione, di scoperta. Tutta la storia sembra seguire il ritmo della danza, in una trama dai colpi di scena frenetici come i giri di note sulla bottoniera del bandeneòn, perché il tango è “vita, sa chi siamo” e implicitamente non gli si può sfuggire, inarrestabile come l’amore.

Diego Cugia scrive un romanzo di fine Ottocento all’inizio del millennio, abbandonando la prosa affilata come un coltello di Un amore all’inferno e Nero24, a favore di uno stile opulento e ricco come la Sicilia e l’Argentina, come lo spagnolo e il siciliano uniti in un pastiche linguistico che strizza l’occhio alla moda per la neodialettalità. Alla fine del mondo eppure vicino, la mente silenziosa del fu Jack Folla riesce ancora una volta a narrarci storie, violente come solo la vita umana sa essere, ostinata ieri come oggi a inseguire passioni e ideali senza un perché. Come il tango, del resto: le figure non si imparano, si inventano nel momento stesso in cui si vive.

Ultime recensioni Letture
9788874628513-b
Jean Talon

Incontro coi selvaggi

8

Spassoso, divertente, puntiglioso e – come se non bastasse – colto, dannatamente colto. “Incontri coi selvaggi” scritto...
download
Mario Vattani

Doromizu. Acqua Torbida

7

Nell’acqua torbida galleggia e vive di tutto. Uomini e donne senza dignità, rapporti malati, violenze psicologiche e...
esorcista-light
William Peter Blatty

L'esorcista

9

“…E un uomo, le ossa di un uomo. I resti calcificati dell’angoscia cosmica che un giorno l’avevano...
Qualcosa, là fuori
Bruno Arpaia

Qualcosa, là fuori

8

Più che visionario, un romanzo attuale e allo stesso tempo impegnato civilmente. Qualcosa, là fuori di Bruno...
il-grand-slam
Charles Webb

Il grande slam

7.5

Il Grande Slam è un termine tecnico che nel tennis indica il conseguimento della vittoria in quattro tornei ma...
scala
Georges Simenon

La scala di ferro

7.5

Ètienne e Louise vivono insieme da quindici anni. Da quando, cioè, Louise irretì e convinse il giovane...
kurt
Paolo Restuccia

Io sono Kurt

6.5

Inseguimenti, denaro, donne, uomini in fuga e musica. Soprattutto tanta musica nel nuovo romanzo Io sono Kurt...
purity
Jonathan Franzen

Purity

7.5

Ti diranno che può non essere corretto scrivere in una recensione, soprattutto al principio, un’impressione personale, puramente...
voland
Edgar Hilsenrath

Orgasmo a Mosca

8

Cherchez l’homme, verrebbe voglia di dire dopo aver letto Orgasmo a Mosca, romanzo manifesto di Edgar Hilsnerath...
arreola
Juan José Arreola

Bestiario

7

Capita spesso che gli esseri umani siano paragonati agli animali, sia dal punto di vista fisico che...
mo yan
Mo Yan

Il paese dell'alcol

8

Ding Gou’er è un ispettore inviato dalla procura a indagare sulla fondatezza delle anonime accuse di cannibalismo...
miranda
Miranda July

Il primo uomo cattivo

8.5

Avete quarant’anni, su per giù. Siete questa donna dai capelli corti e la carne flaccida, per niente...
MORRISON Prima i bambini_300X__exact
Toni Morrison

Prima i bambini

7

di Valeria Calò Ci sono alcuni personaggi che sanno vivere nella menzogna per tutta la vita. Altri...