felici
Yasmina Reza

Felici i felici

Adelphi / pp. 163 / € 18 euro
9

«Essere felici è un talento» azzarda un uomo mentre inforca gli spaghetti a tavola con gli amici: la felicità in amore, cruccio tanto per gli uomini quanto per le donne, dipende dall’attrezzatura personale, è, al massimo, questione di allenamento. E di sforzi ne devono fare parecchi i personaggi di Felici i felici, a leggere le loro confessioni brevi e perfette. Ardori inespressi e ricordi mai sepolti si alternano nei loro monologhi, in cui la voce narrante richiama continuamente la voce degli altri, formando un’intricata rete di conoscenze, amici di amici, sposati con e amanti di. Un microcaos in cui è il dietro le quinte a fare scena, un teatro dove la moglie tradita cerca la complicità dell’amante del marito davanti a un aperitivo, dove l’uomo professionalmente realizzato anela alla tristezza amorosa, salvo poi comprarsela tra i corpi prostituiti delle banlieues parigine. Gli uomini, persi e confusi, contestano alle donne di aver rubato loro il ruolo di martiri come se, dopo anni di scontri fra patriarcato e femminismo, l’agognato oggetto della contesa sia il privilegio di essere commiserati, il diritto a lamentarsi.

Le donne, invece, si arrovellano nei loro animi facendo mostra, nello sbandamento, di un certo damage control: tacciono i segreti familiari penosamente rivelati dagli uomini e affrontano le crisi dei mariti con ironica superiorità. «In quella casa qualcuno ha deciso che bisognava essere felici» dice Darius Ardashir, il personaggio più vicino alla verità, ma alla cui voce l’autrice non concede nessun capitolo. Un modo per celare la sostanza sull’essere felici? Forse, ma la vita è quella e sia essa narrata da noi stessi o dagli altri, è sempre e solo un racconto. La felicità è una vocazione individuale, è volgersi a se stessi: «l’importante è non contraddirlo» confida un amico a Darius Ardashir riguardo a un tale affetto da Alzheimer, «gli do sempre ragione». La felicità non bada al consenso degli altri, è autoreferenziale. «Che malattia meravigliosa» sospira Darius Ardashir.

Commenti

Ultime recensioni Letture / Libri
1invaders
Nona Fernández

Space Invaders

9

La memoria è una pietra che può fare male, che forse a volte qualcuno dovrebbe scagliare lontano...
Cover Libro
Piero Balzoni

Come uccidere le aragoste

7

Non conosce il vero significato degli oggetti e delle persone chi non ha mai perso qualcuno. Quella...
9788874628513-b
Jean Talon

Incontro coi selvaggi

8

Spassoso, divertente, puntiglioso e – come se non bastasse – colto, dannatamente colto. “Incontri coi selvaggi” scritto...
download
Mario Vattani

Doromizu. Acqua Torbida

7

Nell’acqua torbida galleggia e vive di tutto. Uomini e donne senza dignità, rapporti malati, violenze psicologiche e...
esorcista-light
William Peter Blatty

L'esorcista

9

“…E un uomo, le ossa di un uomo. I resti calcificati dell’angoscia cosmica che un giorno l’avevano...
Qualcosa, là fuori
Bruno Arpaia

Qualcosa, là fuori

8

Più che visionario, un romanzo attuale e allo stesso tempo impegnato civilmente. Qualcosa, là fuori di Bruno...
il-grand-slam
Charles Webb

Il grande slam

7.5

Il Grande Slam è un termine tecnico che nel tennis indica il conseguimento della vittoria in quattro tornei ma...
scala
Georges Simenon

La scala di ferro

7.5

Ètienne e Louise vivono insieme da quindici anni. Da quando, cioè, Louise irretì e convinse il giovane...
kurt
Paolo Restuccia

Io sono Kurt

6.5

Inseguimenti, denaro, donne, uomini in fuga e musica. Soprattutto tanta musica nel nuovo romanzo Io sono Kurt...
purity
Jonathan Franzen

Purity

7.5

Ti diranno che può non essere corretto scrivere in una recensione, soprattutto al principio, un’impressione personale, puramente...
voland
Edgar Hilsenrath

Orgasmo a Mosca

8

Cherchez l’homme, verrebbe voglia di dire dopo aver letto Orgasmo a Mosca, romanzo manifesto di Edgar Hilsnerath...
arreola
Juan José Arreola

Bestiario

7

Capita spesso che gli esseri umani siano paragonati agli animali, sia dal punto di vista fisico che...
mo yan
Mo Yan

Il paese dell'alcol

8

Ding Gou’er è un ispettore inviato dalla procura a indagare sulla fondatezza delle anonime accuse di cannibalismo...
miranda
Miranda July

Il primo uomo cattivo

8.5

Avete quarant’anni, su per giù. Siete questa donna dai capelli corti e la carne flaccida, per niente...