kurt
Paolo Restuccia

Io sono Kurt

Fazi editore / pp. 270 / € 16
6.5

Inseguimenti, denaro, donne, uomini in fuga e musica. Soprattutto tanta musica nel nuovo romanzo Io sono Kurt di Paolo Restuccia – conduttore e regista radiofonico, tra le altre cose del venerabile programma Il ruggito del coniglio.

Uscito per la collana Darkside, dedicata da Fazi editore al noir, Io sono Kurt ha il ritmo e il pathos di un thriller ma non rinuncia a occasionali tocchi d’ironia, e insomma non è il classico romanzo di genere. La storia è quella di Andrea Brighi e il romanzo si apre nella prima metà degli anni Novanta: Brighi si presenta a una radio, cercano un dj e vuole il posto: il provino, chiamiamolo così, dura il volgere di poche battute, uno scambio a tre con Stefano Zanchi, boss del canale soprannominato Diavolo Biondo, e la misteriosa e magnetica Anna. Brighi – che si fa chiamare Kurt (“ma tagliati i capelli che non siamo più nel 1991”, gli fa sbrigativamente Zanchi) – ottiene il posto.

«Mi bastarono due passi dentro il Goa con Diavolo Biondo per capire quello che mi stava capitando. Tutti si girarono a guardarci, cioè guardavano lui e finirono per vedere anche me che lo seguivo come un cucciolo. Nella sala suonava Children di Robert Miles e i corpi vibravano alla luce dei faretti eppure, anche se erano quasi in trance per il ritmo e le pasticche che si erano calati, rimiravano Diavolo Biondo come fosse stato Mick Jagger…» (Una calata nel buio che richiama l’ingresso di Monty nel club newyorchese dove si svolge l’ultima scena del film la 25° ora).

Ma lo stacco narrativo di Restuccia lascia gli ambienti disco dei ‘90 e ci porta immediatamente a vent’anni dopo, quando Zanchi/Diavolo Biondo ha mollato (“fregato”) Kurt, che nel frattempo si è sposato e ha aperto un locale a Roma, grazie ai traffici del cognato. Lui mette i dischi e periodicamente si mette in macchina e viaggia fino a Lugano per depositare in banca notevoli somme di denaro in nero. È durante uno di questi viaggi che incrocia l’automobile di Diavolo Biondo…

Adesso l’avventura nella notte può iniziare davvero e la scena si sposta negli spazi mitteleuropei di Trieste, nella pensione Ghega, nelle sue stanze, ogni porta potenzialmente aperta su una sorpresa. Comparirà ancora una discreta galleria di personaggi, non mancheranno i colpi di scena e la playlist continuerà a scorrere, su e giù tra strade e camere d’albergo.

Ecco, proprio la playlist che accompagna il libro (è stata creata su Spotifiy) e che va dai Platters a Bruno Mars a Lucio Dalla a Raffaella Carrà fino agli immancabili Nirvana evocati già dal nome del protagonista, racconta limiti e pregi di Io sono Kurt: ritmo robusto e vitalità a volte trascinante, anche quando è la morte ad affacciarsi su pagina, ma resta anche una sensazione da “troppa carne al fuoco” – esattamente come è complicato tenere insieme Jamiroquai, John Coltrane e Baustelle. Resta la sensazione di una lettura serrata, densa d’immagini, tanto che potrebbe tranquillamente costituire una buona sceneggiatura per una graphic novel.

Commenti

Ultime recensioni Letture / Libri
mucchio_RicetteSignoraTokue_1
Durian Sukegawa

Le ricette della signora Tokue

7

La bottega di Sentarô vende dorayaki, i dolci tipici giapponesi farciti con confettura di fagioli rossi detta...
Luca_Quarin_Il_battito_oscuro_del_mondo
Luca Quarin

8

“E così la mia vita si ritrovò al punto di partenza, com’è tipico della vita, mi sembra”....
Massimo Padalino_il gioco
Massimo Padalino

Il gioco

7

Ne Il gioco fa da scenario la provincia veneta, ed è da lì che il romanzo parte...
1poore
Michael Poore

Reincarnation Blues

5.5

  Alcuni libri sembrano nascere per essere delle bellissime quarte di copertina. Poi, dopo l’entusiasmo iniziale, l’ultima...
arcana
Ernesto Assante

1977. Gioia e rivoluzione

7

Nell’accerchiamento, coinvolto, sebbene… Libro in libertà, multikulti, esistenziale a/traverso una Rosa al maschile (Alberto Asor), due società,...
1shak
Neil MacGregor

Il mondo inquieto di Shakespeare

7

Il mondo inquieto di Shakespeare di Neil MacGregor si legge come un raffinato percorso immaginativo fondato sulle figure;...
Notte ragazzi cattivi
Massimo Cacciapuoti

La notte dei ragazzi cattivi

6.5

Al suo ottavo romanzo, con La notte dei ragazzi cattivi, Massimo Cacciapuoti, dopo il fortunato esordio nel 1998...
abbecedario
Alessandro Fiori

Abbecedario degli animali

7

In ordine sparso: cani, astici, balene, oranghi, delfini. Una lettera, un’illustrazione e un breve testo per ogni...
barnes
Julian Barnes

Prima di me

6.5

“La prima volta che Graham Hendrick sorprese la moglie con un altro, non ne fece una malattia....
piscine
Enrico Gabrielli

Le piscine terminali

7.5

La stessa fantasia superiore palesata nell’arrangiamento e/o nell’esecuzione di “circa 200 dischi in 14 anni di attività”,...
mucchio_hollywood_cover
Peter Decherney

Hollywood

6.5

Sono tanti i libri dedicati a Hollywood e al suo cinema, pochi quelli di cui vale la...