kurt
Paolo Restuccia

Io sono Kurt

Fazi editore / pp. 270 / € 16
6.5

Inseguimenti, denaro, donne, uomini in fuga e musica. Soprattutto tanta musica nel nuovo romanzo Io sono Kurt di Paolo Restuccia – conduttore e regista radiofonico, tra le altre cose del venerabile programma Il ruggito del coniglio.

Uscito per la collana Darkside, dedicata da Fazi editore al noir, Io sono Kurt ha il ritmo e il pathos di un thriller ma non rinuncia a occasionali tocchi d’ironia, e insomma non è il classico romanzo di genere. La storia è quella di Andrea Brighi e il romanzo si apre nella prima metà degli anni Novanta: Brighi si presenta a una radio, cercano un dj e vuole il posto: il provino, chiamiamolo così, dura il volgere di poche battute, uno scambio a tre con Stefano Zanchi, boss del canale soprannominato Diavolo Biondo, e la misteriosa e magnetica Anna. Brighi – che si fa chiamare Kurt (“ma tagliati i capelli che non siamo più nel 1991”, gli fa sbrigativamente Zanchi) – ottiene il posto.

«Mi bastarono due passi dentro il Goa con Diavolo Biondo per capire quello che mi stava capitando. Tutti si girarono a guardarci, cioè guardavano lui e finirono per vedere anche me che lo seguivo come un cucciolo. Nella sala suonava Children di Robert Miles e i corpi vibravano alla luce dei faretti eppure, anche se erano quasi in trance per il ritmo e le pasticche che si erano calati, rimiravano Diavolo Biondo come fosse stato Mick Jagger…» (Una calata nel buio che richiama l’ingresso di Monty nel club newyorchese dove si svolge l’ultima scena del film la 25° ora).

Ma lo stacco narrativo di Restuccia lascia gli ambienti disco dei ‘90 e ci porta immediatamente a vent’anni dopo, quando Zanchi/Diavolo Biondo ha mollato (“fregato”) Kurt, che nel frattempo si è sposato e ha aperto un locale a Roma, grazie ai traffici del cognato. Lui mette i dischi e periodicamente si mette in macchina e viaggia fino a Lugano per depositare in banca notevoli somme di denaro in nero. È durante uno di questi viaggi che incrocia l’automobile di Diavolo Biondo…

Adesso l’avventura nella notte può iniziare davvero e la scena si sposta negli spazi mitteleuropei di Trieste, nella pensione Ghega, nelle sue stanze, ogni porta potenzialmente aperta su una sorpresa. Comparirà ancora una discreta galleria di personaggi, non mancheranno i colpi di scena e la playlist continuerà a scorrere, su e giù tra strade e camere d’albergo.

Ecco, proprio la playlist che accompagna il libro (è stata creata su Spotifiy) e che va dai Platters a Bruno Mars a Lucio Dalla a Raffaella Carrà fino agli immancabili Nirvana evocati già dal nome del protagonista, racconta limiti e pregi di Io sono Kurt: ritmo robusto e vitalità a volte trascinante, anche quando è la morte ad affacciarsi su pagina, ma resta anche una sensazione da “troppa carne al fuoco” – esattamente come è complicato tenere insieme Jamiroquai, John Coltrane e Baustelle. Resta la sensazione di una lettura serrata, densa d’immagini, tanto che potrebbe tranquillamente costituire una buona sceneggiatura per una graphic novel.

Commenti

Ultime recensioni Letture / Libri
krull
Georges Simenon

La casa dei Krull

7

La casa dei Krull è l’estrema periferia del paese, vicino il capolinea del tram e davanti a...
1hadelman
Nicola Manuppelli

Merenda da Hadelman

7

Si legge questo: “«Amo i cani. È la vita a essere dura». Più tardi imparai che questo...
Groff_300_COP_0000_cover_Layout-PDF-829x1160
Lauren Groff

Fato e Furia

8

Nei ringraziamenti, Lauren Groff scrive che questo libro è per Clay, per quella volta che lo ha...
Cognetti
Paolo Cognetti

Le otto montagne

8

Facciamo finta che l’acqua sia il tempo che scorre. Se qui, nel punto del fiume dove siamo...
Tony & Susan
Austin Wright

Tony & Susan

6.5

Lampeggia nelle sale cinematografiche e nei velodromi dello streaming piratesco l’ultimo film di Tom Ford, lo stilista...
nove
Aldo Nove

Anteprima Mondiale

6.5

La nave fantasma di Teseo traghetta le apocalissi di Aldo Nove. Niente sia risparmiato nell’allestimento di questo...
ferrè
Léo Ferré

Benoît Misère

7.5

Ha la forza di una poesia di Villon e la potenza di un canto anarchico. È poesia...
cesura
Andrea Dei Castaldi

La cesura

7.5

Catalogo di cesure: anzitutto la grande crisi del 2008, che fa da sfondo al ritorno a casa...
copertina-Mazzoni
Lorenzo Mazzoni

Un tango per Victor

7.5

Un giovane italo-cileno, di nome Denil, vive ad Amsterdam. Lavora in un coffe shop ed è uno...
1invaders
Nona Fernández

Space Invaders

9

La memoria è una pietra che può fare male, che forse a volte qualcuno dovrebbe scagliare lontano...
Cover Libro
Piero Balzoni

Come uccidere le aragoste

7

Non conosce il vero significato degli oggetti e delle persone chi non ha mai perso qualcuno. Quella...
9788874628513-b
Jean Talon

Incontro coi selvaggi

8

Spassoso, divertente, puntiglioso e – come se non bastasse – colto, dannatamente colto. “Incontri coi selvaggi” scritto...
download
Mario Vattani

Doromizu. Acqua Torbida

7

Nell’acqua torbida galleggia e vive di tutto. Uomini e donne senza dignità, rapporti malati, violenze psicologiche e...
esorcista-light
William Peter Blatty

L'esorcista

9

“…E un uomo, le ossa di un uomo. I resti calcificati dell’angoscia cosmica che un giorno l’avevano...
Qualcosa, là fuori
Bruno Arpaia

Qualcosa, là fuori

8

Più che visionario, un romanzo attuale e allo stesso tempo impegnato civilmente. Qualcosa, là fuori di Bruno...
il-grand-slam
Charles Webb

Il grande slam

7.5

Il Grande Slam è un termine tecnico che nel tennis indica il conseguimento della vittoria in quattro tornei ma...