1hadelman
Nicola Manuppelli

Merenda da Hadelman

Aliberti / pp. 207 / € 16,90
7

Si legge questo: “«Amo i cani. È la vita a essere dura». Più tardi imparai che questo modo di pensare era tipico della filosofia di Bilco. Non eri tu che sceglievi, era sempre la vita”. E poi si legge anche questo: “Forse semplicemente quando le cose non andavano era perché non erano destinate ad andare. Perché non si era stati abbastanza fortunati da trovare la persona giusta. Perché ci si era illusi che fosse amore ciò che era semplicemente un tentativo di arginare quella malattia affascinante e dilagante che è la solitudine”.

Il fatto è che si legge davvero con molta soddisfazione Merenda da Hadelman, romanzo poliziesco di Nicola Manuppelli, pubblicato da di Aliberti. Perché questa storia ha sì il passo dell’hard boiled ma l’accuratezza di un romanzo minimalista per i temi che intreccia a un plot veloce. La storia, senza svelarla troppo, ruota attorno a Hadelman ex poliziotto cinquantenne, tre matrimoni alle spalle, ormai completamente calvo e con problemi cardiaci. In  buona sostanza non solo un antieroe ma una specie di derelitto, comunque un personaggio forte che prende in gestione un pub-caffetteria: questo luogo, avuto in dote da uno che anni prima aveva arrestato, “diventa un punto di osservazione da cui guardare il mondo”, si legge nella quarta di copertina. In realtà questa specie di cantina – che sembra prendere vita dalle pagine de Le cronache del rum di Hunter Thompson – è protagonista a sua volta: Manuppelli, come Hooper, dipinge ambienti che sembrano personaggi, sedie che paiono animarsi.

Però la Los Angeles di questo scrittore – uno dei più quotati traduttori di autori americani – è la periferia milanese, la losanga  ambientale tanto descritta da Giorgio Scerbanenco. Il rimo narrativo di Manupelli ricorda  quello di Jim Thompson ma la cifra stilistica fa della scrittura qualcosa di molto diverso: lo scrittore picchia sulla macchina da scrivere e lo fa producendo un rumore di bellezza che si sposa perfettamente con un plot noir dove ci sono eventi pericolosi. E un finale lasciato aperto, come una porta.

Commenti

Ultime recensioni Letture / Libri
9788804664529_0_0_1537_80
Teresa Ciabatti

La più amata

7.5

Questa è la storia di Teresa Ciabatti, scritta in prima persona, senzavvirgolette e un talento per la...
bambara
Toni Cade Bambara

Gorilla, amore mio

7.5

Sebbene negli Stati Uniti sia considerata una scrittrice fondamentale nella storia della letteratura afroamericana, Gorilla, amore mio,...
animalnott

7

Che il loro habitat sia il deserto, la savana o il bosco, che si muovano sulla terra...
krull
Georges Simenon

La casa dei Krull

7

La casa dei Krull è l’estrema periferia del paese, vicino il capolinea del tram e davanti a...
la-stanza-profonda-vanni-santoni
Vanni Santoni

La stanza profonda

7.5

Chiusi in scantinati e garage, per vent’anni hanno inventato mondi via via più sofisticati, mentre il mondo...
1hadelman
Nicola Manuppelli

Merenda da Hadelman

7

Si legge questo: “«Amo i cani. È la vita a essere dura». Più tardi imparai che questo...
Groff_300_COP_0000_cover_Layout-PDF-829x1160
Lauren Groff

Fato e Furia

8

Nei ringraziamenti, Lauren Groff scrive che questo libro è per Clay, per quella volta che lo ha...
Cognetti
Paolo Cognetti

Le otto montagne

8

Facciamo finta che l’acqua sia il tempo che scorre. Se qui, nel punto del fiume dove siamo...
Tony & Susan
Austin Wright

Tony & Susan

6.5

Lampeggia nelle sale cinematografiche e nei velodromi dello streaming piratesco l’ultimo film di Tom Ford, lo stilista...
nove
Aldo Nove

Anteprima Mondiale

6.5

La nave fantasma di Teseo traghetta le apocalissi di Aldo Nove. Niente sia risparmiato nell’allestimento di questo...
ferrè
Léo Ferré

Benoît Misère

7.5

Ha la forza di una poesia di Villon e la potenza di un canto anarchico. È poesia...
cesura
Andrea Dei Castaldi

La cesura

7.5

Catalogo di cesure: anzitutto la grande crisi del 2008, che fa da sfondo al ritorno a casa...
copertina-Mazzoni
Lorenzo Mazzoni

Un tango per Victor

7.5

Un giovane italo-cileno, di nome Denil, vive ad Amsterdam. Lavora in un coffe shop ed è uno...
1invaders
Nona Fernández

Space Invaders

9

La memoria è una pietra che può fare male, che forse a volte qualcuno dovrebbe scagliare lontano...
Cover Libro
Piero Balzoni

Come uccidere le aragoste

7

Non conosce il vero significato degli oggetti e delle persone chi non ha mai perso qualcuno. Quella...
9788874628513-b
Jean Talon

Incontro coi selvaggi

8

Spassoso, divertente, puntiglioso e – come se non bastasse – colto, dannatamente colto. “Incontri coi selvaggi” scritto...