kent
Nick Kent

The Dark Stuff

Arcana / pp. 377 / € 22
SV

Diciamoci la verità: non esistono più i giornalisti rock di una volta. Si potrebbe obiettare che non esiste più neanche il rock di una volta, ma la scusa è troppo obsoleta per stare in piedi. L’unico modo per non vederla così nera, è considerare le penne che hanno reso grandi Creem, Rolling Stone ed NME come dei fuoriclasse… fuori gara. È il caso di Nick Kent, discepolo-corrispettivo britannico di Lester Bangs, del quale (finalmente) arriva in Italia The Dark Stuff, raccolta di scritti dei golden years della rock Babilonia pubblicato nel Regno Unito nel lontano 1994 e in versione aggiornata nel 2007. Ebbene, Nick Kent sarà pure il cronista rock cattivissimo ed egocentrico che ci hanno raccontato, ma il distacco temporale e certa autoreferenzialità del giornalismo musicale odierno (che farebbe arrossire pure Kent) aiutano a superare un vecchio tabù: ovvero che quel music journalism possa essere “arte”. Con la sua prosa tagliente, brillante, acuta, sensoriale, realista e il suo ritmo scorrevole, avido nel risucchiare l’attenzione del lettore, Nick Kent è un incrocio tra uno scrittore sapiente e uno dei personaggi “death or glory” del libro.

The Dark Stuff racconta quarant’anni di popular music spennellando ritratti dei suoi protagonisti: attraverso il loro lato oscuro, la droga, la follia, gli eccessi, le debolezze. Si apre con un capitolo magistrale su Brian Wilson, per poi darle di santa ragione a Lou Reed e Sid Vicious, delineare i profili duri, sofferti, eppure meravigliosi di Miles Davis e Iggy Pop, omaggiare malinconicamente Kurt Cobain, farsi un trip psichedelico con Roky Erickson, e(c)stasiarsi di risate con Happy Mondays e Stone Roses ed infilarsi tra le pieghe nascoste degli Stones e di Brian Jones. Un libro spesso impietoso – dove la crudezza serve a rendere un buon servizio al lettore – e pertanto efficace nel far divampare il r’n’r con le sue storie, i personaggi, l’ironia, il filtro raschiante dell’autore. The Dark Stuff farà gongolare gli appassionati, ma soprattutto farà amare la materia ai neofiti. Più di qualsiasi “storia del rock”.

Pubblicato sul Mucchio 701

Ultime recensioni Letture / Libri
1invaders
Nona Fernández

Space Invaders

9

La memoria è una pietra che può fare male, che forse a volte qualcuno dovrebbe scagliare lontano...
Cover Libro
Piero Balzoni

Come uccidere le aragoste

7

Non conosce il vero significato degli oggetti e delle persone chi non ha mai perso qualcuno. Quella...
9788874628513-b
Jean Talon

Incontro coi selvaggi

8

Spassoso, divertente, puntiglioso e – come se non bastasse – colto, dannatamente colto. “Incontri coi selvaggi” scritto...
download
Mario Vattani

Doromizu. Acqua Torbida

7

Nell’acqua torbida galleggia e vive di tutto. Uomini e donne senza dignità, rapporti malati, violenze psicologiche e...
esorcista-light
William Peter Blatty

L'esorcista

9

“…E un uomo, le ossa di un uomo. I resti calcificati dell’angoscia cosmica che un giorno l’avevano...
Qualcosa, là fuori
Bruno Arpaia

Qualcosa, là fuori

8

Più che visionario, un romanzo attuale e allo stesso tempo impegnato civilmente. Qualcosa, là fuori di Bruno...
il-grand-slam
Charles Webb

Il grande slam

7.5

Il Grande Slam è un termine tecnico che nel tennis indica il conseguimento della vittoria in quattro tornei ma...
scala
Georges Simenon

La scala di ferro

7.5

Ètienne e Louise vivono insieme da quindici anni. Da quando, cioè, Louise irretì e convinse il giovane...
kurt
Paolo Restuccia

Io sono Kurt

6.5

Inseguimenti, denaro, donne, uomini in fuga e musica. Soprattutto tanta musica nel nuovo romanzo Io sono Kurt...
purity
Jonathan Franzen

Purity

7.5

Ti diranno che può non essere corretto scrivere in una recensione, soprattutto al principio, un’impressione personale, puramente...
voland
Edgar Hilsenrath

Orgasmo a Mosca

8

Cherchez l’homme, verrebbe voglia di dire dopo aver letto Orgasmo a Mosca, romanzo manifesto di Edgar Hilsnerath...
arreola
Juan José Arreola

Bestiario

7

Capita spesso che gli esseri umani siano paragonati agli animali, sia dal punto di vista fisico che...
mo yan
Mo Yan

Il paese dell'alcol

8

Ding Gou’er è un ispettore inviato dalla procura a indagare sulla fondatezza delle anonime accuse di cannibalismo...
miranda
Miranda July

Il primo uomo cattivo

8.5

Avete quarant’anni, su per giù. Siete questa donna dai capelli corti e la carne flaccida, per niente...