kent
Nick Kent

The Dark Stuff

Arcana / pp. 377 / € 22
SV

Diciamoci la verità: non esistono più i giornalisti rock di una volta. Si potrebbe obiettare che non esiste più neanche il rock di una volta, ma la scusa è troppo obsoleta per stare in piedi. L’unico modo per non vederla così nera, è considerare le penne che hanno reso grandi Creem, Rolling Stone ed NME come dei fuoriclasse… fuori gara. È il caso di Nick Kent, discepolo-corrispettivo britannico di Lester Bangs, del quale (finalmente) arriva in Italia The Dark Stuff, raccolta di scritti dei golden years della rock Babilonia pubblicato nel Regno Unito nel lontano 1994 e in versione aggiornata nel 2007. Ebbene, Nick Kent sarà pure il cronista rock cattivissimo ed egocentrico che ci hanno raccontato, ma il distacco temporale e certa autoreferenzialità del giornalismo musicale odierno (che farebbe arrossire pure Kent) aiutano a superare un vecchio tabù: ovvero che quel music journalism possa essere “arte”. Con la sua prosa tagliente, brillante, acuta, sensoriale, realista e il suo ritmo scorrevole, avido nel risucchiare l’attenzione del lettore, Nick Kent è un incrocio tra uno scrittore sapiente e uno dei personaggi “death or glory” del libro.

The Dark Stuff racconta quarant’anni di popular music spennellando ritratti dei suoi protagonisti: attraverso il loro lato oscuro, la droga, la follia, gli eccessi, le debolezze. Si apre con un capitolo magistrale su Brian Wilson, per poi darle di santa ragione a Lou Reed e Sid Vicious, delineare i profili duri, sofferti, eppure meravigliosi di Miles Davis e Iggy Pop, omaggiare malinconicamente Kurt Cobain, farsi un trip psichedelico con Roky Erickson, e(c)stasiarsi di risate con Happy Mondays e Stone Roses ed infilarsi tra le pieghe nascoste degli Stones e di Brian Jones. Un libro spesso impietoso – dove la crudezza serve a rendere un buon servizio al lettore – e pertanto efficace nel far divampare il r’n’r con le sue storie, i personaggi, l’ironia, il filtro raschiante dell’autore. The Dark Stuff farà gongolare gli appassionati, ma soprattutto farà amare la materia ai neofiti. Più di qualsiasi “storia del rock”.

Pubblicato sul Mucchio 701

Ultime recensioni Letture / Libri
9788806233884_0_0_0_80
Mohsin Hamid

Exit West

8.5

Ci sono le stelle nel cielo e sotto le stelle ci sono la terra, le città e...
9788804664529_0_0_1537_80
Teresa Ciabatti

La più amata

7.5

Questa è la storia di Teresa Ciabatti, scritta in prima persona, senzavvirgolette e un talento per la...
bambara
Toni Cade Bambara

Gorilla, amore mio

7.5

Sebbene negli Stati Uniti sia considerata una scrittrice fondamentale nella storia della letteratura afroamericana, Gorilla, amore mio,...
animalnott

7

Che il loro habitat sia il deserto, la savana o il bosco, che si muovano sulla terra...
krull
Georges Simenon

La casa dei Krull

7

La casa dei Krull è l’estrema periferia del paese, vicino il capolinea del tram e davanti a...
la-stanza-profonda-vanni-santoni
Vanni Santoni

La stanza profonda

7.5

Chiusi in scantinati e garage, per vent’anni hanno inventato mondi via via più sofisticati, mentre il mondo...
1hadelman
Nicola Manuppelli

Merenda da Hadelman

7

Si legge questo: “«Amo i cani. È la vita a essere dura». Più tardi imparai che questo...
Groff_300_COP_0000_cover_Layout-PDF-829x1160
Lauren Groff

Fato e Furia

8

Nei ringraziamenti, Lauren Groff scrive che questo libro è per Clay, per quella volta che lo ha...
Cognetti
Paolo Cognetti

Le otto montagne

8

Facciamo finta che l’acqua sia il tempo che scorre. Se qui, nel punto del fiume dove siamo...
Tony & Susan
Austin Wright

Tony & Susan

6.5

Lampeggia nelle sale cinematografiche e nei velodromi dello streaming piratesco l’ultimo film di Tom Ford, lo stilista...
nove
Aldo Nove

Anteprima Mondiale

6.5

La nave fantasma di Teseo traghetta le apocalissi di Aldo Nove. Niente sia risparmiato nell’allestimento di questo...
ferrè
Léo Ferré

Benoît Misère

7.5

Ha la forza di una poesia di Villon e la potenza di un canto anarchico. È poesia...
cesura
Andrea Dei Castaldi

La cesura

7.5

Catalogo di cesure: anzitutto la grande crisi del 2008, che fa da sfondo al ritorno a casa...
copertina-Mazzoni
Lorenzo Mazzoni

Un tango per Victor

7.5

Un giovane italo-cileno, di nome Denil, vive ad Amsterdam. Lavora in un coffe shop ed è uno...
1invaders
Nona Fernández

Space Invaders

9

La memoria è una pietra che può fare male, che forse a volte qualcuno dovrebbe scagliare lontano...