Shotgun-Lovesongs
Nickolas Butler

Shotgun Lovesongs

Marsilio
8

Tra la stanza che hai affittato – un materasso per terra, una lampadina nuda, l’ascesi è un’attitudine, un’ortografia – e il pollaio che hai adibito a studio di registrazione ci sono 99 passi. Li conti ogni mattina, come un detenuto che va verso il patibolo: hai un fucile puntato alla nuca, o componi o quel che resta della tua vita andrà in pezzi, è questione di vita o di morte, shotgun lovesongs significa questo. Ripensandoci, è proprio della tua rovina che stai scrivendo, dei fallimenti e della donna che hai avuto per una volta sola e non riesci a dimenticare: probabilmente è l’unica cosa che hai da offrirle, un disco che tutti compreranno e il suono dei tramonti del Wisconsin; non saprai amarla meglio di così.

L’esordio di Nickolas Butler racconta una storia che conoscete già, che potreste aver sentito in sottofondo nelle canzoni di Justin Vernon, dei buoni inverni e di un disco dedicato a qualcuno che sarebbe stato forever ago e l’unica cosa che mi viene in mente è ci vuole ingenuità per scrivere una storia così, ma anche coraggio – lo stesso che ti permette di cantare Beth/Rest senza apparire stucchevole, lo stesso che ti permette di chiamare tua moglie per dirle ti amo e sapere che quelle parole hanno un peso che sei capace di assumerti. Questa è la storia di quattro amici che si ritrovano nel momento in cui le preoccupazioni diventano concrete – i soldi, i bambini, la pioggia -, questa è la storia di un Midwest in cui non succede niente e nessuno si compra vestiti per andare a cena fuori, ma ci sono i rodei, questa è la storia di come ci si ritrova a trent’anni in smoking al matrimonio di qualcuno e forse è il tuo, o forse tu non ti sposerai mai.

Butler scrive un romanzo sulle forme dei rapporti e di resistenza al freddo e al tempo, un romanzo che usa la parola cuore con tutta la gravità del caso. Non avresti mai creduto di provare una feroce nostalgia di casa, non avresti mai detto che questa era l’unica storia che volevi ascoltare.

Commenti

Ultime recensioni Letture / Libri
Luca_Quarin_Il_battito_oscuro_del_mondo
Luca Quarin

8

“E così la mia vita si ritrovò al punto di partenza, com’è tipico della vita, mi sembra”....
Massimo Padalino_il gioco
Massimo Padalino

Il gioco

7

Ne Il gioco fa da scenario la provincia veneta, ed è da lì che il romanzo parte...
1poore
Michael Poore

Reincarnation Blues

5.5

  Alcuni libri sembrano nascere per essere delle bellissime quarte di copertina. Poi, dopo l’entusiasmo iniziale, l’ultima...
arcana
Ernesto Assante

1977. Gioia e rivoluzione

7

Nell’accerchiamento, coinvolto, sebbene… Libro in libertà, multikulti, esistenziale a/traverso una Rosa al maschile (Alberto Asor), due società,...
1shak
Neil MacGregor

Il mondo inquieto di Shakespeare

7

Il mondo inquieto di Shakespeare di Neil MacGregor si legge come un raffinato percorso immaginativo fondato sulle figure;...
Notte ragazzi cattivi
Massimo Cacciapuoti

La notte dei ragazzi cattivi

6.5

Al suo ottavo romanzo, con La notte dei ragazzi cattivi, Massimo Cacciapuoti, dopo il fortunato esordio nel 1998...
abbecedario
Alessandro Fiori

Abbecedario degli animali

7

In ordine sparso: cani, astici, balene, oranghi, delfini. Una lettera, un’illustrazione e un breve testo per ogni...
barnes
Julian Barnes

Prima di me

6.5

“La prima volta che Graham Hendrick sorprese la moglie con un altro, non ne fece una malattia....
piscine
Enrico Gabrielli

Le piscine terminali

7.5

La stessa fantasia superiore palesata nell’arrangiamento e/o nell’esecuzione di “circa 200 dischi in 14 anni di attività”,...
mucchio_hollywood_cover
Peter Decherney

Hollywood

6.5

Sono tanti i libri dedicati a Hollywood e al suo cinema, pochi quelli di cui vale la...
lincoln nel bardo
George Saunders

Lincoln nel bardo

9

Dicevamo – qualche tempo fa devo averlo scritto, dopo averlo letto da qualche altra parte – di...