voland
Edgar Hilsenrath

Orgasmo a Mosca

Voland / pp. 281 / € 16
8

Cherchez l’homme, verrebbe voglia di dire dopo aver letto Orgasmo a Mosca, romanzo manifesto di Edgar Hilsnerath che è uno scrittore ebreo sfuggito ai campi di sterminio e che ha capito sulla propria pelle che probabilmente l’unico modo per raccontare la realtà è far parlare la realtà stessa. Attraverso lenti che la deformano e che la dissacrano.

Tutto quindi ruota attorno a questo strano “soggetto del desiderio” che si chiama Sergej Mandelbaum, ebreo, fannullone e traduttore che sarà pure finito sulla lista nera del KGB però è un asso nel rendere sessualmente felice Anna Maria, che non è una ragazza qualunque ma è un’ereditiera di 30 anni, figlia del boss mafioso italoamericano Nino Pepperoni. Che a sua volta, pur di soddisfare le voglie della figlia bizzosa, decide di far espatriare dalla Russia comunista l’uomo dei suoi sogni. Ma per farlo deve usare un risolutore, che sarà pure il migliore ma ha tendenze da stupratore e quindi prima di inviarlo sul posto sarà castrato. Ecco perché Karl Schnitzel in Russia “arrivò senza palle, ma con un piano”.

Pieno zeppo di dialogo, con pochissimo margine per la descrizione, questo libro – che ebbe ovviamente problemi a essere pubblicato anche all’epoca, dato che l’autore non lesinava critiche al sistema americano e punzecchiava Israele – sembra essere scritto in presa diretta da un autore che è sopravvissuto alla Shoah e che anticipa, in maniera melliflua, autori come Eugene Ionesco, Gore Vidal, Chuck Pahalaniuk ma anche certe pagine divertite di Julio Cortázar.

Se la scrittura avesse una nazionalità, questo libro sarebbe un apolide perfetto. Al netto di una storia che si svolge come fosse una sorta di on the road, che è anche in questo caso un genere declinato in maniera perfettamente irregolare. Un libro, dunque, che ha traiettorie veramente spassose e al tempo stesso robuste. Perché Hilsenrath è un anarchico delle lettere e un irregolare della prosa: galloni che si è guadagnato sul campo della letteratura e della sua vita.

Traduzione di Roberta Gado.

Commenti

Ultime recensioni Letture / Libri
nove
Aldo Nove

Anteprima Mondiale

6.5

La nave fantasma di Teseo traghetta le apocalissi di Aldo Nove. Niente sia risparmiato nell’allestimento di questo...
ferrè
Léo Ferré

Benoît Misère

7.5

Ha la forza di una poesia di Villon e la potenza di un canto anarchico. È poesia...
cesura
Andrea Dei Castaldi

La cesura

7.5

Catalogo di cesure: anzitutto la grande crisi del 2008, che fa da sfondo al ritorno a casa...
copertina-Mazzoni
Lorenzo Mazzoni

Un tango per Victor

7.5

Un giovane italo-cileno, di nome Denil, vive ad Amsterdam. Lavora in un coffe shop ed è uno...
1invaders
Nona Fernández

Space Invaders

9

La memoria è una pietra che può fare male, che forse a volte qualcuno dovrebbe scagliare lontano...
Cover Libro
Piero Balzoni

Come uccidere le aragoste

7

Non conosce il vero significato degli oggetti e delle persone chi non ha mai perso qualcuno. Quella...
9788874628513-b
Jean Talon

Incontro coi selvaggi

8

Spassoso, divertente, puntiglioso e – come se non bastasse – colto, dannatamente colto. “Incontri coi selvaggi” scritto...
download
Mario Vattani

Doromizu. Acqua Torbida

7

Nell’acqua torbida galleggia e vive di tutto. Uomini e donne senza dignità, rapporti malati, violenze psicologiche e...
esorcista-light
William Peter Blatty

L'esorcista

9

“…E un uomo, le ossa di un uomo. I resti calcificati dell’angoscia cosmica che un giorno l’avevano...
Qualcosa, là fuori
Bruno Arpaia

Qualcosa, là fuori

8

Più che visionario, un romanzo attuale e allo stesso tempo impegnato civilmente. Qualcosa, là fuori di Bruno...
il-grand-slam
Charles Webb

Il grande slam

7.5

Il Grande Slam è un termine tecnico che nel tennis indica il conseguimento della vittoria in quattro tornei ma...
scala
Georges Simenon

La scala di ferro

7.5

Ètienne e Louise vivono insieme da quindici anni. Da quando, cioè, Louise irretì e convinse il giovane...
kurt
Paolo Restuccia

Io sono Kurt

6.5

Inseguimenti, denaro, donne, uomini in fuga e musica. Soprattutto tanta musica nel nuovo romanzo Io sono Kurt...
purity
Jonathan Franzen

Purity

7.5

Ti diranno che può non essere corretto scrivere in una recensione, soprattutto al principio, un’impressione personale, puramente...