MORRISON Prima i bambini_300X__exact
Toni Morrison

Prima i bambini

Frassinelli / pp. 218 / € 19,50
7

di Valeria Calò

Ci sono alcuni personaggi che sanno vivere nella menzogna per tutta la vita. Altri che invece, soffocati dallo sforzo di correggere le imperfezioni della loro seconda esistenza, sperano che qualcuno se ne accorga, o che il rimorso trovi finalmente una sua voce e chieda di essere affrontato; così che quel meccanismo apparentemente perfetto si inceppi è poi esploda. È questo il caso di Prima i bambini, un romanzo corale in cui il bisogno di autenticità espresso da uno dei personaggi coinvolgerà in una sorta di gioco al massacro tutte le persone che le stanno attorno.

Protagonista di questa spirale in cui ciascuno, in preda ad un effetto domino, dovrà fare i conti con la propria menzogna -tanto più resistente perché radicata nell’infanzia – è Bride, donna di una bellezza straordinaria, caratterizzata da una pelle molto scura e lucente, che le ha dato successo anche nel lavoro. Proprio quando ormai adulta crede di essersi riscattata dalla fragilità e dall’insicurezza dell’infanzia segnata da una madre fredda e riluttante davanti a quella pelle d’ebano, troppo più scura della sua, Bride inizierà ad affrontare le conseguenze di quella  menzogna, pronunciata quando era solo una bambina e solo nella speranza di essere presa per mano.

La narrazione procede in un alternarsi simmetrico delle voci di Sofia, la donna che per quella menzogna ha pagato il prezzo più alto; di Sweetness, la madre che le ha negato anche la più semplice delle forme d’amore; del compagno Booker, che ha trasformato la rabbia per aver subito la peggiore delle violenze in una sorta di tana, un triste pretesto per rifuggire da ogni opportunità; della piccola Rain, una bambina trovata sotto la pioggia, abbandonata da una madre che dopo essersi presa la sua purezza l’aveva svenduta per qualche spicciolo. E infine, la voce della stessa Bride, disposta a tutto pur di compiere la sua redenzione.

Proprio come in Amatissima, il libro più significativo della scrittrice americana, premio Nobel per la letteratura, Toni Morrison torna ad affrontare il rapporto genitoriale: mettendone in luce le contraddizioni, restituendo a ciascuno la sua dose di colpe, pacificando uno scenario ultimo in cui tutti si liberano senza che nessuno riesca davvero a salvarsi.

Commenti

Ultime recensioni Letture / Libri
nove
Aldo Nove

Anteprima Mondiale

6.5

La nave fantasma di Teseo traghetta le apocalissi di Aldo Nove. Niente sia risparmiato nell’allestimento di questo...
ferrè
Léo Ferré

Benoît Misère

7.5

Ha la forza di una poesia di Villon e la potenza di un canto anarchico. È poesia...
cesura
Andrea Dei Castaldi

La cesura

7.5

Catalogo di cesure: anzitutto la grande crisi del 2008, che fa da sfondo al ritorno a casa...
copertina-Mazzoni
Lorenzo Mazzoni

Un tango per Victor

7.5

Un giovane italo-cileno, di nome Denil, vive ad Amsterdam. Lavora in un coffe shop ed è uno...
1invaders
Nona Fernández

Space Invaders

9

La memoria è una pietra che può fare male, che forse a volte qualcuno dovrebbe scagliare lontano...
Cover Libro
Piero Balzoni

Come uccidere le aragoste

7

Non conosce il vero significato degli oggetti e delle persone chi non ha mai perso qualcuno. Quella...
9788874628513-b
Jean Talon

Incontro coi selvaggi

8

Spassoso, divertente, puntiglioso e – come se non bastasse – colto, dannatamente colto. “Incontri coi selvaggi” scritto...
download
Mario Vattani

Doromizu. Acqua Torbida

7

Nell’acqua torbida galleggia e vive di tutto. Uomini e donne senza dignità, rapporti malati, violenze psicologiche e...
esorcista-light
William Peter Blatty

L'esorcista

9

“…E un uomo, le ossa di un uomo. I resti calcificati dell’angoscia cosmica che un giorno l’avevano...
Qualcosa, là fuori
Bruno Arpaia

Qualcosa, là fuori

8

Più che visionario, un romanzo attuale e allo stesso tempo impegnato civilmente. Qualcosa, là fuori di Bruno...
il-grand-slam
Charles Webb

Il grande slam

7.5

Il Grande Slam è un termine tecnico che nel tennis indica il conseguimento della vittoria in quattro tornei ma...
scala
Georges Simenon

La scala di ferro

7.5

Ètienne e Louise vivono insieme da quindici anni. Da quando, cioè, Louise irretì e convinse il giovane...
kurt
Paolo Restuccia

Io sono Kurt

6.5

Inseguimenti, denaro, donne, uomini in fuga e musica. Soprattutto tanta musica nel nuovo romanzo Io sono Kurt...
purity
Jonathan Franzen

Purity

7.5

Ti diranno che può non essere corretto scrivere in una recensione, soprattutto al principio, un’impressione personale, puramente...