Preparatevi: è un album fuori di testa, L’amore e la violenza. Come oggigiorno manda fuori di testa il contrasto fra voglia di vivere e orrore perpetrato a colpi di guerra, terrorismo, governi che cadono. È un album senza tempo nei suoni, attualissimo nelle tematiche. Ma soprattutto è un album incredibilmente giocoso, come forse era inevitabile dopo il massimalista capolavoro orchestrale Fantasma, del 2013. Ritrovatisi assieme al netto di significative avventure individuali, i Baustelle si riallacciano ai loro primi passi, Sussidiario illustrato della giovinezza e La moda del lento. Ma c’è di più, Francesco Bianconi (impegnato anche nel ruolo di produttore), Rachele Bastreghi e Claudio Brasini spiazzano l’ascoltatore shakerando riferimenti al nostro più nobile cantautorato (Battiato, Dalla, l’Alan Sorrenti degli esordi) e al synthpop italiano dagli anni 70 in poi (Matia Bazar, Krisma, Bluvertigo), all’elettronica di genere – che parte dal maestro John Carpenter e arriva a Cliff Martinez – e alle ibridazioni tra songwriting e disco music abbracciate dai vari Sébastien Tellier e Neon Indian, Phoenix e Chromatics.

Pop osceno come una bestemmia”, il settimo capitolo in studio del trio toscano ospita non a caso icone popolari (Amanda Lear) e figure religiose (Il Vangelo di Giovanni). Entriamo in un luna park della più salvifica musica leggera: due strumentali in cortocircuito Goblin-Daft Punk, dieci canzoni per divertirsi con intelligenza. Le spumeggianti Eurofestival e La musica sinfonica, potenziali tormentoni radiofonici del 2017, sono trascinate dall’eleganza di una Bastreghi sempre più magnetica al microfono. Se Basso e batteria, che si apre su un campionamento della sigla di Sandokan, e Lepidoptera, che potrebbe volare in un episodio di Stranger Things, sono talmente stravaganti da risultare quasi inclassificabili, l’ottimismo amaro della ballata post-Tenco La vita sintetizza al meglio la poetica di Bianconi. Una prova violentemente sui generis, per una band ancora da amare.

Commenti

Ultime recensioni Musica
LoyleCarner-YesterdaysGone-3000x3000_600_600
Loyle Carner

Yesterday's Gone

8.5

Guardandola attraverso i suoi video, l’esistenza che racconta Loyle Carner vi sembrerà di averla già vista vivere...
thexx-iseeyou
The xx

I See You

9

Non hanno rivali, oggigiorno, negli ascolti da cameretta delle ragazze e dei ragazzi: la “generazione xx”. C’è...
baustelle cover-album
Baustelle

L'amore e la violenza

8

Preparatevi: è un album fuori di testa, L’amore e la violenza. Come oggigiorno manda fuori di testa...
jaar
Nicolas Jaar

Sirens

8.5

Frutto di un’elaborazione sofferta, e perciò non facile all’ascolto, il secondo album “ufficiale” del 26enne produttore newyorkese,...
romare
Romare

Love Songs: Part Two

8

La scorsa estate ho trascorso qualche giorno a Parigi in compagnia di un’amica, abbiamo visitato il Centro...
fiori
Alessandro Fiori

Plancton

8.5

“Ma il sole rimane dietro”, recita lo spettrale semi-ritornello di Aaron, brano introdotto dalle dichiarazioni dell’attivista informatico...
soft hair
Soft Hair

Soft Hair

7.5

La collaborazione tra Sam Dust e Connan Mockasin ha origini lontane, quando nel 2010 l’ex cantante dei...
new gen
AA. VV.

New Gen

6

Caroline Simionescu-Marin, la ventunenne editrice della webzine inglese grmdaily.com, ha impiegato ben nove mesi per assemblare i cocci...
edible woman
Edible Woman

Daunting

6

Dopo la confusione fatta sul numero attualmente in edicola, dovuta tanto alla poca chiarezza del press sheet, quanto...
BookletJEWELDBOX(4pagg)-xSito.cdr
Fabio Bliquo

Controsensi

6.5

“Volevo comporre una meditazione sul delirio e sulla follia insita nei nostri comportamenti quotidiani”. Con questa intenzione...
frank-ocean-blond-compressed-0933daea-f052-40e5-85a4-35e07dac73df
Frank Ocean

Blonde

8

È strano. Perché Blonde, uno dei dischi più attesi degli ultimi anni, sfugge a tutte le traiettorie...
Let_Them_Eat_Chaos_Kate_Tempest_Album_Cover_Final_grande
Kate Tempest

Let Them Eat Chaos

8.5

“Through the hallway, ancient wallpaper, nicotine gold, up the stairs, rickety, here, in the top flat, flowers...
sbr161-jennyhval-1440
Jenny Hval

Blood Bitch

8

In un’intervista data questa estate, con la stessa cruda onestà con cui lavora ai propri album, Jenny...