Preparatevi: è un album fuori di testa, L’amore e la violenza. Come oggigiorno manda fuori di testa il contrasto fra voglia di vivere e orrore perpetrato a colpi di guerra, terrorismo, governi che cadono. È un album senza tempo nei suoni, attualissimo nelle tematiche. Ma soprattutto è un album incredibilmente giocoso, come forse era inevitabile dopo il massimalista capolavoro orchestrale Fantasma, del 2013. Ritrovatisi assieme al netto di significative avventure individuali, i Baustelle si riallacciano ai loro primi passi, Sussidiario illustrato della giovinezza e La moda del lento. Ma c’è di più, Francesco Bianconi (impegnato anche nel ruolo di produttore), Rachele Bastreghi e Claudio Brasini spiazzano l’ascoltatore shakerando riferimenti al nostro più nobile cantautorato (Battiato, Dalla, l’Alan Sorrenti degli esordi) e al synthpop italiano dagli anni 70 in poi (Matia Bazar, Krisma, Bluvertigo), all’elettronica di genere – che parte dal maestro John Carpenter e arriva a Cliff Martinez – e alle ibridazioni tra songwriting e disco music abbracciate dai vari Sébastien Tellier e Neon Indian, Phoenix e Chromatics.

Pop osceno come una bestemmia”, il settimo capitolo in studio del trio toscano ospita non a caso icone popolari (Amanda Lear) e figure religiose (Il Vangelo di Giovanni). Entriamo in un luna park della più salvifica musica leggera: due strumentali in cortocircuito Goblin-Daft Punk, dieci canzoni per divertirsi con intelligenza. Le spumeggianti Eurofestival e La musica sinfonica, potenziali tormentoni radiofonici del 2017, sono trascinate dall’eleganza di una Bastreghi sempre più magnetica al microfono. Se Basso e batteria, che si apre su un campionamento della sigla di Sandokan, e Lepidoptera, che potrebbe volare in un episodio di Stranger Things, sono talmente stravaganti da risultare quasi inclassificabili, l’ottimismo amaro della ballata post-Tenco La vita sintetizza al meglio la poetica di Bianconi. Una prova violentemente sui generis, per una band ancora da amare.

Commenti

Ultime recensioni Musica
pumarosa_the-witch
Pumarosa

The Witch

7.5

“I just wanna dance”, afferma Isabel Munoz-Newsome nel singolo Priestess, sette giri e mezzo di orologio dedicati...
039eed0758eb3aa30f050c77e7bbdc1e.1000x1000x1
Kendrick Lamar

DAMN.

9

Credere in Kendrick Lamar è, sopra ogni cosa, un atto di fede. Non tanto per le sue...
a-crow-mount-eerie
Mount Eerie

A Crow Looked At Me

7

Geneviève Castrée, in arte Woelv e Ô Paon, ci ha lasciati il 9 luglio dello scorso anno...
a1257961858_10
Flowers Must Die

Kompost

8.5

Forse non diventeranno mai famosi come i Goat – e i Dungen prima di loro – ma...
homepage_large.77a617e0
Arca

Arca

8.5

I precedenti dischi di Arca, Xen e Mutant, esponevano il talento di un produttore visionario, che all’influenza...
sleaford_mods_english_tapas_grande
Sleaford Mods

English Tapas

7

Premessa: devo dire che li adoro. Più della musica in sé, la formula: due mosche da pub...
d166aff3-ccc5-45fd-8422-947a77c8b156
Grandaddy

Last Place

8

“Why would we ever move? / Damned if we do / Dumb if we don’t / End...
Noveller-A-Pink-Sunset-For-No-One
Noveller

A Pink Sunset For No One

8

Che il progetto da solista dietro cui si cela Sarah Lipstate sia figlio tanto di Glenn Branca...
LoyleCarner-YesterdaysGone-3000x3000_600_600
Loyle Carner

Yesterday's Gone

8.5

Guardandola attraverso i suoi video, l’esistenza che racconta Loyle Carner vi sembrerà di averla già vista vivere...
thexx-iseeyou
The xx

I See You

9

Non hanno rivali, oggigiorno, negli ascolti da cameretta delle ragazze e dei ragazzi: la “generazione xx”. C’è...
baustelle cover-album
Baustelle

L'amore e la violenza

8

Preparatevi: è un album fuori di testa, L’amore e la violenza. Come oggigiorno manda fuori di testa...