Trattandosi di composizioni strumentali, conta l’esperienza d’ascolto: anzitutto dal vivo, se possibile (in Italia, a Club To Club il 3 novembre). Oppure in casa, alzando il volume dell’impianto hi-fi a livello adeguato. Meglio: in cuffia. In quest’ultima modalità, all’inizio, si ascolta una voce – altrimenti quasi impercettibile – dire: “Stiamo andando”. Probabile appartenga a Steve Albini, che ha presieduto alla registrazione del disco nel suo studio di Chicago. Sorpresi dell’abbinamento con l’artista australiano (da tempo residente in Islanda) noto per l’approccio radicale al suono elettronico, affine dunque a Tim Hecker o The Haxan Cloak? Niente di strano, invece, siccome a volte sembra di immergersi nel metal mentale dei Sunn O))). Intenzione programmatica a parte (“Il tentativo di trascrivere in musica lo spettro cromatico del blu oltremare”, colore usato in copertina), le uniche parole sono quelle dei titoli. Seguendone le tracce, cominciando dal principale, che descrive una condizione centrifuga, incappiamo nell’antica Grecia di Euridice (qui però sui tacchi) e della Ionia, affrontando la “Teoria del trauma” e giungendo sulla “Soglia della fede”, per scoprire poi che “Un singolo missile Hellfire costa 100mila dollari” (è un’arma anticarro), fino a contemplare “Gli occhi di Meg Ryan”. Ma attenzione: “Tutto ciò che ami sarà sventrato”. È lirico e apocalittico il contenuto del secondo album di Ben Frost per l’etichetta di Daniel Miller, quinto in assoluto: ancora più austero e ombroso del precedente Aurora. Era un capolavoro quello e lo è pure questo.

Pubblicato su Il Mucchio Selvaggio n. 759

Commenti

Ultime recensioni Musica
arthur-buck-cover-2018
Arthur Buck

Arthur Buck

6.5

Pop rock regolare. Regolare quando invece ti aspetti la genialata. Diciamo subito, per quelli magari che si...
edwards & hacke
David Eugene Edwards & Alexander Hacke

Risha

7

Tutto si potrà dire di questo disco tranne che non sia il parto di due musicisti carismatici:...
Mark-Lanegan-and-Duke-Garwood-With-Animals
Mark Lanegan & Duke Garwood

With Animals

7.5

“Suppongo sia sempre mezzanotte da qualche parte” ipotizza Duke Garwood, a commento dell’ultimo disco scritto e suonato...
letseatgrandma
Let’s Eat Grandma

I’m All Ears

6.5

Sono “tutt’orecchi” anch’io. La volta scorsa, all’esordio in I, Gemini, le nipotine terribili – che di nome...
kamasi-770x770
Kamasi Washington

Heaven And Earth

7.5

Quando ci eravamo lasciati, alla fine dell’intervista destinata a “Mono”, il supplemento di approfondimento riservato agli abbonati...
layl-llamas-thuban
Lay Llamas

Thuban

8.5

Quattro anni sono un arco temporale significativo per l’industria musicale, in cui può succedere di tutto –...
C_2_articolo_3142204_upiImagepp-800x800
Calcutta

Evergreen

5

Occorre far girare il disco daccapo tre o quattro volte per essere certi di aver guadagnato una...
FJM_GodsFavoriteCustomerCover
Father John Misty

God’s Favorite Customer

6.5

Con il quarto album a nome Father John Misty torna Josh Tillmann, l’autore di canzoni californiano già...
R-11909640-1524565190-8346_1525264924
Iceage

Beyondless

9

Diciamo pure che avevo bisogno di un disco del genere, in sintonia con il cattivo umore che...
Beach-House-7-LP
Beach House

7

8

La magia nei dischi dei Beach House non è mai venuta meno. È questo il miracolo attuato...
0602567364351_0_0_0_75
Sons Of Kemet

Your Queen Is A Reptile

8

Gli egizi chiamavano il loro paese Kemet, cioè “terra nera”, traendo spunto dal limo scurissimo rilasciato dalle...
doc160.ryleywalker.deafman.fc_.1600-1519762445-640x640
Ryley Walker

Deafman Glance

8

Confesso di non riuscire a definire con precisione la musica di Ryley Walker. Lo trovo, l’americano, sprecato...
mien mien
MIEN

MIEN

6.5

Abbiamo ormai perso il conto dei “supergruppi” formati da membri di diverse band che popolano lo scenario...
DRINKS
Drinks

Hippo Lite

7

Cate Le Bon lo aveva dichiarato tre anni fa: “Nelle interviste ti fanno sempre domande tipo ‘Quale...