BettiBarsantini_COPERTINA
BettiBarsantini

BettiBarsantini

Malintenti/Edel
8

Sulla carta, niente di meglio che l’incontro fra due dei pochi songwriter contemporanei capaci di evitare la trappola della banalità, il livellamento della canzone d’autore per le piazze o gli autoreferenziali circoletti indie snob. In ottima salute per quanto concerne le rispettive carriere solistiche, Alessandro Fiori e Marco Parente hanno deciso di ufficializzare la loro collaborazione con la nascita di un vero e proprio duo, che prende nome dalla giornalista del TG3 Toscana Betty Barsantini. I cosiddetti BettiBarsantini, d’altronde, amano giocare: lo fanno con la musica, composta ed eseguita in autarchia a parte l’aiuto in fase di produzione e mix di Alessandro “Asso” Stefana; lo fanno con parole redatte in nome della più nobile leggerezza, che flirtano spesso e volentieri con il concetto di comunicazione.

Concretamente, è pop sperimentale con la melodia nel cuore (Dissocial network, Le parole, Il linguaggio), è punk attitudinale con un goliardico sorriso sulle labbra (la concisa Puzza di sangue, che nel ritornello spara un “Il maiale sei te” dalla dissacrante veemenza alla CCCP), è poesia pura (Lucio Dalla, che si candida sin da ora come uno degli omaggi più intensi del nuovo anno). Ci sono le due voci – vieppiù delicate e al cento per cento complementari in quel piccolo, struggente gioiello naïf che è Qualcuno avrà pur le idee chiare – e c’è l’estro di note parimenti classiche e moderne, che impiegano con grande equilibrio chitarre slide e harmonium, violino e sintetizzatori analogici. Si guarda al sound di capostipiti come Talk Talk o XTC, ma ci si confronta anche con le influenze di oggi (Grizzly Bear, Dirty Projectors). Eventuali paragoni con colleghi locali, invece, risultano ardui, se non impossibili. Le personalità di Fiori e Parente, seppur fuse nell’inedita risultante della loro unione, fanno senz’altro categoria a sé. Veloci, sintonizzatevi o cambiate canale lasciando perdere la spazzatura: qui e ora sta andando in onda roba che vale tutta la vostra attenzione.

Ultime recensioni Musica
FJM_GodsFavoriteCustomerCover
Father John Misty

God’s Favorite Customer

6.5

Con il quarto album a nome Father John Misty torna Josh Tillmann, l’autore di canzoni californiano già...
R-11909640-1524565190-8346_1525264924
Iceage

Beyondless

9

Diciamo pure che avevo bisogno di un disco del genere, in sintonia con il cattivo umore che...
Beach-House-7-LP
Beach House

7

8

La magia nei dischi dei Beach House non è mai venuta meno. È questo il miracolo attuato...
0602567364351_0_0_0_75
Sons Of Kemet

Your Queen Is A Reptile

8

Gli egizi chiamavano il loro paese Kemet, cioè “terra nera”, traendo spunto dal limo scurissimo rilasciato dalle...
doc160.ryleywalker.deafman.fc_.1600-1519762445-640x640
Ryley Walker

Deafman Glance

8

Confesso di non riuscire a definire con precisione la musica di Ryley Walker. Lo trovo, l’americano, sprecato...
mien mien
MIEN

MIEN

6.5

Abbiamo ormai perso il conto dei “supergruppi” formati da membri di diverse band che popolano lo scenario...
DRINKS
Drinks

Hippo Lite

7

Cate Le Bon lo aveva dichiarato tre anni fa: “Nelle interviste ti fanno sempre domande tipo ‘Quale...
mouse on mars cover
Mouse On Mars

Dimensional People

7.5

Uh, vedi un po’: i Mouse On Mars abbandonano le sponde discografiche che recentemente li avevano visti...
a toys orchestra LUB-DUB
…A Toys Orchestra

Lub Dub

7

Mentre là fuori l’indie italiano continua a scalare con risibile facilità le vette delle classifiche tricolori, gli...
CS672934-01A-BIG
Jonathan Wilson

Rare Birds

6

Che cosa non funziona in questo album di Jonathan Wilson? Formalmente, nulla.Alla sua nuova uscita, il songwriter...
Mount Eerie- Now Only
Mount Eerie

Now Only

8.5

A un anno esatto dallo splendido A Crow Looked At Me, Phil Elverum costruisceintorno alla scomparsa, all’eredità...
preocupations
Preoccupations

New Material

8

Nonostante qualche intoppo presentatosi subito sul cammino (il cambio di nome da Viet Cong a Preoccupations, a...
Baustelle 2018
Baustelle

L’amore e la violenza vol. 2

8

“Dodici nuovi pezzi facili”, recita il programmatico sottotitolo dell’ottavo album in studio di Francesco Bianconi, Rachele Bastreghi...
David-Byrne-cover
David Byrne

American Utopia

7

L’album più atteso dell’inverno, o quasi. Il “mezzobusto” non ne confezionava uno a suo nome dall’epoca di...
suuns-felt-e1515742982651
Suuns

Felt

8.5

Dal momento in cui ho deciso di occuparmi di Felt, rifletto su quante altre band, nell’ultimo decennio...