TROPISM
Own/Wide

Cambia il metodo, ma il risultato rimane immutato. Giunto il momento di dare un seguito a “Haralambos”; che nel 2003 ne aveva segnato l’esordio e – complice il programma radiofonico “This American Life” – ne aveva portato la musica (anche se, immaginiamo, non il nome) in migliaia di case statunitensi, il texano Bexar Bexar ha pensato di modificare il proprio approccio. Niente più ritmiche digitali e tastiere, ma solo e soltanto una chitarra acustica, stratificata e trattata però fino a renderne il suono irriconoscibile. Al punto che, come si diceva, l’atmosfera generale di “Tropism” (giunto ora all’uscita ufficiale dopo essere stato disponibile per mesi solo in formato MP3) non si distacca esageratamente da quella del predecessore: delicati acquerelli in cui lievi sovrapposizioni di glitch e drones fanno da suggestivo sfondo agli arpeggi circolari disegnati – questi sì, in maniera più nitida di un tempo – dalle sei-corde. Musica d’ambiente nella maniera in cui potrebbe intenderla Fennesz se unisse le forze con i Gastr Del Sol per rileggere Brian Eno; senza particolari sussulti – d’altra parte, però, neppure glieli si chiede – ma non senza cuore. Ottima come sottofondo, anche se è solo a un ascolto attento che si svela in tutte le sue molteplici sfumature.

Ultime recensioni Musica
thexx-iseeyou
The xx

I See You

9

Non hanno rivali, oggigiorno, negli ascolti da cameretta delle ragazze e dei ragazzi: la “generazione xx”. C’è...
baustelle cover-album
Baustelle

L'amore e la violenza

8

Preparatevi: è un album fuori di testa, L’amore e la violenza. Come oggigiorno manda fuori di testa...
jaar
Nicolas Jaar

Sirens

8.5

Frutto di un’elaborazione sofferta, e perciò non facile all’ascolto, il secondo album “ufficiale” del 26enne produttore newyorkese,...
romare
Romare

Love Songs: Part Two

8

La scorsa estate ho trascorso qualche giorno a Parigi in compagnia di un’amica, abbiamo visitato il Centro...
fiori
Alessandro Fiori

Plancton

8.5

“Ma il sole rimane dietro”, recita lo spettrale semi-ritornello di Aaron, brano introdotto dalle dichiarazioni dell’attivista informatico...
soft hair
Soft Hair

Soft Hair

7.5

La collaborazione tra Sam Dust e Connan Mockasin ha origini lontane, quando nel 2010 l’ex cantante dei...
new gen
AA. VV.

New Gen

6

Caroline Simionescu-Marin, la ventunenne editrice della webzine inglese grmdaily.com, ha impiegato ben nove mesi per assemblare i cocci...
edible woman
Edible Woman

Daunting

6

Dopo la confusione fatta sul numero attualmente in edicola, dovuta tanto alla poca chiarezza del press sheet, quanto...
BookletJEWELDBOX(4pagg)-xSito.cdr
Fabio Bliquo

Controsensi

6.5

“Volevo comporre una meditazione sul delirio e sulla follia insita nei nostri comportamenti quotidiani”. Con questa intenzione...
frank-ocean-blond-compressed-0933daea-f052-40e5-85a4-35e07dac73df
Frank Ocean

Blonde

8

È strano. Perché Blonde, uno dei dischi più attesi degli ultimi anni, sfugge a tutte le traiettorie...
Let_Them_Eat_Chaos_Kate_Tempest_Album_Cover_Final_grande
Kate Tempest

Let Them Eat Chaos

8.5

“Through the hallway, ancient wallpaper, nicotine gold, up the stairs, rickety, here, in the top flat, flowers...
sbr161-jennyhval-1440
Jenny Hval

Blood Bitch

8

In un’intervista data questa estate, con la stessa cruda onestà con cui lavora ai propri album, Jenny...
goat-Requiem-650x650
Goat

Requiem

8

Da un paio di anni campeggiano ai piani alti sui cartelloni dei festival, in America vengono licenziati...
61AG4lCxU3L._SL1215_
Nick Cave & The Bad Seeds

Skeleton Tree

9

Va alla radice, Nick Cave. Va allo scheletro, perché a volte non resta che radere al suolo...