Gli album di cover, spesso a ragion veduta, vengono considerati fratellini minori e un poco sciocchi dei dischi contenenti canzoni autografe. Il punto è che le cover, nate per surclassare i brani nella loro forma originale (da “to cover”, coprire, ricoprire, ma anche dominare), sono via via diventate una sorta di ginnastica d’artista prima che lo stesso riesca a trovare la propria identità o tutt’al più un tributo più o meno ammantato di ironia, specie nel pescare titoli dal calderone del pop. Bob Dylan, che non ha certo bisogno di tenersi in allenamento tantomeno di battute a poco prezzo, torna con una raccolta di composizioni altrui in larga parte portate al successo da Frank Sinatra, ma lo fa in un modo che, nel rendere loro omaggio, riesce a suonare terribilmente autentico e personale.

Shadows In The Night, parafrasi di quella Strangers In The Night che lo stesso crooner di Hoboken ripudiò (e che infatti non compare in scaletta), rinuncia agli arrangiamenti sontuosi che non aggiungerebbero nulla a ciò che già conosciamo preferendo contare su pochi strumenti, carezzati, soffiati ancor più che suonati. La pedal steel del fedele Don Herron vola alta su una tela così ampia evocando scenari suggestivi e al contempo solitari, ma è capace di fare un passo indietro e spostare l’attenzione tanto su intere sezioni (i fiati in I’m A Fool To Want You, The Night We Called It A Day e nella conclusiva That Lucky Old Sun) quanto in brevi apparizioni (l’inaspettato intervento ritmico sul finale di Where Are You?). A rendere ulteriormente apprezzabile questo lavoro è la sequenza dei pezzi presente nella seconda metà del disco; l’evidente filo narrativo che lega suoni e parole sembra raccontare una parabola di abbandono, solitudine e rinascita.

Commenti

Ultime recensioni Musica
CS672934-01A-BIG
Jonathan Wilson

Rare Birds

6.5

Che cosa non funziona in questo album di Jonathan Wilson? Formalmente, nulla.Alla sua nuova uscita, il songwriter...
Mount Eerie- Now Only
Mount Eerie

Now Only

8.5

A un anno esatto dallo splendido A Crow Looked At Me, Phil Elverum costruisceintorno alla scomparsa, all’eredità...
preocupations
Preoccupations

New Material

8

Nonostante qualche intoppo presentatosi subito sul cammino (il cambio di nome da Viet Cong a Preoccupations, a...
Baustelle 2018
Baustelle

L’amore e la violenza vol. 2

8

“Dodici nuovi pezzi facili”, recita il programmatico sottotitolo dell’ottavo album in studio di Francesco Bianconi, Rachele Bastreghi...
David-Byrne-cover
David Byrne

American Utopia

7

L’album più atteso dell’inverno, o quasi. Il “mezzobusto” non ne confezionava uno a suo nome dall’epoca di...
suuns-felt-e1515742982651
Suuns

Felt

8.5

Dal momento in cui ho deciso di occuparmi di Felt, rifletto su quante altre band, nell’ultimo decennio...
The-Breeders-All-Nerve-album-artwork-1515446973-640x640-1
The Breeders

All Nerve

8

A dieci anni dal precedente Mountain Battles, The Breeders tornano con un quinto capitolo in studio che...
mamuthones-fear-on-the-corners
Mamuthones

Fear On The Corner

8

Come un bad trip un po’ meno disturbante e un po’ più reale. Come un disco psichedelico...
awol
Awolnation

Here Come the Runts

5.5

“Volevo fare un album pop-rock, alla maniera di quello dei Dire Straits o Born In The USA”,...
starcrawler
Starcrawler

Starcrawler

7.5

Si sono incontrati appena maggiorenni, al liceo, nel 2015. Oggi pubblicano il loro primo album su Rough...
maisie_maledette-rockstar-e1515853361535
Maisie

Maledette rockstar

8.5

Sono otto anni che aspetto il nuovo album dei Maisie, band messinese composta da Alberto Scotti e...
COSMOTRONIC-COVER-RGB-14401
Cosmo

Cosmotronic

8

Si dà subito il Bentornato, disegnando un autoritratto e definendo gli obiettivi, prima che parta un ritmo...
600x600bf
N.E.R.D.

No_One Ever Really Dies

8

La leggerezza. Il sense of humour, perfino. In anni in cui la musica black di matrice urban...
songsofpraise_shame
Shame

Songs Of Praise

8

Gli Shame, dall’Inghilterra, Brixton, sono cinque compagni di classe che iniziano a suonare nella sala prove dei...
four
Four Tet

New Energy

8

Ah, quanto sarebbe bello se New Energy uscisse come semplice white label: niente nome dell’autore, e stop....