THE BEATIFIC VISIONS
Rough Trade/Self

Un bel gioco dura poco, si dice. Vero, ma non sempre. Specie se quello che era iniziato come tale si trasforma in qualcosa di ben più vasto. Chiedetelo ai Brakes: il loro debutto “Give Blood” (2005) pareva infatti poco più che un piacevole diversivo per i suoi autori, già attivi in altre formazioni britanniche quali Electric Soft Parade e Tenderfoot; poi però il disco è andato bene oltre ogni aspettativa, e per alcuni di loro è arrivato il momento di ridiscutere le proprie priorità. Per Eamon Hamilton per esempio, che ha lasciato i British Sea Power, di cui era tastierista, per dedicarsi a tempo pieno a questo progetto. Il quale, pur avendo assunto continuità, non ha perso nulla della propria carica ironica. Entrando nel dettaglio, le differenze principali tra “The Beatific Visions” e il predecessore riguardano la mancanza di cover e, soprattutto, un’attenzione maggiore per elementi country prima soltanto accennati. Il che non intacca più di tanto la sostanza di una ricetta che prevede anche abbondanti dosi di indie-rock e punk. Ventotto minuti che tutto fanno tranne che annoiare, con menzione speciale per una “Global Communications” che fa incontrare i Pavement di “Father To A Sister Of Thought” e i Grandaddy.

Ultime recensioni Musica
CS672934-01A-BIG
Jonathan Wilson

Rare Birds

6.5

Che cosa non funziona in questo album di Jonathan Wilson? Formalmente, nulla.Alla sua nuova uscita, il songwriter...
Mount Eerie- Now Only
Mount Eerie

Now Only

8.5

A un anno esatto dallo splendido A Crow Looked At Me, Phil Elverum costruisceintorno alla scomparsa, all’eredità...
preocupations
Preoccupations

New Material

8

Nonostante qualche intoppo presentatosi subito sul cammino (il cambio di nome da Viet Cong a Preoccupations, a...
Baustelle 2018
Baustelle

L’amore e la violenza vol. 2

8

“Dodici nuovi pezzi facili”, recita il programmatico sottotitolo dell’ottavo album in studio di Francesco Bianconi, Rachele Bastreghi...
David-Byrne-cover
David Byrne

American Utopia

7

L’album più atteso dell’inverno, o quasi. Il “mezzobusto” non ne confezionava uno a suo nome dall’epoca di...
suuns-felt-e1515742982651
Suuns

Felt

8.5

Dal momento in cui ho deciso di occuparmi di Felt, rifletto su quante altre band, nell’ultimo decennio...
The-Breeders-All-Nerve-album-artwork-1515446973-640x640-1
The Breeders

All Nerve

8

A dieci anni dal precedente Mountain Battles, The Breeders tornano con un quinto capitolo in studio che...
mamuthones-fear-on-the-corners
Mamuthones

Fear On The Corner

8

Come un bad trip un po’ meno disturbante e un po’ più reale. Come un disco psichedelico...
awol
Awolnation

Here Come the Runts

5.5

“Volevo fare un album pop-rock, alla maniera di quello dei Dire Straits o Born In The USA”,...
starcrawler
Starcrawler

Starcrawler

7.5

Si sono incontrati appena maggiorenni, al liceo, nel 2015. Oggi pubblicano il loro primo album su Rough...
maisie_maledette-rockstar-e1515853361535
Maisie

Maledette rockstar

8.5

Sono otto anni che aspetto il nuovo album dei Maisie, band messinese composta da Alberto Scotti e...
COSMOTRONIC-COVER-RGB-14401
Cosmo

Cosmotronic

8

Si dà subito il Bentornato, disegnando un autoritratto e definendo gli obiettivi, prima che parta un ritmo...
600x600bf
N.E.R.D.

No_One Ever Really Dies

8

La leggerezza. Il sense of humour, perfino. In anni in cui la musica black di matrice urban...
songsofpraise_shame
Shame

Songs Of Praise

8

Gli Shame, dall’Inghilterra, Brixton, sono cinque compagni di classe che iniziano a suonare nella sala prove dei...
four
Four Tet

New Energy

8

Ah, quanto sarebbe bello se New Energy uscisse come semplice white label: niente nome dell’autore, e stop....